,

5 passi per uscire da un trauma personale

loading...

Abbiamo avuto tutti dei momenti traumatici nella nostra vita, ed è capitato a volte, che alcuni di essi fossero un pò più “grandi” di altri. Mentre alcune persone sembrano altamente resistenti ai traumi, altre vengono trascinate in una spirale di depressione e rabbia. La differenza tra questi due tipi di persone si riduce a come viene gestito, utilizzato, e affrontato il dolore, sia a livello interno che esterno.
Quando si verifica un evento traumatico nella vostra vita, non è detto che il nostro mondo deve crollarci addosso. Infatti, spesso questa esperienza può essere utilizzata come un’opportunità di crescita e di evoluzione personale. Carl Jung ha detto una volta: “Non c’è presa di coscienza senza dolore”, e quando sappiamo come trattare con il dolore e recuperare da esso, siamo in grado di entrare in una prospettiva più piena e consapevole.

Ecco i 5 passi per uscire da un trauma personale:

1) Permettiti di sentire il dolore

pianto

Non ignorarlo, non agire come se non esistesse. I sentimenti sono lì per un motivo e sono destinati ad essere abbracciati se non vengono soppressi. Molte persone cercano di ignorare il loro dolore, ma quanto resisteranno prima che si manifesti?
Chiudi gli occhi, vai in un posto tranquillo, e butta fuori tutto il dolore che hai dentro. Una volta l’hai sentito completamente, puoi cominciare a guarire. Non c’è niente di male ad essere triste, ma non bisogna mai sentirsi in colpa per la nostra tristezza.

2) Prenditi il tempo necessario

felicità1

Non è necessario avere fretta. Tutto ciò che deve essere fatto sarà ancora lì per te e potrai farlo più tardi, lungo la strada che sceglierai di intraprendere. È davvero importante darti il permesso di prenderti una pausa.

3) Aggiungi lentamente la gioia nella tua vita

felicità11

Quando siamo traumatizzati, ci chiudiamo, diventiamo apatici, non abbiamo più voglia di vivere. Invece di buttare tutti i tuoi sogni e le passioni fuori dal finestrino, spingi te stesso a ricordare le cose che ti hanno reso felice in passato. Ora è un grande momento per re-infondere in te un significato e uno scopo alla tua vita.

loading...

4) Inizia a lavorare sul perdono
Se hai bisogno di perdonare qualcuno, una situazione, o te stesso, dai tempo al tuo dolore di manifestarsi, solo dopo aver cominciato a guarire dal trauma, lavora sul perdono; sarà l’ultimo pezzo del puzzle per rivitalizzare completamente la tua anima. Il rancore e la rabbia ti terranno intrappolati nel dolore, e ti faranno solo rivivere i ricordi più dolorosi.  Il perdono è la chiave. Trova in te stesso il perdono e lascia andare, sarai stupito da come ti sentirai dopo averlo fatto.
Perdonare non significa cancellare quello che è successo, significa solo che hai fatto pace con quell’esperienza e non hai più intenzione di lasciare che gli avvenimenti della tua vita ti controllino.

5) Una volta guarito, racconta la tua storia

racconta la tua storia

Molte persone consumano le loro tragedie personali e ne fanno il loro mantra quotidiano nella vita. “Sono una vittima di abuso”, “io sono un drogato”, “Nessuno mi ama”, diventano i temi comuni della vita di queste persone. Prendono le loro storie e le rendono una parte della loro identità. Si intrappolano in una vibrazione più bassa a causa del modo in cui hanno scelto di interpretare quella situazione. Questa forma di auto-sabotaggio mantiene le cicatrici e non permette la guarigione.
Resisti alla tentazione di raccontare la tua storia in questo modo. Racconta la tua storia come la vorresti ascoltare. Parla delle tue vittorie e non delle sconfitte nelle conversazioni quotidiane. Questo non significa che devi mentire a te stesso, o nascondere il tuo dolore, al contrario questo comportamento eviterà di farti identificare con la mentalità della vittima. Metti al centro dei tuoi pensieri le lezioni apprese e la crescita che hai sperimentato, al posto del dolore che hai sopportato.
La modalità in cui scegli di reagire al dolore, indica l’incidenza che hai sulla tua vita. Per riprenderti dal dolore di un trauma, è saggio essere prima di tutto gentile con te stesso, perdonare la situazione, aggiungere gioia alla tua vita e raccontare la tua storia in modo in cui la vorresti ascoltare.

I problemi del passato possono essere in grado di trascinarti verso il basso, ma se li accogli, li comprendi e li lasci andare, possono anche essere un grande insegnamento.

via Anahera

loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…

10 straordinari benefici del Thai Yoga

Ricerca della solitudine: indice di disagio o valore aggiunto?