Astrologia

IL CORRIDOIO DELLE ECLISSI SECONDO L’ASTROLOGIA INTUITIVA – L’INVITO ALLA MULTIDIMENSIONALITA’ ED ALL’INTEGRITA’

Facendo seguito al POST di Astrologia Maya Galattica, vorrei ora prendere in esame gli aspetti di Astrologia Solare che contraddistinguono questo periodo di 16 giorni, dal 31 gennaio al 15 febbraio 2018, così da mettere in chiaro quali siano le opportunità che si aprono per ciascuno di noi.

La prima luce che si accende sul panorama è quella della congiunzione Saturno (06°)-Lilith (10°) in Capricorno, a cui si accompagna, anche se ancora lontana, la presenza di Plutone (20°). Questo è un aspetto comune ad entrambe le Eclissi visto che riguarda pianeti lenti che non si spostano molto nel raggio di 15 giorni. Saturno, Luna Nera e Plutone riguardano la capacità dell’umano di vincere se stesso, facendo pace con la propria parte ombra. Il Sole che oscura la Luna e viceversa simboleggiano bene l’apparire di ciò che normalmente rimane nascosto. Quindi la domanda è: quanto riusciamo a sostenere la vista che di ciò che non abbiamo mai voluto vedere sinora?

E’ il momento in cui guardarsi dall’esterno, oltre tutte le strategie mentali, oltre i fiumi emozionali che continuano a sommergerci. Chiunque abbia del lavoro interiore alle spalle ha ora il dovere verso se stesso di utilizzare gli strumenti acquisiti per portarsi al Centro del Sé, guardandosi vivere l’esperienza di incontrare gli aspetti di grande sfida che la Vita presenta adesso. Chiunque sia incarnato in questo momento sulla Terra ha scelto di vivere questo passaggio molto intenso per portarsi dentro la Maestria di sé, nell’incontro nel mondo esterno con tutto quello che rappresenta le trappole più potenti dei vecchi schemi.

Questo Corridoio è dunque un laboratorio esperienziale di grande crescita. L’Eclissi di Luna ha portato un nuovo paradigma, l’Eclissi di Sole sollecita la trascrizione di nuovi codici nel nostro programma base.

Lo Stellium in Capricorno (Saturno, Luna Nera, Plutone) non è semplice da vivere. Siamo dentro tematiche emozionali legate al senso di mancanza materiale, di indegnità e demerito, di mancanza di nutrimento e supporto. Se ci si trova a vivere queste scie, si tratta di una finestra temporale per andare oltre la separazione per avvicinarsi alla Forza interiore che guarisce ogni tipo di spaccatura interiore, ferita causata da traumi e strappi improvvisi da Casa, dal Paradiso perduto. Saturno ci offre un potente specchio per superare il senso di limite, e ci permette di risorgere spontaneamente dai colpi che la Vita infligge ai vecchi aspetti. Se stiamo vivendo una destrutturazione, è in realtà una riscrittura del software del DNA.

Passare attraverso questo scenario richiede tanto, tanto respiro. Per questo invito tutti ad utilizzare strumenti acquisiti negli ultimi anni. Ora è il momento di diventare i maestri che abbiamo sempre seguito, letto, studiato. Saturno in Capricorno è il Maestro interiore. Noi possiamo diventare maestri di noi stessi, diventando autonomi e critici, oltre ogni tipo di dipendenza affettiva.

Tracciando la mappa dell’Eclissi di Sole alle 20,52 UTC, l’Ascendente cade a 06° Bilancia, mettendo l’attenzione sulla necessità di costruire nuove relazioni in equilibrio ed autonomia. Lo Stellium Capricorno cade così al Fondo Cielo (cuspide 3°/4° Casa), potente punto angolare che ripulisce le antiche memorie e prepara il viaggio verso la serena acquisizione di un posto in questa Vita, stimolando il processo di radicamento e di attivazione del senso di presenza, oltre la paura.

Saturno e la Luna Nera al Fondo Cielo diventano l’apice di un triangolo rovesciato, cioè una Coppa che va a contenere una nuova Acqua che nutre e supporta. Un altro Stellium in un Segno d’Acqua versa dentro la Coppa un elisir: Venere a 06° e Nettuno a 13° Pesci creano un buon Sestile (attivazione di un talento interiore) con il Maestro e la Sacerdotessa (rispettivamente a 06° e 10° Capricorno); Chirone a 26° Pesci fa la stessa cosa con Plutone a 20° Capricorno. Venere è la portatrice della frequenza della Luce, Nettuno è la Grande Madre Cosmica e Chirone il Guaritore Karmico. Tutti cadono nella 6° Casa, dedicata al Servizio e al Prendersi Cura, che porta guarigione delle memorie di separazione (ad enfatizzare il lavoro di purificazione dell’Eclissi Lunare).

Ogni tipo di sofferenza che stiamo attraversando ora accade perché stiamo ripulendo le stanze interiori rimaste chiuse da secoli. Grazie alla consapevolezza di essere multidimensionali, possiamo accettare di fare spazio ad aspetti lungamente negati, la cui dimenticanza ha generato un forte senso di separazione. Tutto quello che stavamo cercando dimostra di essere sempre stato lì sotto i nostri occhi. Era solo necessario liberarsi dalla paura di soffrire, dalla paura di non essere amati, dall’illusione che non troveremo mai il nostro posto di appartenenza.

Dunque buon viaggio dentro il Corridoio. Ci rivediamo presto dall’altra parte!

In lak’ech! (Sono un Altro Te Stesso)

Stefania Gyan Salila

via Cammina nel Sole

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER