Mind Training Yoga

13 Benefici dello Yoga per corpo e mente dimostrati scientificamente

Lo Yoga è un’antica pratica orientale oggi molto diffusa in Occidente che mette in unione mente e corpo attraverso esercizi di respirazione, meditazione e posture che nel tempo inducono notevoli cambiamenti positivi a livello psichico e fisico.

Non è uno sport e non è una religione. È piuttosto considerato uno stile di vita. Per ottenere i migliori risultati è opportuno avere un abbigliamento comodo, un tappeto ed eventuali altri materiali necessari in certe pratiche. Per l’acquisto di ottimi materiali di supporto alla pratica della disciplina un rivenditore ben fornito è Reyoga mentre per l’acquisto di capi d’abbigliamento adatti suggeriamo lo shop online Zalando, eCommerce che offre una vasta scelta di prodotti oltre a consigli su abbigliamento, video esercizi e interviste ad esperti di fama internazionale.

Dedichiamoci ora a capire perché lo yoga fa così bene.

La parola Yoga, deriva dal sanscrito “yuji”, che significa giogo o unione, ed è stata tramandata come una disciplina con lo scopo di riunire l’umano con il divino. Sempre più persone lo stanno praticando perché testimoniano un grande benessere a tutti i livelli. La scienza ci dimostra che lo Yoga offre profondi vantaggi per la salute sia mentale che fisica, che non tutti conoscono e che possono davvero rivoluzionare la nostra vita. Di seguito presentiamo quindi i 13 vantaggi dello yoga, dimostrati da una serie di studi condotti dal National Center for Biotechnology Information.

1. Lo Yoga diminuisce lo stress: abbassando i livelli di cortisolo (conosciuto come l’ormone dello stress) che è responsabile di problemi di salute come diabete e glicemia alta. Uno studio del National Center for Biotechnology Information, condotto su 24 donne che si sono dichiarate emotivamente disturbate, ha dimostrato il potente effetto dello yoga sullo stress. Dopo un programma di yoga di tre mesi, le donne avevano livelli significativamente inferiori di cortisolo. Riportavano inoltre bassi livelli di stress, ansia, stanchezza e depressione.

2. Lo Yoga riduce l’ansia: garantendo una diminuzione dei sintomi tipici di questo disturbo, come dimostrato dal centro di ricerca americano su un campione di 34 donne con diagnosi di disturbo d’ansia. Dopo un percorso di Yoga della durata di due mesi, i livelli di ansia registrati sono risultati significativamente inferiori rispetto al passato. Altre 64 donne, con disturbo da stress post-traumatico, caratterizzato da un grave stato di ansia e paura in seguito ad un evento traumatico, hanno praticato yoga per 10 settimane. Al termine del percorso, le donne riportavano meno sintomi e il 52% dei partecipanti non rientrava più nei parametri del disturbo da stress post-traumatico.

3. Lo Yoga riduce l’infiammazione: l’infiammazione è una normale risposta immunitaria che, se diventa cronica, può contribuire allo sviluppo di malattie pro-infiammatorie come malattie cardiache, autoimmuni e cancro. Sempre il National Center for Biotechnology Information ha dimostrato nel 2015, su un campione di persone coinvolte nella pratica dello yoga, che la disciplina aveva contribuito ad abbassare il livello dei marcatori infiammatori rispetto a chi, nello stesso arco di tempo, non l’aveva praticata. Sebbene siano necessarie ulteriori ricerche, i risultati ottenuti finora indicano che lo yoga può contribuire a proteggerci da alcune malattie causate da infiammazioni croniche.

4. Lo Yoga abbassa il colesterolo alto: La scienza ha dimostrato che lo yoga può contribuire a migliorare la salute dell’apparato cardiovascolare e a ridurre diversi fattori di rischio per le malattie cardiache. Un campione di 113 pazienti affetti da malattie cardiache, osservando gli effetti di un cambiamento di stile di vita che includeva un anno di pratica yoga combinata a modifiche alimentari e ad una gestione dello stress, hanno visto una riduzione del 23% del colesterolo totale e una riduzione del 26% del colesterolo LDL (il cosiddetto colesterolo “cattivo”). Inoltre, la progressione della malattia cardiaca si è interrotta nel 47% dei pazienti.

