Psicologia

INVIDIA: IMPARARE A CONOSCERLA PER POTERTI DIFENDERE

di Patrizia Bonaca

L’invidia: ti odio perché tu hai ciò che io non ho e che desidero. Io voglio essere nella tua posizione, con le tue opportunità, con il tuo fascino, con la tua bellezza, con le tue capacità e la tua ricchezza spirituale…(Muriel Spark – Invidia).

Chi prova invidia tende a mal vedere le altre persone, l’invidia non porta nessun piacere è un’afflizione dello spirito in quanto non si esaurisce mai e ci sarà sempre un’altra persona da invidiare. L’invidia è utilizzata come meccanismo di difesa per innalzare se stessi e disprezzare gli altri. Il paragone con gli altri che tanto piace all’invidioso non ha senso in quanto siamo tutti unici e originali, la curiosità ci serve per conoscere il mondo, per informarci ma non per confrontare il proprio valore, per questo le domande dell’invidioso vanno distinte dalla sana curiosità. Ciascuno è originale e ciascuno è diverso, perché devo voler essere come l’altro?Spesso, infatti, il soggetto invidioso possiede delle buone qualità che possono anche essere riconosciute, ma non le considera sufficienti e si ritiene un incapace.

Come si comporta l’invidioso?


L’invidioso assume spesso atteggiamenti e comportamenti ben precisi e, quindi, riconoscibili.

  •  il disprezzo dell’oggetto invidiato (“questa cosa, che io non ho, non vorrei comunque averla perché non mi piace”);
  • Domande precise e rivolte con astio;
  • ridicolizzare l’altro;
  • cercare alleati per denigrare la persona e/o il comportamento invidiato
  • sminuire

Come ci si difende?

  • Osservando le persone che ci  circondano
  • Ammettendo che l’invidia esiste e saper riconoscere gli invidiosi
  • Riconoscendo l’invidioso, allontanarlo,  senza giustificarlo
  • Apprezzando quello che si è e quello che si ha
  • Dandosi il giusto valore

Scriveva Paul Valery nei suoi Cattivi Pensieri: “Considerate bene ciò che invidiate e vi accorgerete che c’è sempre una felicità che non avete, una libertà che non vi concedete, un coraggio, un’abilità, una forza, dei vantaggi che vi mancano e della cui mancanza vi consolate con il disprezzo”

di Patrizia Bonaca

Fonte: http://www.industriadellesperienza.eu/new/2019/04/03/invidia-conoscerla-per-difendersi/

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER