Mind Training Scienza

I neuroscienziati spiegano che correre cambia il nostro cervello e influisce sui nostri pensieri

“Corre è un percorso verso l’autocoscienza e la fiducia – puoi spingerti agli estremi e apprendere la dura realtà dei tuoi limiti fisici e mentali o camminare silenziosamente lungo un sentiero solitario a guardare la terra sotto i tuoi piedi.” – Doris Brown Heritage.

Hai già presente questa sensazione? Riesci ad aver una visione della tua persona fisica ed emozionale mentre corri? Ti è piaciuta la sensazione del vento contro il tuo viso e la libertà di stare all’aperto solo con i tuoi pensieri? Riesci a notare che dopo una buona corsa la tua mente è più chiara e pronta ad assorbire le informazioni. Scopri anche che la tua prospettiva è più positiva dopo una gara e che le cose che ti hanno infastidito non sembrano poi così male. Bene, i tuoi sentimenti hanno una base scientifica. Una ricerca fatta nel campo delle neuroscienze mostra gli effetti dell’attività aerobica sulla chiarezza cognitiva e sul  benessere emotivo.

Verranno creati nuovi neuroni

Un tempo si accettava che fossimo nati con una certa quantità di neuroni e che quando diventassimo adulti i neuroni non sarebbero più stati creati. Questo, tuttavia, è stato dimostrato sbagliato. Attraverso una ricerca sugli animali, è stato scoperto che i nuovi neuroni vengono continuamente prodotti nel cervello per tutta la vita. Karen Postal, presidente dell’American Academy of Clinical Neuropsychology, afferma che l’unica attività mostrata per avviare la nascita di questi nuovi neuroni è l’esercizio aerobico. “Se ti eserciti circa 30 o 40 minuti le tue nuove cellule celebrali nasceranno”, dice Postal. Quindi sudare sul tapis roulant o all’aria aperta fa molto bene al cervello e ti aiuta a rimanere mentalmente sano per gli anni che verranno.

Le persone che corrono possono recuperarsi più velocemente dalle emozioni negative

In una ricerca di Emily Bernstein e Richard McNally, è stato riscontrato che l’esercizio aerobico può aiutare a ridurre le emozioni negative. Bernstein è un’atleta e ha dichiarato: “noto che mi sento meglio quando sono attiva”. Voleva scoprire la ragione e sapere esattamente quale effetto esercita su di noi fare esercizi fisici. La ricerca si proponeva di esaminare come l’esercizio cambia il modo in cui le persone reagiscono alle proprie emozioni. Ai partecipanti è stato chiesto di allungarsi o correre per 30 minuti e poi guardare la scena finale del film del 1979 The Champion. I partecipanti hanno quindi riferito le loro risposte emotive. È stato scoperto che quelli che avevano corso per 30 minuti si sono ripresi più rapidamente dalla loro triste esperienza emotiva rispetto a quelli che si erano solamente allungati. 

La memoria lavorativa migliorerebbe 

Uno studio recente intitolato: “Acute Aerobic Exercise Increases Cortical Activity during Working Memory: A Functional MRI Study in Female College Students ” mostra l’effetto dell’esercizio aerobico sulla funzione cognitiva. La ricerca ha analizzato l’effetto di una sessione di esercizi aerobici sulla memoria di lavoro. Quindici giovani donne hanno partecipato allo studio. Sono state esaminate dopo una sessione di allenamento acuta utilizzando una risonanza magnetica (MRI) durante l’esecuzione di un compito di memoria di lavoro. Si è verificato che l’emisfero frontale sinistro ha dimostrato segni di miglioramento nei processi di controllo. Da queste scoperte, i ricercatori hanno dedotto che: “l’esercizio acuto potrebbe portare benefici alla memoria lavorativa al livello macro-neurale”. Pertanto, le ricerche dimostrano un legame tra esercizio aerobico e miglioramento della memoria.

Per concludere

La prossima volta che gareggerai, sappi che starai facendo un ottimo lavoro. Non aiuterai solamente il tuo cervello a livello neurologico, ma starai anche lavorando per migliorare la tua salute emotiva. Le tue capacità cognitive, come la memoria, miglioreranno e la tua visione della vita sarà probabilmente più positiva. Se ancora non corri, potresti prendere le tue scarpe da ginnastica fuori dall’armadio e dare loro una possibilità.

via EmozioniFeed

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER