Grande non è la persona che occupa più spazio su una sedia. Grande è la persona che riempie il tuo vuoto emotivo senza chiedere nulla in cambio e che ti lascia mille ricordi e sospiri quando non è più presente.

Non stiamo parlando solo della perdita fisica, ovvero la morte. Le persone lasciano andare molti cari lungo il corso della propria vita per diversi motivi. Forse era stato un rapporto che vi aveva reso felici, ma che, per determinate circostanzi, era meglio rompere.

Ci lasciano anche coloro i quali devono andarsene per motivi di lavoro. Allo stesso modo, segnano un vuoto nella nostra vita quotidiana ed una nostalgia a cui dobbiamo abituarci e che dobbiamo alleviare con le chiamate, con i messaggi giornaliere e necessari.

Nella vita vale la pena circondasi di persona dalla taglia XXL, queste più grandi dentro che fuori, che riempiono i nostri spazi con allegria, vicinanza e positivismo con la massima umiltà e reciprocità.

Adesso diteci: avete a fianco una persona così o magari è nei vostri ricordi perché non è più accanto a voi? Oggi riflettiamo su questo.

Il vuoto di non avere qualcuno “grande” con noi

Prima di tutto parliamo delle perdite, di queste assenze difficili a cui non ci abituiamo mai. 

Ogni assenza implica, in fin dei conti, un duello e a questo dobbiamo abituarci quasi obbligatoriamente lungo il corso della nostra vita: nulla è eterno, siamo semplici passeggeri di questo meraviglioso percorso.

  • Se qualcuno è stato grande nella vostra vita, è perché ha saputo rendervi felici, e questa è un’abilità in cui non molte persone sono “specializzate”.
  • Dobbiamo anche aver chiaro che chi ci ha reso più felici sarà chi ci farà soffrire quando non sarà più al nostro fianco. Tuttavia, è necessario mantenere il suo lascito eccezionale una volta superato il duello.
  • Ogni perdita, morte o separazione, implica del tempo di raccoglimento durante il quale vivere la propria tristezza da sfogare, accettare ed assumere.
  • Una volta superato il duello, è necessario colmare il vuoto e lo faremo con un omaggio. A questa persona così grande fate l’onore di sorridere di nuovo per lei, di essere felice per il suo ricordo.

Perché vi ha insegnato cos’è l’allegria e smettere di metterla in pratica perché non è più accanto a voi, sarebbe come offenderla, come toglierle importanza. Non fatelo.

Regalate amore, vivete con entusiasmo e tranquillità sapendo che tutto quello che avete vissuto ne è valsa la pena. Il miglior regalo che vi è stato fatto è stato conoscere queste persone grandi nell’anima, nella mente e nel cuore, che dipingono con nobiltà il nostro mondo.

Mettete in pratica la “grandezza” ogni giorno

Non dobbiamo solo circondarci di persone nobili, di coloro che non lasciano nessun vuoto negativo nel nostro cuore, ma che lo riempiono di cose positive. È altrettanto necessario imparare ad essere “grandi”.

Vi spieghiamo come fare

Siate umili

  • Riconoscete l’altra persona come parte vi voi e fatelo con umiltà, rispetto e semplicità. Una vita condotta in nome della semplicità, permette di evitare artifici e molte preoccupazioni.
  • Ricordate che “meno è di più”. Non guardate il mondo come uno scenario pieno di gente, ma di persone da cui apprendere con umiltà, in rispetto ed armonia.
  • Evitate di attaccarvi alle cose materiali. Avanzate con pochi carichi sulla schiena e ricchi di emozioni positive, tra cui non ci sia spazio per il rancore e l’odio.

Evitate di lasciare cicatrici ad altre persone o quel vuoto nel cuore carico di amarezze che complicano ancora di più la convivenza. Lasciate tracce, segni positivi con cui arricchirvi a vostra volta.

Sappiamo che non è sempre facile andare d’accordo con tutti. Per questo motivo, l’ideale è ricorrere sempre all’economia emotiva:

  • Disattivate i rancori tramite il perdono e la lontananza. Se qualcuno vi offende o limita la vostra crescita personale, smettete di alimentare questo vincolo. Allontanatevi, ma non odiate. Non serbate rancore o vi sarà difficile voltare pagina.
  • Offrite emozioni positive: allegria, ottimismo, entusiasmo. Tuttavia, siate coscienti del fatto che, così come offrite, meritate anche di riceve emozioni positive.

La felicità si trova nell’equilibrio, nel “crescere” un po’ ogni giorno attraverso questi nobili pensieri. La vita è troppo breve per essere riempita dal vuoto dell’amarezza. Aprite gli occhi all’entusiasmo e circondatevi di persone che meritano di fare parte della vostra vita.

Queste che vi mancano quando non sono più con voi, perché saranno il più grande tesoro del vostro cuore.

via Vivere Più Sani