5. Lo Yoga migliora la qualità della vita in pazienti in chemio: Spesso parliamo di yoga come di una “terapia” complementare per migliorare la qualità della vita delle persone affette da cancro, riducendo i sintomi della chemioterapia, come nausea e vomito, migliorando altresì la qualità della vita.

6. Lo Yoga contrasta la depressione: il suo effetto antidepressivo inibisce la produzione di ormoni dello stress nel corpo e può inoltre contribuire a diminuire i sintomi della depressione, essendo di fatto una disciplina che lavora si sul corpo ma soprattutto sulla mente, insegnando a guardare le cose da un punto di vista differente, spesso con maggior distacco.

7. Lo Yoga abbassa la pressione alta: garantendo all’individuo un battito più regolare rispetto a chi non pratica la disciplina, riducendo la frequenza cardiaca, della pressione sanguigna e del tasso di pressione (RPP). L’RPP è un indicatore del consumo di ossigeno del miocardio e del carico sul cuore, la sua riduzione mostra che lo yoga ha un effetto benefico sulla riduzione del carico sul cuore nei pazienti con insufficienza cardiaca. L’alta pressione sanguigna è una delle principali cause di attacchi di cuore e ictus. Abbassare la pressione sanguigna può contribuire a ridurre il rischio di sviluppare tali patologie.

8. Lo Yoga migliora la qualità del sonno: spesso associata all’obesità, all’alta pressione sanguigna e alla depressione. Gli studi dimostrano che includere lo yoga nella routine quotidiana può contribuire a promuovere un sonno migliore grazie ai suoi effetti sulla melatonina, l’ormone che regola il sonno e la veglia. Nel 2005 uno studio del National Center for Biotechnology Information condotto su 69 pazienti anziani ha assegnato queste persone ad una classe di yoga. Un altro gruppo doveva assumere una preparazione a base di erbe e un terzo gruppo invece era di controllo. Il gruppo che ha praticato lo yoga riusciva ad addormentarsi più velocemente, dormiva più a lungo e di mattina si sentiva più riposato rispetto agli altri 2 gruppi.

9. Lo Yoga migliora la flessibilità e l’equilibrio: motivo per cui molte persone praticano la disciplina in abbinamento alla loro routine quotidiana di fitness. Infatti è dimostrato che lo yoga ottimizza le prestazioni fisiche grazie a specifici movimenti e posizioni mirate al raggiungimento di questi due obiettivi. Praticare soltanto 15-30 minuti di yoga al giorno potrebbe fare una grande differenza in tal senso.

10. Lo Yoga migliora la respirazione: includendo esercizi che contribuiscono a migliorare la funzione polmonare e ad aumentare la capacità vitale, ovvero la misura della quantità massima di aria che può essere espulsa dai polmoni. È particolarmente importante per chi soffre di malattie polmonari, problemi cardiaci e asma.

11. Lo Yoga allevia l’emicrania: da solo, o in combinazione con le cure convenzionali, lo yoga è in grado di stimolare il nervo vago e quindi ridurre l’intensità e la frequenza delle cefalee.

12. Lo Yoga promuove sane abitudini alimentari: come dimostrato dal National Center for Biotechnology Information. La disciplina contribuisce alla riduzione sia dei sintomi del disturbo alimentare sia delle preoccupazioni riguardanti il cibo, dalle abbuffate compulsive e dalla sensazione di perdere il controllo. Si è scoperto che lo Yoga provoca una diminuzione degli episodi di alimentazione incontrollata, stimolando l’aumento dell’attività fisica e favorendo la perdita di peso. Per tutti, con o senza disturbi alimentari, praticare yoga può aiutare ad intraprendere delle sane abitudini alimentari.

13. Lo Yoga aumenta la forza fisica: oltre che la resistenza e la flessibilità.

Considerazioni finali

Ai tantissimi studi che hanno confermato i molteplici benefici per mente e corpo dello yoga, si devono associare le innumerevoli testimonianze di chi lo pratica o lo ha praticato. Includere lo yoga nella propria routine può contribuire a migliorare la salute. È importante quindi trovare il tempo per dedicarsi a se stessi, anche solo poche volte a settimana, per beneficiare di risultati prima impensabili.

via Dionidream

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Privacy Policy Cookie Policy