Ti sei mai ‘ritrovato’ a parlare di te in modo negativo o ad avere dei dubbi sul tuo conto?

Forse hai rinunciato ad una domanda di lavoro, perchè in qualche modo, ti credevi sotto-qualificato per quel tipo di impiego, optando invece di perseguire opportunità più modeste. Questo è un chiaro riflesso di bassa autostima che evidenzia il ruolo che i nostri processi di pensiero giocano nel creare la nostra realtà.

Il pensiero negativo di noi stessi, riguarda anche un interessante studio eseguito nel 2013. Tale studio ha dimostrato che le donne che avevano una cattiva immagine del proprio corpo e si consideravano grasse, molto spesso passavano lateralmente attraverso le porte, nonostante il fatto che avessero il pensiero di essere in sovrappeso.

Evita di parlare in modo negativo di te
È importante resistere all’impulso ed eliminare i pensieri negativi che hai di te e capire come questo può essere controllato ed usato per influenzare la visione di te stesso in meglio.

Ecco alcuni passi per aiutarti ad eliminare i pensieri negativi che ti riguardano:

1. Utilizza il tuo nome per creare distanza ed obiettività
Uno dei principali problemi che incontriamo quando parliamo di noi è l’uso del pronome ‘io’, in quanto questo crea soggettività e tocca innumerevoli stimoli emotivi. E’ molto meglio utilizzare il proprio nome. In questo caso, esso stabilisce immediatamente un senso di distanza, mentre ci consente di fornire più obiettivi costruttivi e di ‘auto-consiglio’. Ciò implica che, come sottolinea la scienza, parlare di sé usando il proprio nome, consente di fornirci un feedback informativo molto utile.

2. Sii chiaro, conciso quando parli di te
Se i primi passi ti aiutano a creare la distanza, quelli che seguono ti permetteranno di fornirti un conciso e didattico discorso interiore. La consapevolezza è molto importante, in quanto ti permette di condividere pensieri negativi o più semplicemente crea ulteriori dubbi, offrendo di conseguenza solo soluzioni positive.

3. Utilizza i tuoi pensieri per creare una prospettiva lungimirante
Molto spesso parliamo in modo negativo di noi quando rivolgiamo i pensieri al nostro passato. È possibile eliminare tutto questo se ti concentri su ciò che può essere fatto in questo momento e adatti i tuoi pensieri per creare una prospettiva più lungimirante. Se per esempio, la tua domanda di lavoro è stata respinta, interiorizza i passi che possono guidarti alla comprensione e, in seguito, all’accettazione. E, senza il bisogno di pensare male di te, delle tue capacità e dei tuoi giudizi interiori, chiedi un feedback al datore di lavoro per l’individuazione di nuove opportunità che si possono meglio adattare alla tua persona piuttosto che soffermarti su ciò che è andato male prima.

4. Usa la conversazione interiore
Un altro problema che abbiamo quando parliamo con noi stessi è il diventare estremamente introspettivi, il che significa che ci dimentichiamo di sfidare i pensieri e i commenti negativi. Se consideriamo il parlare con noi stessi come una conversazione interiorizzata e bidirezionale tra punti di vista alternativi, è possibile utilizzare questa modalità come una piattaforma per la soluzione dei problemi proattivi.

Ad esempio, ogni volta che ti parli in modo negativo e ti dici: “Non posso”, entra nella tua mente e rispondi immediatamente: “Perché no?”. Questa conversazione interiore ti costringe a scoprire le soluzioni piuttosto che concentrarti esclusivamente sul problema. In questo modo farai fronte ai pensieri negativi che inevitabilmente compariranno nella tua mente.

5. Esternalizza il tuo dialogo interiore usando la scrittura
Nel corso della storia, gli studi hanno dimostrato che l’esternare angoscia e negatività ha un impatto positivo sul nostro equilibrio psicofisico, fino anche ad arrivare alla gestione della rabbia nel trattamento di malattie mortali. La scrittura è un veicolo particolarmente efficace, grazie anche alla distanza che si crea con la parola scritta, ed il senso di anonimato che ci permettiamo di avere. Il segreto è esteriorizzare la tua negatività in modo aperto e progressivo.

La vita non è sempre facile, ma quando superiamo le nostre sfide, diventiamo molto più forti e consapevoli.

via Anahera