Tutti abbiamo più o meno familiarità con l’ansia, ci capita di farne esperienza quando siamo in attesa di una notizia molto importante, quando dobbiamo sostenere un esame o una prova significativa. In alcuni casi purtroppo entra quotidianamente a far parte delle nostre vite e spesso lo fa come un vero e proprio disturbo. Ma non tutte le ansie sono uguali, alcune volte si rende indispensabile andare da uno psicoterapeuta che troverà il modo di aiutarci, ma si possono provare altre soluzioni prima di iniziare una terapia.

Ecco un insieme di consigli che possono aiutarvi a gestire o a ridurre l’ansia.

1) Riposare a sufficienza. Molti di voi storceranno il naso e minimizzeranno la cosa, ma il sonno è la nostra ricarica, ne abbiamo bisogno per funzionare bene. Se inizierete a dormire 7, 8 ore ogni notte vedrete che ne trarrete grandi benefici, sia mentali che fisici.

2) Tutto andrà bene. L’ansia generalmente è la somma della preoccupazione e del nervosismo generati dalle nostre insicurezze riguardo ad alcuni eventi, spesso quelli futuri. Il nostro cervello produce immagini catastrofiche di quello che potrebbe succedere se tutto andasse male ma bisogna capire che si tratta di situazioni che nel 99% dei casi non si verificano nemmeno. Instaurare un dialogo con se stessi e cercare di tranquillizzarsi è un modo complicato ma efficace di ridurre l’ansia.

3) Imparare a respirare. Un ottimo approccio agli attacchi d’ansia è quello della respirazione: imparare a respirare nel modo corretto ridurrà le nostre problematiche. Bisogna diventare innanzitutto consapevoli del nostro respiro guidandolo in lente inspirazioni dal naso ed espirazioni dalla bocca. Può fare miracoli.

immagine: pixabay.com

4) Disconnettersi. Abbiamo la costante possibilità di controllare le nostre caselle (spesso ne abbiamo più di una) di posta elettronica, le notifiche delle nostre applicazioni e i messaggi dei nostri profili social. Probabilmente non avremo abbastanza tempo per rispondere a tutti ma i messaggi continuano ad aumentare. Questa situazione non contribuisce di certo in maniera positiva al nostro stato di malessere perciò, semplicemente, spegnete e evitate di preoccuparvi.

5) Pensare a qualcosa di positivo. Concentrarsi su qualcosa di positivo che sappiamo accadrà nel futuro può essere un modo di controllare, anche se temporaneamente, i brutti pensieri e gli stati ansiosi che proviamo. Dal pensiero di quelle situazioni possiamo ricavare la forza per rimanere concentrati e continuare a lavorare o a fare qualunque altra cosa stessimo facendo.

6) Condividere. Se si è in compagnia di qualche amico o parente che sapete possa comprendervi non esitate a chiedergli supporto e sostegno. Le persone che abbiamo intorno possono aiutarci a superare i momenti negativi, non sempre la soluzione è risolvere tutto da soli. Non abbiate timore di chiedere conforto perché vi farà stare meglio.

7) Considerate qualche cambiamento nel vostro stile di vita. Se siete preda dell’ansia probabilmente è alimentata da qualcosa che succede nella vostra vita, potrebbe essere una routine sfiancante, il lavoro o una relazione viziata. Prendete in considerazione la vostra situazione e mettetela in discussione, potrebbe non valere la pena continuare a vivere come state facendo.

8) Fare esercizio fisico. Praticare tutti i giorni qualche attività che scarichi lo stress giornaliero potrebbe essere un buon modo per abbassare l’ansia. Possono bastare trenta minuti di corsa, yoga o qualunque sport dinamico purché vi concentriate su di esso durante l’attività. Le endorfine che produrrete attraverso quest’attività hanno un potenziale benefico incredibile.

9) Diminuire o eliminare la caffeina e l’alcol. Entrambe queste sostanze possono contribuire ad aumentare la vostra ansia, se non riuscite a non assumerne cercate almeno di regolarne il dosaggio giornaliero. Una cosa è prendere un caffè al mattino, un altra è berne cinque.

In ogni caso l’ansia è un problema che sembra aumentare nella società odierna, se non doveste riuscire a gestirla potete rivolgervi a uno specialista e procurarvi così gli strumenti che vi serviranno per tenerla a bada. Non preoccupatevi, per quanto possa sembrarvi difficile potrete ancora trovare un po’ di serenità.

via Curioctopus

loading...