Curiosità

Come gestire una persona narcisista?

Come gestire una persona narcisista? Questi individui a volte diventano un vero incubo per chi ne è a contatto diretto. È molto complicato risolvere il paradosso implicito in questi soggetti, i quali gonfiano il proprio ego a livelli superlativi. Allo stesso tempo, però, sono fragili e vulnerabili come bambini. Sotto questa apparente sovrastimata valutazione di sé stessi si celano sono insicurezze e sentimenti di inferiorità.

Le persone narcisiste sono estremamente dipendenti dal parere altrui. Si sentono bene solo se ricevono costanti esternazioni di ammirazione e approvazione. Tuttavia, non appena vengono mosse loro alcune critiche, tutta la sicurezza e la fiducia crollano immediatamente. Le loro reazioni spaziano dall’esplosione di rabbia e all’aggressività verso gli altri che, una volta sfogate, si trasformano in chiusura e silenzio.

Questi tipi di atteggiamenti sono spesso accompagnati da un’enorme egoismo. Per il narcisista tutto inizia e finisce in lui. Gli è molto difficile sviluppare un’autentica empatia, anche se ciò non significa che sia totalmente indolente. Semplicemente considera tutto quello che lo riguarda come più importante e non riesce a posizionarsi in una linea che lo equivalga agli altri. Si vede e si sente distinto.

La domanda è: come si può gestire una persona così? A seguire vi daremo qualche suggerimento.

La persona narcisista è ipersensibile

Non dimenticate mai questo principio. Se qualcuno ha un atteggiamento narcisista cerca di darsi un valore che in fondo non sente o teme di non avere. È un meccanismo di compensazione. Come il pavone che distende le sue piume per sembrare minaccioso, quando in realtà è solo spaventato. Le sue fanfaronate sono solo l’espressione di un conflitto con se stesso che non riesce a risolvere.

Di conseguenza, si tratta di individui sensibili alla critica e all’indifferenza. Bisogna avere molto tatto quando si ha a che fare con loro, poiché possiamo ferirli con facilità e ciò accrescerà le loro difficoltà. Queste persone desiderano elogi, ma dovremmo farglieli solo nel caso in cui se li meritino davvero. Le critiche devono essere espresse con delicatezza, ma anche con sincerità. È importante trasmettere l’idea che non critichiamo loro, bensì le loro azioni.

Anche se non lo dimostra, una persona narcisista soffre molto. Probabilmente il suo atteggiamento è stato causato da forti traumi psicologici passati. Sta solo cercando di sopravvivere psicologicamente alle esperienze che non ha digerito.

Non lasciamoci manipolare

Chi ha un atteggiamento narcisista può anche essere un manipolatoreIn un modo o nell’altro, prova a farci pensare come vuole lui e sentirsi dire quello che desidera, così da renderci un rinforzo per l’idea a cui vuole credere. Probabilmente sarà molto abile in questo. Ci indurrà a vedere in lui la grandiosità che egli vede in se stesso. Forse riuscirà a convincerci se è particolarmente intelligente o carismatico.

Purtroppo, questi individui disprezzano anche le qualità delle persone che li circondano. Ciò li aiuta a mantenere la loro fantasia di superiorità. Non è raro che si sforzino di trovare un modo per sminuire o minimizzare i risultati altrui. Se questo profilo corrisponde ad una persona a noi cara, dovremmo fargli capire come ci fa sentire il suo atteggiamento.

Una persona narcisista ha bisogno di credere di più in se stessa. Sentire vero amor proprio. Se ci riesce, non avrà più bisogno di gonfiare il suo ego per sentire di esistere. Se chi la circonda cade nella sua trappola e si lascia manipolare, il suo atteggiamento si vedrà rafforzato.

Come aiutare una persona narcisista

Una persona narcisista ha bisogno di allenare la sua umiltà. A volte sono d’aiuto piccole attività quotidiane, come tollerare una lunga coda o far passare avanti un’altra persona. È altrettanto importante aiutarlo a comprendere l’importanza di delegare e riconoscere le azioni positive degli altri.

Queste persone devono essere aiutate a comprendere il vero valore dei propri successi e delle proprie virtù. Armandoci di pazienza e rispetto, potremo aiutarle ad amarsi di più, a comprendere di aver raggiunto obiettivi reali senza che ciò le renda superiori. Ma anche che hanno commesso errori e hanno fallito senza che ciò le renda inferiori.

L’aspetto più importante è non cadere nella trappola di provare ad “abbassargli la cresta”. Questo ci condurrà solo a creare una inimicizia che impedisce qualsiasi progresso. Se manca qualcosa al narcisista è affetto ed accettazione reale. Ricordate che l’amore può tutto, soprattutto nei casi in cui la sua assenza fa ammalare.

via La Mente Meravigliosa

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Privacy Policy Cookie Policy