Medicina

I 6 integratori per sovralimentare la capacità della ghiandola pineale

La ghiandola pineale, una ghiandola endocrina situata nel cervello, si dice che sia “la sede dell’anima.” Nota anche come il terzo occhio, questa piccola ghiandola è coinvolta nel raggiungimento dei livelli superiori di coscienza.

Per le persone che cercano di attivare completamente il loro potenziale spirituale e sfruttare la potenza della ghiandola pineale,  deveno iniziare rafforzando la sua funzione con una corretta alimentazione.

I ricercatori hanno scoperto che in molte persone, a causa della cattiva alimentazione, tossine ambientali come il fluoro nell’acqua, la ghiandola pineale è completamente calcificata.

Il processo di disintossicazione è luogo ma essenziale se vogliamo sfruttare le nostre capacità spirituali al completo.

Di seguito è riportato un elenco, in ordine sparso, dei 6 migliori integratori che amplificheranno la funzione della ghiandola pineale aiutando la sua decalcificazione.

Alcuni dei supplementi offrono risultati simili, per cui spetta a voi decidere quale combinazione di integratori funziona meglio per voi.

1. Olio essenziale di origano 

L’olio di origano è un aiuto nel processo di purificazione, contribuendo a rimuovere le calcificazioni esistente all’interno della ghiandola pineale, oltre a purificare i sistemi del corpo, in particolare il sistema endocrino. Oggi l’uso dell’olio essenziale di origano sta diventando un modo olistico per fortificare il sistema immunitario di supporto. A lungo andare questo integratore agirà come un antibiotico naturale contro i nuovi gusci di calcio creati da nanobatteri.

2. Cacao crudo 

Il cacao nella sua forma più pura può aiutare a disintossicare la ghiandola pineale perché contiene un elevato contenuto di antiossidanti. Il Cacao aiuterà anche a stimolare il terzo occhio.

3. Clorofilla/Supercibi 

Supplementi come spirulina, clorella, gramigna, e alghe blu-verdi sono esempi di supercibi ricchi di clorofilla, che offrono nutrienti simili alle verdure a foglia verde, ma con molto più concentrazione in una piccola porzione.

Questi integratori aiutano alla decalcificazione della ghiandola pineale a causa delle loro forti proprietà disintossicanti.

4. Aceto di sidro di mele

Un disintossicante naturale, aiuta a decalcificare la ghiandola pineale grazie alle proprietà dell’acido malico.

L’acido malico è un composto organico che dà ai frutti il ​​loro sapore aspro. Se assunto come integratore, supporta il sistema digestivo e aiuta il corpo a disintossicarsi.

5. Iodio

Molti di noi sono stati esposti al fluoruro di sodio a causa della fluorizzazione dei nostri sistemi di acqua, e questo ha anche portato alla calcificazione della ghiandola pineale. Lo iodio, naturalmente nelle piante come le alghe, migliora efficacemente la rimozione di fluoruro di sodio con le urine. Purtroppo, la dieta occidentale ci lascia carenti di questo minerale vitale mentre i nostri corpi ne hanno bisogno. Per evitare carenza di calcio durante l’assunzione di integratori di iodio, si raccomanda una dieta che incorpora molti alimenti biologici come cavoli, broccoli, mandorle, arance, semi di lino, semi di sesamo, aneto, timo e altre erbe secche.

6. Boro / Borax / Borace

Un altro buon integratore che può essere usato per rimuovere il fluoro dal corpo umano è il boro minerale. È presente nelle barbabietole che possono essere mangiata crude, al vapore, cotte o in un supplemento in polvere. È presente in altri alimenti, come anche prugne secche. Il borace è una fonte economica del boro che può essere acquistato nella maggior parte dei negozi alimentari.

Tutti questi integratori se non sai dove trovarli puoi ricercarli su questo sito: macrolibrarsi.it

via Il Blog di Magaria

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Privacy Policy Cookie Policy