Psicologia

Il vero amore non critica ciò che sei stato

Quando troviamo il vero amore, sappiamo che nulla di ciò che è accaduto nel passato può offuscare il presente. Se da parte nostra, però, non è così, dobbiamo fermarci, perché potremmo danneggiare la nostra relazione.

Molte coppie hanno sempre gli occhi puntati sugli eventi passati. Forse in un passato in cui non si stava ancora insieme, o forse sì.

Il punto è che questo si traduce in una serie di azioni che finiscono per deteriorare la relazione. Oggi vedremo alcune di questi atteggiamenti e scopriremo che in questi casi non si tratta di vero amore.

Il vero amore e il passato

Non siamo il nostro passato, siamo il nostro presente

In ogni relazione bisogna tenere conto del fatto che gli errori e le incomprensioni devono rimanere nel passato.

Abbiamo commesso tutti degli errori qualche volta ed è naturale aver imparato da essi. Nel nostro presente, dunque, non c’è spazio per qualcosa che non esiste più, che fa parte di un tempo lontano.

Tuttavia, quando nella nostra relazione teniamo sempre presente il passato, può accadere una delle cose che più danneggiano una relazione: usare il passato per rinfacciare gli atteggiamenti adottati dal partner.

Quante volte in una discussione ci è capitato di dire cose come “non ti ricordi che l’hai fatto anche tu” o “hai dimenticato che mi hai ferito in quel momento”?

Usiamo ciò che sappiamo sull’altra persona o ciò che abbiamo vissuto in quel momento come un’arma per difenderci o giustificarci in una discussione. Tuttavia, questo atteggiamento danneggia la relazione, è un gioco sporco!

È vero che abbiamo perdonato e che ci stiamo sforzando di mantenere una relazione priva di ogni tipo di risentimento? Cosa facciamo ora, portando al presente qualcosa che è rimasto nel passato?

Il vero amore non critica ciò che sei stato

Il vero amore non criticherà mai o giudicherà il vostro passato, perché se lo fa, se ve lo ricorda continuamente, non è tale e sta cercando di manipolarvi e umiliarvi.

Molte persone pronunciano frasi come “È per il tuo bene”, “Se mi prestassi attenzione”, “Dovresti cambiare”, “In questo modo non vai da nessuna parte”, dimostrando che non accettano pienamente il loro partner.

Quando c’è vero amore, c’è anche piena accettazione. Non possiamo desiderare di cambiare l’altro e tanto meno ricordargli quello che ha fatto in passato.

A volte soffrire di dipendenza emotiva può impedirci di vedere tutto questo. Soprattutto se abbiamo a che fare con un esperto manipolatore e dominante.

Alcune persone indossano una maschera così ben lavorata che innamorarsi può impedirci di vedere chiaramente.

Per risolvere questa situazione, dobbiamo rispondere ad alcune domande: mi vergogno di essere come sono? Voglio essere come mi vuole il mio partner? Mi sento male per quello che dice?

Se la risposta è sì, non è vero amore, è qualcos’altro.

Il vero amore non fa male

L’unico modo per capire se abbiamo trovato il vero amore o meno, è vedere se ci ferisce o meno. Ci riempie di preoccupazioni, ci stressa, ci rende infelici, ci rende tesi?

Il vero amore richiede un certo sforzo per essere coltivato, irrigato e mantenuto. Tuttavia, questo sforzo non deve diventare una tortura che ci danneggia.

Quando ciò accade, dobbiamo analizzare la situazione. Forse ci stanno maltrattando psicologicamente e non lo abbiamo notato. Forse il nostro partner ci sta manipolando.

A volte è difficile accettare che la persona che amiamo di più non ci accetta, giudica il nostro passato, ci critica per questo e ci spinge a cambiare per diventare come desidera.Aprite gli occhi, non ignorate la sensazione di disagio che è presente e osservate la situazione come se foste uno spettatore, vi aiuterà. Perché il vero amore ci riempie di gioia e felicità, non di dolore e malessere.

Vivere più sani