L’antica modalità di guarigione delladigitopressione è stata sviluppata in Asia più di 5000 anni fa ed è stata da allora filtrata ed affinata.
Si tratta di una terapia semplice ma efficace che viene spesso utilizzata come mezzo di auto-trattamento per ridurre il dolore e la tensione, diminuire lo stress, attivare il sistema immunitario e aumentare la circolazione.
La digitopressione utilizza gli stessi punti dell’agopuntura, tuttavia utilizza la forza di pressione delle dita per stimolare, anziché gli aghi utilizzati in agopuntura.
Il meccanismo di azione si basa sulla teoria che, applicando una pressione a questi punti, possiamo manipolare il Qi (energia) che scorre attraverso percorsi di energia all’interno del nostro corpo noti, nella medicina tradizionale cinese, comemeridiani.
La Medicina Tradizionale Cinese descrive meridiani nel modo seguente:
“Immaginate una mappa stradale: una profusione di punti tessuta in una rete di linee di viaggio.
Ora immaginate questo sistema 3-D nel corpo: una vasta rete di percorsi invisibili di energia che si collegano l’un l’altro e ad ogni atomo, cellula, tendine, osso, organo, ogni centimetro di pelle – tutto nel vostro corpo.
Essi collegano la parte superiore con quella inferiore e la superficie con l’interno, in modo che nulla è veramente separato.
“Ora aggiungete altre dimensioni a questa mappa del corpo 3-D interconnessa: la mente, le emozioni e lo spirito – tutto il conscio e l’inconscio dentro di voi.
Questi percorsi sorprendenti sono i meridiani, e formano il corpo e tutti gli aspetti invisibili del vostro essere in un tutto intercomunicante. “
La digitopressione può essere utilizzata per alleviare una serie di disturbi.
La moderna scienza occidentale non ha elaborato una conclusione empirica di come e perché funziona esattamente la terapia dei meridiani, ma nonostante ciòriconosce la sua efficacia.
Di seguito è riportato un elenco di cinque dei punti di agopressione più potenti che ognuno di noi può utilizzare quotidianamente per fermare lo stress e l’ansia quando iniziano a sorgere nei nostri corpi e menti.
Prima di praticare la digitopressione su se stessi, si consiglia di fare qualche respirazione profonda e dello stretching leggero, al fine di massimizzare il relax e raggiungere uno stato mentale rilassato.
Per stimolare i punti di pressione, una pressione costante è la tecnica più fondamentale ed efficace.
Utilizzando i pollici, le dita, le nocche, i palmi o il lato delle mani, applicare una ferma e stazionaria pressione nel punto scelto.
Si dovrebbe aumentare lentamente la quantità di pressione applicata al punto in un periodo di 3 minuti per ottenere risultati ottimali dal trattamento.

neiguan.jpg

Punto 1 – Nei Guan.
Partendo dal polso, misurare la lunghezza di tre dita verso l’avambraccio.
Il Nei Guan si trova dove il terzo dito incontra la metà della larghezza del braccio.
Applicare una pressione decisa con il pollice e delicatamente ruotarlo con un movimento circolare massaggiando il punto per 2-3 minuti.
Fare questo ad entrambe le braccia contribuirà a sciogliere l’ansia e aiuterà anche a ridurre ogni nausea presente.