Non importa se vivete insieme da qualche mese o da diversi anni, se siete sposati o meno. Il segreto di una coppia felice e, soprattutto, sana, è iniziare a costruirla dal primo giorno. Di sicuro saprete che è necessario dare e ricevere. “Equilibrio” è una delle parole principali che descrivono una coppia, perché tutto dev’essere il più bilanciato ed equo possibile.

Se la persona che dà o che riceve è sempre la stessa, alla lunga la relazione si consumerà e si inizierà a soffrire. Nessuno dice che una coppia perfetta non abbia mai nessun problema, non litighi o non passi attraverso momenti difficili: al contrario. La coppia ideale è quella che, nonostante tutto, continua ad andare avanti, insieme e alla pari.

Per questo motivo, se state attraversando un momento complicato con il vostro partner, credete che le cose sono cambiate, che litigate più spesso, non vi ascoltate o non avete più la stessa sintonia, può essere il momento giusto per dare un’occhiata a questi consigli, dati da un esperto di psicologia della coppia e della famiglia.

7 Abitudini che rafforzeranno la coppia

1. Siate disposti a cambiare i vostri desideri e necessità. Questo significa che non potrete sempre fare ciò che volete, perché anche l’altro ha il diritto di godersi le cose che gli piacciono. Trovare un compromesso, perché entrambi siate felici, è un dovere con cui bisogna fare i conti. Questo non significa mettere da parte le nostre preferenze, ma, come vi abbiamo appena detto, essere più equi. Anche il bisogno di avere sempre ragione non è per niente sano. Siate più tolleranti: è l’unico modo per rendere più piacevole la vita di coppia. Imparate ad accettare le abitudini e persino i “capricci” del vostro partner, ma sempre mantenendo un equilibrio.

2. Godetevi la compagnia dell’altro. Uno dei problemi più abituali è che ognuno fa quello che vuole, senza la compagnia del partner. Questo ha i suoi lati positivi, ma è necessario anche condividere momenti, dal guardare un film insieme fino all’uscire a fare una passeggiata. Può essere anche una semplice colazione a letto la domenica mattina, una cenetta da soli in casa (senza i figli, per esempio), una fuga romantica nel weekend, ecc. Cercate di trovare almeno un momento al mese per fare qualcosa esclusivamente per la coppia, senza nessun altro. Un’altra cosa che spesso sembra difficile è essere felici quando il partner fa qualcosa che a noi non piace poi così tanto. Per esempio, quando nostro marito vuole vedere una partita di calcio o la nostra fidanzata una commedia romantica (o viceversa, non è detto che alle donne non piaccia lo sport e agli uomini i film d’amore!). Cercate di essere più comprensivi e di condividere queste passioni insieme.

3. Dite cose positive sul partner di fronte ad altre persone. Quando siete in pubblico, a una festa di compleanno, a una riunione, a una cena, ecc. non criticate mai il partner, non insultatelo e non prendetevi gioco di lui/lei per ridicolizzarlo/a. Al contrario, il vostro atteggiamento deve fare sentire il partner sicuro, sostenuto e, soprattutto, rispettato. Lodatelo/a evidenziando i migliori tratti della sua personalità o fate presente un successo ottenuto nel lavoro, all’università, ecc.

4. Sentitevi sicuri. Non c’è niente di meglio della sensazione di tranquillità data da un luogo in cui ci sentiamo al sicuro. Basta un abbraccio o una carezza: non c’è bisogno che sia un luogo fisico, ma una sensazione. Quando due persone si sentono completamente sicure insieme, è molto più semplice creare una buona relazione. Siate sempre aperti al dialogo, non abbiate paura dei fraintendimenti o dei punti di vista diversi. Non dovete temere che l’altro si arrabbi, ma chiedergli sempre la sua opinione e accettare la risposta. Questo migliorerà di molto la vostra intimità (che non sempre è solo sessuale) e darà freschezza e salute alla coppia.

5. Comunicare per riuscire a capirsi. Cercate di parlare quando siete entrambi calmi, non quando la rabbia o il nervosismo vi potrebbero giocare brutti scherzi. Ricordate che un disaccordo, per piccolo che sia, se non viene risolto, potrebbe portare a un litigio molto maggiore e persino alla rottura. Non dovete lasciare che questo succeda, ma parlarne sempre al momento giusto e nel modo giusto. Questo significa anche assumere una posizione di apertura e buona volontà, e un atteggiamento corretto. Non sfidate l’altro, non siate ironici e non cercate il litigio.

6. Chiedere scusa è un atto di generosità. E anche una dimostrazione di pentimento e di impegno. Può sembrare banale e semplice, ma questa parola di cinque lettere è tra le più difficili da pronunciare, soprattutto quando siamo arrabbiati, feriti, tristi, nervosi, ecc. Un’altra questione importante è imparare ad accettarla. Bisogna sentirsi liberi di esprimere le proprie emozioni, e se non siete persone che chiedono scusa facilmente, è bene che ci lavoriate. La stessa cosa vale per il “grazie”.

7. Dormire il più uniti possibili. Alcuni dicono che sia vitale andare a letto con i problemi risolti, altri che è meglio dormirci sopra e poi ripensarci. Ma è stato dimostrato che dormire accoccolati accanto al partner migliora notevolmente la qualità del sonno, evita gli incubi, permette di riposare meglio, annulla lo stress, ecc. Quindi ora lo sapete: per il bene della vostra salute fisica e mentale, risolvete i problemi e dormite abbracciati!

via La Mente Meravigliosa