Curiosità

La leggenda del filo rosso

Il filo rosso come simbolo del destino, ne avevate mai sentito parlare? La leggenda del filo rosso del destino è una leggenda popolare di origine cinese diffusa in Giappone dove è conosciuta come ‘Unmei no akai ito’.

La tradizione orientale legata alla leggenda del filo rosso del destino ci racconta che ogni persona fin dalla nascita porta legato al mignolo della mano sinistra un filo rosso che lo collega alla propria anima gemella. Si tratta di un filo indistruttibile.

La leggenda del filo rosso del destino ha ispirato numerosi manga, film e telefilm in Giappone, diventati poi famosi in tutto il mondo.

La leggenda del filo rosso

Il protagonista della leggenda del filo rosso del destino è un uomo di nome Wei. Dopo essere rimasto orfano, fin da giovane voleva sposarsi e formare una grande famiglia ma diventato adulto non aveva ancora raggiunto questo obiettivo.

Durante un viaggio incontrò un uomo anziano che gli rivelò di essere il Dio dei matrimoni. Spiegò a Wei che sua moglie ora era una bambina di 3 anni e che avrebbe dovuto attendere altri 14 anni prima di conoscerla.

L’uomo anziano aveva con sé un sacco dentro cui si trovava il filo rosso del destino, un filo invisibile impossibile da tagliare. Quando due persone sono legate dal filo rosso sono destinate ad incontrarsi e a sposarsi.

Wei in un momento di follia tentò di uccidere quella bambina di 3 anni inviando un suo servo ma non vi riuscì. Allora continuò la sua vita fino a quando 14 anni dopo incontrò una bellissima ragazza di 17 anni e la sposò. Si trattava proprio di quella bambina di cui il Dio dei matrimoni gli aveva parlato. I due compresero il loro destino e si amarono per sempre.

Le anime gemelle

Le due anime gemelle grazie al loro filo rosso e guidate dal destino sono destinate ad incontrarsi e a sposarsi.

Non sempre però nella vita della futura coppia tutto fila liscio. L’incontro tra due persone può arrivare dopo un percorso molto tormentato. Infatti quando il filo rosso del destino è molto lungo può attorcigliarsi e rendere difficile l’incontro tra le due persone. Però secondo la leggenda giapponese questo incontro è inevitabile perché nel cuore e nell’anima anche senza saperlo ancora le due persone sono già unite.

Il destino in amore

Non sappiamo se gli incontri amorosi possano essere guidati dal destino o se le anime cerchino di incontrarsi di nuovo dopo essersi conosciute durante le vite precedenti. Possiamo credere in ciò che vogliamo, ma non possiamo negare che l’amore tra due persone, quando sboccia, resta sempre un miracolo e un grande e prezioso mistero.

via GreenMe

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Privacy Policy Cookie Policy