Eckhart Tolle è un affermato scrittore tedesco nelle cui opere è possibile trovare grandi insegnamenti sulla spiritualità. Attualmente vive in Canada ed è uno degli scrittori più famosi in America del Nord.

Nelle sue opere si trova l’ispirazione necessaria per trasformare la propria vita e viverla in modo più cosciente. Lo scrittore è convinto che questo sia un passo fondamentale per l’evoluzione dell’uomo come specie. I suoi insegnamenti sono una vera e propria ispirazione.

Nel nostro articolo di oggi vogliamo presentarvi alcune delle migliori frasi di Eckhart Tolle. Siamo sicuri che vi aiuteranno a trovare l’ispirazione giusta per vivere il presente. Vi invitiamo a leggerle e a ricordarle nei momenti in cui ne avrete più bisogno.

Frasi di Eckhart Tolle

1. “A prima vista alcuni cambiamenti sembrano negativi, ma lasciano lo spazio necessario perché arrivi qualcosa di nuovo”

Siete persone che temono i cambiamenti oppure che, invece, li accolgono a braccia aperte? Eckhart Tolle ci ricorda che tutto, in questo mondo, cambia, anche se spesso non vogliamo accettarlo o non lo vediamo. Le nostre idee, le nostre relazioni, i nostri amici e noi stessi.

Ho conosciuto persone che si aggrappano con una tale forza a quello che già conoscono che non vedono nemmeno le alternative che accompagnano il cambiamento. È vero che alcuni cambiamenti fanno male. Tuttavia, quel dolore che sentiamo quando abbandoniamo qualcosa significa che l’esperienza ci ha riempito a livello emotivo.

 

Per questo motivo, se dovete affrontare una situazione che vi obbliga a cambiare, cercate di non vederla come una cosa negativa, bensì al contrario, vivetela e godetevela. Tutta quella nuova energia e quei nuovi punti di vista rappresentano un’opportunità. Dovete afferrarla e trarne tutto il buono che hanno da offrire.

2. “Bisogna capire in profondità che il momento presente è tutto quello che hai. Fa dell’Adesso il punto focale della tua vita”

Trascorriamo talmente tanto tempo a preoccuparci del futuro, che ci dimentichiamo quello che abbiamo. Ditemi, quante ore avete trascorso oggi pensando al futuro? Può trattarsi di un futuro più o meno sicuro o persino del tutto incerto.

Possiamo trascorrere ore e ore a pianificare la nostra vita da anziani o le prossime vacanze. Secondo Eckhart Tolle, non bisogna smettere di pensare al futuro. Tuttavia, lo scrittore ci invita a vivere davvero il momento presente.

Dopo tutto, la vita che state vivendo adesso è il futuro che avete pianificato con tanto impegno anni fa. La cosa migliore da fare è, quindi, vederlo e viverlo. Trascorrete del tempo con i vostri figli, dedicate un pomeriggio al vostro partner, andate a trovare i vostri genitori o prendetevi un po’ di riposo per colorare un po’. Se non vi godete il presente, non avrete molto da raccontare ai vostri figli o ai vostri nipoti.

3. “Accetta tutto. Qualsiasi cosa che il presente ti offra, accettala come se l’avessi scelta. Lavora con quello che hai, non andargli contro”

Lamentarsi è una delle abitudini più comuni dei giorni nostri. Non abbiamo mai nulla a sufficienza. Se non viviamo dove ci piacerebbe essere, ci concentriamo sull’infelicità che ci produce. Se abbiamo un lavoro, ma il nostro salario non ci soddisfa, ci lamentiamo.

Davvero non possiamo fare niente con ciò che abbiamo? Davvero non c’è niente di buono nel nostro presente? Eckhart Tolle ci ricorda che abbiamo due opzioni: accettare e valorizzare il presente oppure andargli contro.

 

Avete la facoltà di scegliere. Ricordatevi solo che è possibile imparare ad apprezzare e trarre profitto da quello che si ha. Invece di stilare una lista con tutte le carenze che riempiono la vostra vita, cercate di essere grati per i vantaggi di cui godete.

Questo è un modo molto più piacevole e motivante di vedere la vita. Nonostante ciò, se non vi piace quello che avete, usatelo per ottenere quello che cercate.

Non vi piace il vostro lavoro? Va bene, ma almeno siate grati perché vi permette di pagare le bollette. Invece di lamentarvi, potreste considerare l’idea di iniziare a pianificare una vostra attività, come avete sempre voluto fare. Vedrete che presto il vostro lavorò diventerà più stimolante e che i vostri obiettivi saranno sempre più vicini.

4. “La causa principale dell’infelicità non è mai la situazione, ma i propri pensieri al riguardo”

Credere che non ci sia niente di buono nel proprio presente non fa che renderci infelici. Eckhart Tolle è un convinto sostenitore dell’idea che ognuno di noi crea le proprie tragedie e le proprie gioie. Potreste avere una vita perfetta, ma non basterà se credete che vi manchi qualcosa.

Forse siete convinti che vi manchi tutto, ma in realtà l’unica cosa che non avete è la capacità di vedere il buono che c’è nella vostra vita. In ogni situazione e in ogni momento c’è qualcosa per cui vale la pena vivere. Se vi è difficile crederlo, provate con la gratitudine. Ogni giorno, cercate una cosa nuova per la quale essere grati alla vita. Vi basterà poco per avere un presente più felice.

via La Mente Meravigliosa