,

Il Ritalin causa gravi cambiamenti di chimica nel cervello e stimola comportamenti a rischio, anche suicidari

Uno studio sugli animali pubblicato recentemente nel Journal of Neural Transmission ha rivelato che l’uso senza ricetta medica del farmaco stimolante Ritalin, utilizzato soprattutto per trattare il disturbo da deficit di attenzione e iperattività (ADHD), è stato associato ad un aumento dei comportamenti a rischio, disturbi del sonno, e altri spiacevoli effetti collaterali. Come parte dello studio, un team di ricercatori presso l’Università di Buffalo (US), Istituto di Ricerca sulle Dipendenze, ha esaminato come il Ritalin colpisce la chimica del cervello delle cavie, alle quali sono state date dosi regolari dEl farmaco. Le cavie hanno ricevuto le dosi per un periodo che sarebbe equivalente al periodio adolescenziale negli esseri umani, periodo cruciale per lo sviluppo del cervello.

“Abbiamo visto cambiamenti nella chimica del cervello in modi che sono noti per avere un impatto sul sentiero della ricompensa, attività locomotoria, e altri comportamenti, così come gli effetti sul peso corporeo. Questi cambiamenti nella chimica del cervello sono stati associati con gravi preoccupazioni, a comportamenti a rischio, interruzioni del ciclo sonno / veglia e la perdita di peso problematico, così come una conseguente maggiore attività anti-ansia e degli effetti antidepressivi … Capire di più sugli effetti del metilfenidato è importante anche per le persone con ADHD, che mostrano un rischio maggiore di finire nel problema di tossicodipendenza dal farmaco. Inoltre, questo studio mette in evidenza il potenziale a lungo raggio che rischiano gli studenti universitari che prendono il Ritalin per una spinta in più nello studio” il ricercatore senior Panayotis (Peter) Thanos ha detto in ScienceDaily.com .

Il Ritalin stimola comportamenti a rischio nei consumatori

Questo studio recente, non è il primo che associa il Ritalin con comportamenti a rischio. In effetti, nel 2012 uno studio pubblicato su Neuroscience ha dimostrato che il farmaco ha stimolato comportamenti impulsivi nelle donne. Per effettuare lo studio, un team di ricercatori ha arruolato 40 donne adulte sane. Le partecipanti sono state divise in due gruppi: uno sotto assunzione del Ritalin e l’altro con placebo. Le partecipanti sono state poi istruite per giocare a un gioco d’azzardo progettato per farle perdere. A ognuna delle partecipanti sono state date 30 possibilità per accettare la sconfitta o andare a fare un’altra scommessa “doppia o niente”.

I ricercatori hanno scoperto che le donne del gruppo placebo hanno accettato prontamente la loro perdita, quando la posta in gioco del gioco è salita troppo in alto. Al contrario, quelle che hanno preso il Ritalin hanno continuato a mostrare un comportamento a rischio, indipendentemente della posta in gioco. Questi risultati suggeriscono che il farmaco può effettivamente incidere sul processo decisionale in individui sani senza riflettere sul rischio di ogni scelta

Nel 2015, Health Canada ha emesso gli avvisi di sicurezza nei confronti dei farmaci per l’ADHD come il Ritalin. Secondo l’agenzia , l’avvertimento è dovuto in parte alle segnalazioni di eventi correlati al suicidio – come ad esempio i pensieri di suicidio, tentativi di suicidio e persino il suicidio completo – nei pazienti che assumono farmaci per l’ADHD. Gli esperti hanno notato che i pazienti che assumono tali farmaci erano già ad un aumentato a rischio di pensieri e comportamenti suicidari.

Nonostante le precedenti relazioni circa gli effetti potenzialmente nocivi del Ritalin, uno studio pubblicato nel Bambino Clinica e Psicologia della famiglia Review ha rivelato che il 17 per cento degli studenti universitari abusano del farmaco. Il team di ricerca ha detto che gli studenti o utilizzare il farmaco senza prescrizione medica, o prendere il farmaco in dosi più elevate. Secondo gli esperti, il motivo principale per l’abuso di droga è stato quello di aumentare il rendimento scolastico.

Gli studenti sono stati trovati anche a utilizzare il farmaco per scopi ricreativi. I ricercatori hanno avvertito che, mentre il farmaco è stato utilizzato meno frequentemente per questo scopo, l’assunzione del farmaco insieme con l’alcol sarebbe dannoso per la salute.

loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…

Il pensiero ha il potere di modificare e organizzare il cervello, il corpo e l’ambiente: ce ne parla l’oncologo Claudio Pagliara

La pratica per espandere la tua coscienza e armonizzare il tuo cervello