Curiosità

Anime vecchie, anime sensibili

Vi hanno detto che siete molto maturi per l’età che avete oppure che siete troppo immaturi? Forse avrete sentito parlare delle “anime vecchie” e delle “anime giovani”, a seconda del livello di intelligenza, sensibilità, intuizione o relazione con l’epoca in cui si vive.

Tra i due concetti, quello che probabilmente attira di più l’attenzione è quello di “anime vecchie”. L’origine di tale espressione appartiene alla religione taoista (la quale nasce più di 5000 anni fa, in Cina); secondo questo credo, l’anima abbandona il Tao, cioè l’unità globale e naturale, ed effettua diverse esperienze.

Dato che i taoisti ritengono che tutto deve ritornare alle sue radici, l’obiettivo ultimo dell’anima è fare un altro viaggio verso Tao, ma solo dopo essersi impregnata di tutta la conoscenza e di tutti gli eventi della vita. L’anima passa attraverso 5 età e, raggiungendo l’ultima, si ottiene la perfezione.

In questo caso, la persona ha più livelli di percezione; inoltre, si distingue dai suoi simili perché è più spirituale, si preoccupa di trovare il suo posto nel mondo, è consapevole di fare parte di un grande progetto che la include e la sua meta principale è ottenere la soddisfazione interiore.

I taoisti credono che molti filosofi, scienziati e artisti siano anime vecchie che si sentono a loro agio in queste professioni. È importante segnalare che le persone con questa anima amano imparare le cose poco a poco, sfidano spesso l’ordine prestabilito e si basano sempre sulle loro esperienze.

 

5 caratteristiche dell’anima vecchia

Oltre a possedere le caratteristiche prima indicate, una vera anima vecchia:

  • È estremamente matura: sin dalla tenera età, si nota che questo individuo non è adatto al mondo dei bambini. Si annoia con tutti i giochi predisposti per la sua età, vuole libri più complessi perché i racconti sono troppo basici, ha atteggiamenti da grande, arriva a conclusioni che neanche i genitori avrebbero immaginato. Tutto ciò è dovuto a una grande capacità di ragionamento, che va oltre la cosiddetta “normalità”.
  • Preferisce stare da sola e gradisce sempre l’introspezione. Le anime vecchie non hanno bisogno di compagnia, perché per loro è sufficiente la loro interiorità. Di solito impiegano il loro tempo libero meditando, approfondendo i propri sentimenti, leggendo a proposito di temi impegnati. Sono molto silenziose e introverse; per questa ragione, spesso vengono etichettate come “timide”, ma in realtà sono semplicemente immedesimate nel loro “io” interiore.
  • Apprezza le cose semplici: un’anima vecchia ha una spiritualità molto forte, si muove solo per cose che la appassionano, sceglie di lavorare con ciò che la rende felice e le permette di realizzarsi. Si sforza al massimo per dominare una cosa, ma poi passa a un’altra attività. Perché? Perché trova più piacevole il cammino che la meta.
  • Il suo istinto è molto sviluppato: sa guidarsi perfettamente da sola e sbaglia di rado. Si tratta di una persona che osserva ogni dettaglio, ha la capacità di creare quadri complessi nella sua mente. Mentre tutte le persone attorno vedono un bosco ricolmo di alberi, l’anima vecchia osserva ogni specie vegetale e animale, la terra, il cielo, il vento e molto altro ancora. Nulla passa inosservato; può persino analizzare una persona o una situazione in tutti i suoi dettagli, senza sbagliarsi.
  • È molto sensibile: il suo livello di empatia è molto elevato, poiché riesce a mettersi nei panni degli altri, comprenderli e aiutarli. Capisce meglio degli altri ciò che succede, vede oltre gli avvenimenti e conosce il modo di ragionare altrui. Sa perdonare, lascia andare le cose dannose e dà consigli senza giudicare.

Infine, è giusto segnalare anche gli svantaggi di essere nati con un’anima vecchia:

  • L’individuo non va d’accordo con le persone della sua età (di solito, si relaziona con adulti o anziani);
  • Crede di essere sconnesso dal mondo (non condivide i punti di vista delle persone a lui care);
  • Può deprimersi o avere problemi di autostima (si auto-valuta usando canoni molto severi).

Conoscete qualche anima vecchia? Forse pensate di esserlo voi? Ditecelo nei commenti!

via La Mente Meravigliosa

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER