Crescita Personale

Il quando, il come e il perché della crescita interiore ed esteriore

Tutti vogliono crescere.

È diritto di ognuno raggiungere il meglio di sé, essere alla propria altezza, essere felici sereni e soddisfatti per quello che si è che si fa e che si condivide con chi si ama.
Sì, l’obiettivo è chiaro. La Felicità.  E la felicità è anche la prova del nove, un organo di senso, come la chiamava Igor Sibaldi qualche anno fa, in pratica è la conferma (o meno) delle tue scelte.

L’abbondanza, la fortuna sono espressioni della sintonia tra noi e la nostra anima, tra il nostro cuore e il cuore di madre Terra e di padre Sole.
Bene. E allora perché facciamo così fatica a scrollarci di dosso il karma di millenni? Perché dalla stanchezza e dallo smarrimento quasi non riusciamo a prendere fiato e non possiamo fare altro che demoralizzarci? E soprattutto COME fare?

Vediamolo insieme! Facciamo che prima dico la mia, poi mi dirai se sei d’accordo…

Prima di tutto, e lo dico per esperienza diretta e indiretta, tu non ti vedi “da fuori”. Significa che da dentro vedi solo i tuoi inciampi. Io lo vedo invece: i tuoi passetti sono passoni. Non puoi averne percezione da lì. Chiedi a qualcuno. Osserva le resistenze al tuo cambiamento di quelli che ti conoscono da un po’. Osserva le resistenze della tua realtà e tue. Niente è come l’altro ieri. Per non dire due anni fa… E il merito, perdonami l’ovvietà, è  solo tuo.
Stai facendo passi da gigante. Per questo sei stanco. Per questo ti sembra di andare indietro. Stai andando molto avanti invece. Sono pause fisiologiche di assestamento quelle in cui ti trovi.

E di questo parleremo meglio più avanti.

Adesso cerchiamo di capire come cambiare e che cos’è il cambiamento: il quando, il come e il perché.

QUANDO?

Ora. “Ora e sempre” ma ora di più.  Siamo nel momento più cruciale e intenso dell’evoluzione della Terra e di migliaia di pianeti e stelle correlati al suo destino. L’evoluzione procede a velocità esponenziale. Se resti indietro sei spazzato via.

Stai con noi. Stai sintonizzato. Tutto ora è favorevole al cambiamento. Tutto, in ogni senso, dall’indebolimento del campo magnetico terrestre alle infinite risorse disponibili via web… Approfittane!

COME?

RicettaTime. Matita! Prendiamo nota.
Ingredienti:

  • Coraggio, tanto;
  • Voglia di mettersi in gioco e di lavorare sodo
  • Apertura mentale e di cuore e disposizione allo stupore (Pronto a lasciare gli ormeggi? Tutto può succedere!);
  • Pazienza;
  • Fede, quanto basta per non scoraggiarsi e non mollare;
  • Una spruzzata di divertimento per tenersi su e godere la meraviglia delle scoperte e delle bellezze del viaggio.

Procedimento: (ricetta base)  Chiedi e ti sarà dato.

Molte persone non vedono l’ora di aiutarti oppure di crescere insieme a te. Chiedi. Crea legami. Provare non ti costa nulla (l’orgoglio fa parte del nulla, infatti). Ma soprattutto chiedi a Te.

Se sai che non ti ami abbastanza e che l’unico balsamo alle tue antichissime ferite è l’amore, probabilmente hai ragione. Allora chiedi amore. Chiedilo alle persone e soprattutto chiedilo alla tua anima, chiedilo alla Vita. Con amore, con passione, con un margine di possibilità di fiducia. E arriverà. Chiedi aiuto al Cielo, chiedi di crescere, che ti vengano dati strumenti e opportunità per nuove acquisizioni di consapevolezza. Sintonizzati sulla Crescita. E la Crescita ti porterà con sé. Se hai poco più di niente chiedi, ringrazia, e godi di tutto quello che hai. Troverai tesori di ogni tipo.

la felicità, vivere felici, essere felici, ricerca della felicità, felici, amore, la crescita, crescita personale, crescita spirituale, benessere, il successo, di successo, cambiamento, crescita interiore,

PERCHÉ?

