Compi quella cosa straordinaria.
Batti il sentiero che non hai ancora camminato.
Muta dentro quello che ti ha portato fino a qui.
Riconosci che le precedenti verità non sono state sufficienti: arriva il momento in cui tecniche e azioni utili fino a ieri non servono più. Questo è il momento benedetto nel quale puoi spiccare il volo. O ritornare indietro deluso e amareggiato. Scegli tu cosa vuoi fare: la Vita scorrerà comunque e arriverà dove deve. Tu puoi scegliere di fluire con Lei oppure opporti. Sarà comunque perfetto!
Se tutto ciò che fino ad ora ha funzionato sembra fallire, allora è finalmente il tempo di esplorare terre sconosciute. Smetti di agitarti all’esterno! Ora è il momento di compiere tutto quello che non hai fatto fino ad ora.
Anzi che chiudere apri di più!
E quando parlo di “apertura” ti chiedo di respirare bene dentro di te questa parola, con tutta la sua forza, per percepire e integrare la reale breccia del Cuore e non quella della mente. Apertura del Cuore è accogliere quello che c’è uscendo dallo schema giusto/sbagliato, incominciando dal tuo sincero sentire, riconoscendo che nulla vi è di buono in assoluto o cattivo in assoluto in quel che desideri. Lasciare crollare le strutture che ti impediscono dal dirti con sincerità quello che vuoi: questo è il primo passo per lasciarlo accadere. Riconoscere che dici di volere una cosa ma in realtà ti spaventa o ti disturba o pensi sia impossibile. Riconoscere che dici di volere una cosa ma in realtà la temi o non ti senti all’altezza. Riconoscere che dici di volere una cosa solo perché ti hanno detto che è “normale” volerla. Riconoscere che non ti permetti di volere quel qualcosa che ti sembra impensabile, impossibile.

Cosa vuoi davvero?
Apri di più.
Questa breccia che si squarcia lasciando trapelare una nuova luce vuole chiarezza in quel che c’è dentro. Non fuori.
Riconosci che quel che c’è, è esattamente quello che in qualche punto sconosciuto di te hai desiderato. Può essere un punto buio che ti opprime, o un punto di luce che vede più lontano ed è saggio e consapevole e lavora per il tuo più alto bene.
Qui hai lo spazio e il tempo per accorgerti che davvero quello che c’è è -ora- la cosa migliore che potesse accadere!
Pronta a lasciare che possa finire questo battito antico per iniziare un nuovo respiro.

Dopo che avrai sentito e integrato profondamente tutto questo, potrai muovere nuovi passi in una direzione o nell’altra. O in un terzo modo ancora che nemmeno immagini.
Infiniti Sentieri nel respiro eterno di una vastità che non si può capire.

Sara Cabella
(Riproduzione consentita solo con citazione della fonte)

Immagine di Elizabeth Gadd

Fonte : https://www.facebook.com/LaSorgenteDellaDea/

via Cammina nel Sole