Guardare il mare fa bene e ce lo conferma ora anche la scienza. Se almeno una volta si è vissuta l’esperienza di andare ad ammirare l’orizzonte, a qualsiasi ora del giorno, è impossibile negare la sensazione di pace interiore che si prova di fronte a uno scenario tanto perfetto.

L’odore di salsedine, il senso di immensità e il rumore delle onde creano un’armonia perfetta che, oltretutto, fa bene al cervello. Uno dei motivi scientifici che spiegano questo fenomeno è davvero molto semplice. Ogni colore ha una sua caratteristica e quella del blu è di emettere onde elettromagnetiche che regolano il nostro stato emozionale.

Un altro motivo per cui il mare fa bene è che l’acqua è il nostro stato naturale. Gli esseri umani vivono per 9 mesi in acqua nel ventre della madre; inoltre, il corpo umano è composto di acqua al 65% circa. Il cervello è in grado di percepirlo, quindi reagisce di conseguenza e si rilassa.

Un altro effetto terapeutico lo fornisce il rumore delle onde. Esso influisce a regolare la dopamina e la serotonina, entrambi neurotrasmettitori del sistema nervoso centrale, che controllano gli impulsi nervosi. Se si è stressati dalla frenesia quotidiana, dunque, non c’è miglior cura del trascorrere del tempo al mare.

Anche la Terra è coperta al 70% da acqua, dunque la nostra vicinanza a essa ci riporta quasi a uno stato primordiale. Non è un caso se un’importante percentuale di persone preferisce trascorrere le proprie vacanze al mare piuttosto che in altri luoghi: resistere al richiamo della natura è sicuramente difficile.

Se poi si praticano anche degli sport acquatici, vi siete mai chiesti come mai siano così rigeneranti? A dirlo è ancora la scienza. Quando nuotiamo o pratichiamo surf, per esempio, il nostro cervello produce endorfina e adrenalina, elementi chimici che sono la causa scatenante del piacere umano.

L’acqua di mare, inoltre, fa bene anche alla salute. Molto spesso lo consigliano perfino i medici per aiutare nella guarigione di varie malattie, tra cui artrite, diverse forme di anemia e problemi alle vie respiratorie.

Immergersi nell’acqua, peraltro, può aiutare a combattere i chili di troppo e a rafforzare il sistema circolatorio, fattori che ci fanno inevitabilmente sentire meglio. Sia a livello fisico che psicologico, dunque, il mare fa bene e le numerose ricerche scientifiche condotte sull’argomento non lasciano alcun dubbio.

Fonte: https://siviaggia.it/wanderlust/guardare-il-mare-ci-fa-sentire-meglio-lo-dice-la-scienza-2/156621/

via Conoscenze al Confine