In tempi passati l’umanità aveva una profonda connessione con tutti gli elementi. In alchimia (l’antica pratica che ha dato origine alla chimica), gli elementi sono stati fondamentali e il Paganesimo ci ricorda da sempre le nostre origini e la nostra profonda connessione con la natura e con gli elementi.

Gli elementi sono 4 – Terra, Acqua, Fuoco, Aria. Tutta la materia è una miscela di uno o più di questi elementi. Il collegamento agli elementi nella loro forma più pura, può avere un effetto curativo. Ciascuno di essi è legato a diversi aspetti dello spirito umano, anima, mente e corpo. In questo articolo ti spiegheremo come in qualche modo siamo tutti collettivamente collegati agli elementi, qual è il collegamento con la nostra psiche, corpo e spirito e come possiamo ricollegarci a loro.

Terra
L’elemento terra è letteralmente la terra sotto ai nostri piedi e possiede tutte le caratteristiche che si vedono in essa. In natura la terra ha radici e questo è ciò che ci collega a questo elemento. La terra è legata al chakra della radice, che rappresentano le nostre fondamenta, la sicurezza e la materialità.

Nelle società più sviluppate, siamo circondati dal cemento. Anche il terreno utilizzato per la coltivazione è impoverito di sostanze nutritive. Copriamo i nostri piedi per la maggior parte del tempo. Con questo non vogliamo dire di camminare a piedi nudi sempre, anche perchè devono essere presenti certe condizioni per poterlo fare, ma è importante sapere che la terra possiede delle proprietà elettromagnetiche che possono essere utilizzate per la nostra guarigione.

Acqua
Insieme all’aria, l’acqua è la cosa più importante e necessaria per la sopravvivenza umana. Il nostro organismo è composto all’incirca dal 70-78% acqua, che rappresenta letteralmente la linfa che scorre attraverso di noi. La qualità dell’acqua che consumiamo costituisce oltre la metà della nostra struttura ed è collegata al nostro chakra sacrale. Il chakra sacrale è legato alla nostra sessualità, al divertimento e alla possibilità di connetterci con le cose che ci portano piacere.

La realtà è che nella società occidentale, abbiamo una connessione incredibilmente povera in fatto di relazioni e sessualità. Le donne sono viste come oggetti. Se ci capita di vedere video musicali, pubblicità, tv ecc… Le donne sono spesso trattate in modo dispregiativo e misogino. Poco si sa circa la realtà del flusso naturale della sessualità. Se la monogamia è il modo più sano per esprimere l’amore e la connessione, oppure se sai più sano il pensiero che una visione primordiale e aperta sulle relazioni e la sessualità sia l’alternativa più naturale .

Il piacere è spesso espresso in un modo-egoistico ed impulsivo un buon esempio di questo è oberarsi di lavoro per tutta la settimana e poi bere alcolici smodatamente durante il week-and. Anche il modo materialista e dispendioso con cui consumiamo, non ha nulla a che vedere con il piacere, bensì ci incatena. Ma alla fine, come ben sappiamo, sono le nostre scelte che rafforzano il sistema attuale.

Il legame che potrebbe essere fatto è che il nostro approvvigionamento di acqua povera, in molti luoghi è costituito dal fluoro. Tuttavia il fluoruro non è l’unica cosa di cui preoccuparsi, ma alcune delle sostanze chimiche che vengono aggiunte di routine, alla nostra acqua potabile
Cloro liquido

Acido fluosilicico

Solfato di alluminio

Idrossido di calcio

Silicofluoride di sodio

Il modo più efficace per ricollegarci con l’elemento acqua è berla di buona qualità. Per questo avere un buon sistema di filtraggio è un buon punto di partenza. Se non sei pronto per questo impegno, bere acqua minerale di buona qualità è una buona alternativa. Basta prestare attenzione a come alcune acque che vengono spacciate come “acqua di sorgente” in realtà sono solo acque filtrate che arrivano dai rubinetti. Cerca l’acqua minerale di origine naturale, preferibilmente in bottiglia di vetro.

Fuoco
Il fuoco dà la vita a questa terra nella forma del sole. La giusta dose di esso infati, ha letteralmente il potere di darci energia e ci ragala molte vitamine..

In passato le famiglie si riunivano per raccontare storie, condividere la saggezza e la connessione con l’elemento fuoco sotto la luce della luna. Il nostro fuoco è ora diventato la scatola rettangolare che si trova nella maggior parte dei salotti (la TV) e le storie, purtroppo, sono scomparse e con loro la condivisione.

Il fuoco è legato al chakra del plesso solare, che rappresenta il nostro potere personale. Se si pensa alle caratteristiche del fuoco- senza paura, caldo e fluido-questo è ciò che si collega con questo elemento e può contribuire a portare al nostro carattere.

Dobbiamo riconnetterci con questo elemento stando più tempo alla luce del sole e accendendo un fuoco di notte (a volte), quando si guarda a un fuoco abbastanza a lungo, esso comincia a raccontare una storia, questa storia arriva spesso sotto forma di energia e un linguaggio ‘non detto’, ma è molto reale. Si presenta anche sotto forma di immagini nel fuoco- volti, animali. Queste immagini spesso possono lavorare come metafore per la nostra vita.

Aria
L’aria che respiriamo è la cosa più importante e necessaria per la sopravvivenza e ci mostra la fragilità della forma umana. Ci vogliono circa 3 minuti di tempo senza ossigeno, per far cessare le funzioni del nostro organismo. Quindi, l’aria è la cosa più importante per noi. L’aria viene collegata al chakra del cuore e la qualità dell’aria viene influenzata dal ‘respiro del nostro cuore’. Questo elemento rappresenta l’amore e la connessione.

Per cause quali: disboscamenti, inquinamento, o più semplicemente l’aver dimenticato di fermarci anche solo un attimo e respirare profondamente.

Siamo ormai disconnessi da questo elemento.

Nelle città solitamente si trovano dei parchi. Questo non ha nulla a che fare con i boschi, la giungla, le montagne o qualsiasi altro paesaggio naturale, tuttavia queste ‘isole’ in mezzo alle città ci forniscono un buon punto di partenza.

Rientra in contatto con la natura ad esempio circondandoti di piante nei tuoi spazi. Esse possono contribuire a migliorare la qualità dell’aria che respiri. Medita e respira consapevolmente per qualche minuto fuori, magari nel tuo giardino o in un parco, (se non hai la fortuna di vivere nella natura). Porta l’attenzione al tuo respiro, questo ti aiuterà a riconnetterti con l’elemento Aria.