Il fluoruro di sodio, è classificato come una neurotossina, della stessa categoria dell’arsenico, del piombo e del mercurio, ma si trova spesso anche nella fornitura di acque pubbliche e private. Di seguito sei metodi per purificare e disintossicare il corpo da questa sostanza cancerogena.

Pericoli del fluoro 

Per anni, gli esperti di salute hanno discusso sul fatto che il fluoro sia tossico o meno per il corpo umano: piccole quantità applicate localmente possono prevenire la carie, ma ci sono poche prove che suggeriscono che il fluoro migliori la salute quando venga ingerito.

In realtà, secondo la rivista medica più antica e prestigiosa del mondo, The Lancet, l’additivo è in realtà una neurotossina ed è classificato nella stessa categoria come arsenico, piombo e mercurio. Poioché è comunemente ingerito attraverso l’acqua addizionata di fluoro, alcuni alimenti e dentifrici commerciali, i ricercatori ritengono che l’additivo stia contribuendo a una “pandemia di neurotossicità per lo sviluppo” che causa disturbi dell’attenzione e disabilità come dislessia e altri disturbi cognitivi.

Il rapporto coincide con 2013 reperti di un analisi di Havard, finanziati dal National Institutes of Health. I ricercatori hanno concluso che i bambini in aree con acqua trattate altamente con fluoro hanno “punteggi QI significativamente più bassi rispetto a quelli che vivono in zone con basse quantità di fluoro nel loro approvvigionamento di acqua o che usano molti meno prodotti con questa sostanza al loro interno”.

Inoltre, il sito della Harvard University afferma che ” livelli molto alti di fluoro sono noti per causare neurotossicità negli adulti, e gli impatti negativi sulla memoria e l’apprendimento sono stati riportati in studi sui roditori.”

Oltre a ciò, “poco si sa circa l’impatto della sostanza sui problemi di Lupus dei bambini.” Nonostante questi risultati, il fluoro viene ancora addizionato a circa il 60% della fornitura di acqua degli Stati Uniti. Ciò è particolarmente preoccupante, se si considera che il fluoruro di sodio era un tempo usata come veleno per topi.

Poiché la tossina si accumula nel corpo umano e può manifestarsi in problemi di salute nel corso del tempo, tra cui fluorosi dentale, o problemi di salute ben peggiori, è importante che ogni individuo segua i passi di seguito per eliminare questo additivo dal proprio corpo.

Nota: Si potrebbe avere sintomi di disintossicazione in un primo momento – come mal di testa, riflessi lenti, o dolori, ma questo è un segno che gli  agenti stranieri stanno lasciando il vostro corpo. Bere molta acqua e seguire i sei passaggi elencati di seguito per eliminare naturalmente fluoro dal sistema corporale.

1) Introdurre più iodio

Lo iodio è un elemento importante per il normale metabolismo delle cellule, specialmente gli ormoni tiroidei. Spinge il fluoro fuori dal corpo attraverso le urine. Alcune buone fonti di iodio sono le alghe (nori, dulse, wakame, ecc …), i mirtilli, yogurt biologico, patate, fragole biologiche, e fagioli marina organici.

2) consumare più di boro

Il boro è un elemento naturale che aiuta il fluoruro a uscire dal corpo. Alimenti ricchi di boro includono la maggior parte delle noci, datteri, prugne, miele, broccoli, banane e avocado.

3) Introdurre nell’alimentazione un pò di tamarindo

Questo frutto africano e spezie sono ampiamente usate in medicina ayurvedica. Può essere utilizzato in una tintura o sotto forma di tè per purificare il corpo dal fluoruro.

4) Aumento di assunzione di magnesio e calcio

La maggior parte delle persone sono carenti di magnesio, perché i terreni dove si coltivano le erbe e la frutta, sono stati impoveriti di questi minerali. Essi giocano un ruolo molto importante per il funzionamento corretto del nostro organismo e delle funzioni nervose oltre che cellulari.

Insieme con il magnesio, il calcio sembra contribuire a tenere il fluoro lontano da ossa e denti, permettendo al corpo di eliminarlo. Entrambi dovrebbero essere presi insieme, e questo può essere facilmente realizzato attraverso il consumo di verdure a foglia verde, noci, semi, pesce, fagioli, cereali integrali, avocado, yogurt biologico, banane, frutta secca e cioccolato fondente.

5) Generale pulizia del fegato

Il passo più importante per disintossicarsi da un eccesso di fluoro riguarda la pulizia del fegato. Il fegato è responsabile di oltre 400 funzioni nel corpo, e quando viene sovraccaricato, una serie di sintomi negativi può arrivare a manifestarsi. Poiché il fluoruro non è un prodotto che si trova naturalmente nel corpo, alcune fonti di ricerca, sostengono che possa rimanere bloccato nel fegato. Se si beve acqua con limone appena alzati e si mangiano cibi amici del fegato, come l’aglio, la curcuma, il limone, il lime e l’avocado, il vostro corpo rimuoverà più facilmente i metalli pesanti e le tossine. Altri cibi vegetali amici del fegato sono i carciofi, il tarassaco, gli agrumi in genere, pompelmo, carote, barbabietole, tè verde, rucola e spinaci, le mele, olio extravergine di oliva, cereali, tutti i vegetali ricchi di fibra e le erbe amare.

6) Seduta in sauna

Le saune sono perfette per liberare il corpo dalle tossine di vario genere che lo avvelenano, dopo tutto anche i Nativi americani lo insegnano a noi poveri bianchi ignoranti. Il calore che penetra attraverso la pelle, dilata i pori, rilassa le parti muscolari e rilassa anche i nervi che si ripuliscono da tossine che, altrimenti, li farebbero lavorare male.

Per effettuare una sauna è necessario chiedere parere al proprio medico poiché persone che soffrono di ipertensione o cali repentini di pressione, oppure pazienti che risentono del caldo potrebbero soffrire di colpi di calore o peggio, attacchi cardiaci quindi è sempre meglio controllare la situazione personale dal medico curante.

Adottando una alimentazione a base vegetariana, oltre al calore, si possono aiutare i sistemi di pulizia del proprio organismo che espelleranno le tossine che ci interessa eliminare, e questo vale anche per altre sostanze oltre al fluoruro di sodio.

Nonostante in Italia la fluorizzazione dell’acqua sia stata usata solo in pochi casi , la fluorizzazione viene spinta da medici per la protezione dei denti (basti vedere i prodotti che dovrebbero proteggere la dentizione e la salute dei denti esistenti sul territorio italiano). Le tecniche per depurare il proprio organismo da questa sostanza, quindi, hanno comunque valenza.

Il cloro, sostanza usata per purificare l’acqua qui in Italia, ha gli stessi effetti del fluoro e infatti fu una delle sostanze usate dal Partito Nazista durante la Seconda Guerra Mondiale, per cercare di trovare un sistema che potesse controllare meglio la mente del popolo o che, quanto meno, rendesse maggiormente il popolo più malleabile agli ordini del Partito. Il cloro ha gli stessi effetti del fluoro quindi valgono anche per esso le stesse linee guida.

FONTE: doctorsane.blogspot.it

via Giardino di Gaia