E allora perché ti senti sempre a terra?

L’altro giorno scrivevo a una mia amica: “La crescita è un passo avanti due indietro, tre passi avanti uno indietro, un passo avanti… La crescita è una Danza.” Metafora molto poetica.

Oggi ne ho una ancora più succosa. E più calzante. Oggi ti propongo questa immagine per illustrare l’algoritmo della crescita interiore. Una realtà che conosci bene, un esperimento che puoi fare tu stesso, se vai nella tua cucina.

Prendi un bicchiere. So che hai solo bicchieri puliti, non sei come me. Allora, per questo esperimento, sporcane uno: bastano poche dita di olio. Ora versa dell’acqua pura. Versala fino all’orlo del contenitore! L’olio viene in superficie. Trabocca e va dappertutto. Oops, mi sono dimenticata di dirti di mettere un piattino…

Ora lo hai visto chiaramente come funziona. Il bicchiere è il tuo corpo, la tua persona; la sporcizia nel bicchiere i residui del tuo karma (tranquillo, ce n’è sempre); l’acqua pura tutti i tuoi progressi, la felicità, la pura luce frutto delle tue trasformazioni e foriera di ulteriori slanci. Questa incresciosa esondazione di olio è ciò che ti succede ogni volta che davvero fai un passo avanti.

Ti senti a terra, sommerso di nuovo dai tuoi vecchi demoni, che siano paure, rabbie… dolori insomma. Ma sei così solo perché hai appena fatto enormi passi avanti!

E ogni volta sarà lo stesso. Back to basic.

Cicli continui, sempre più incalzanti, di luce e di buio.

Ora lo sai e non ti spaventeranno, non ti deprimeranno più. Non devono scoraggiarti perché è così che funziona.

È fisiologico. È vero, sai, “non ci hai il fisico per essere felice”. Te la fai sotto. Ed è normale, è fisiologico. Non hai la capienza per la Felicità. Non hai il voltaggio per la Luce. TE LI DEVI FARE.

E ti dirò di più: te li stai facendo.

È una impressione che stai sempre a terra. In realtà stai rigenerando il tuo corpo fisico e tutti i tuoi corpi sottili. Un lavoro non da poco: un reset completo e totale.

E con la sola forza del tuo cuore e della tua volontà. Stai salendo di livello e di dimensione (dalla terza alla quarta), mentre percorri la tua personale spirale.

Torni sempre allo stesso punto, sì, ma a un girone superiore, di superiore consapevolezza. Cicli di luce e buio, all’infinito. Prove e superamenti. Crisi e scoperta e valorizzazione di nuove risorse. E così via.

Ogni volta vai più in profondità, ogni volta lo scarto di cambiamento richiesto è più vertiginoso. Ogni volta ne esci più ricco e ne esci anche più velocemente, più agilmente. L’evoluzione procede a velocità esponenziale, te l’ho detto.

Approfittane!

(…) Mi interessa la sorte di te che leggi. Da che parte stai?

Ti sei accorto che la televisione è la voce della 3a dimensione? Non c’è da stupirsene né da intristirsene: è il media del sistema e il sistema sociale mondiale è in 3a dimensione. Non a caso crolla. Tutto ciò che non è sintonizzato sul CUORE sta crollando a pezzi e muore.

Da che parte stai? Stai con noi! Qui è la FORZA. Noi siamo vivi, siamo piccoli ma stiamo crescendo. La forza è solo nell’amore, viene solo dall’amore. (…)

Articolo di Silvia Pedri

Fonte: http://silviapedri.com/2014/07/il-quando-il-come-e-il-perche-della-crescita-interiore-ed-esteriore/

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER