Nella nostra vita frenetica e rumorosa abbiamo bisogno di qualche momento di tranquillità e di silenzio. Grazie al silenzio la mente finalmente può riposarsi e anche il corpo può recuperare più facilmente uno stato di rilassamento.

benefici del silenzio per la nostra salute e per la nostra vita sono numerosi. Ma come possiamo fare per rendere proficui i momenti in cui riusciamo a dedicarci solo a noi, al silenzio e al rilassamento?

Rimanere in silenzio senza un obiettivo preciso non ha molto senso. Dobbiamo scegliere il silenzio come compagno dal potere rigenerante con il fine di ritrovare la calma oppure di fissare quali sono i nostri obiettivi per il futuro.

Restare in silenzio per un’ora al giorno vi sembra impossibile? Per rendere il silenzio proficuo si può approfittare di questo momento speciale per dedicarsi alla meditazione.

Come avvicinarsi al silenzio

Non sempre è semplice prendere le distanze dalla vita quotidiana o ritrovare la calma subito dopo essere rientrarti a casa al lavoro. È proprio nei momenti di difficoltà che ritrovare il silenzio e la calma può risultare di grande aiuto.

Il silenzio favorisce l’intuizione e vi aiuta a ricontattare la vostra voce interiore.

Ecco qualche suggerimento utile per avvicinarvi al vostro momento di silenzio:

  • Distaccatevi da qualsiasi forma di comunicazione
  • Cercate un luogo dove potrete rimanere soli e tranquilli per un po’
  • Spegnete la Tv, il cellulare e il computer
  • Non mettete nessuna musica di sottofondo
  • Allontanate qualsiasi tipo di distrazione
  • Cercate di non lasciarvi distrarre troppo dai rumori e dagli stimoli esterni mentre siete seduti in silenzio
  • Se potete rimanete seduti a gambe incrociate o su una sedia, chiudete gli occhi e iniziate a meditare
  • Lasciate fluire dolcemente i vostri pensieri
  • Sempre ad occhi chiusi portate la vostra attenzione su un punto all’interno di voi o sul vostro respiro
  • Se avvertite dei rumori provenienti dall’esterno o se ci sono delle distrazioni, ricominciate a concentrarvi sul vostro respiro o sul vostro mantra
  • Evitate di sdraiarvi perché rischiereste di perdere la concentrazione e di addormentarvi
  • Se vi fa sentire più sicuri usate una sveglia per cronometrare i vostri momenti di silenzio
meditazione

Meditazione in silenzio

La meditazione in cui ci si concentra meglio, infatti, avviene proprio in silenzio, senza musica di sottofondo. Cercate innanzitutto un luogo tranquillo – una delle stanze della vostra casa dove non potrete essere disturbati andrà benissimo. Potrete dedicarvi al silenzio e alla meditazione stando seduti a gambe incrociate, preferibilmente usando un cuscino. La schiena deve essere dritta e le mani possono posarsi sulle ginocchia oppure le potrete portare in grembo.

Durante la meditazione cercate di concentrarvi sul vostro respiro oppure ripetete un mantra che conoscete. Potete dedicarvi alla vostra pratica di meditazione preferita, l’importante è che proprio la meditazione vi possa aiutare a trascorrere al meglio il vostro tempo in silenzio.

Per organizzare meglio la vostra giornata potreste decidere di dedicare al silenzio e alla meditazione 30 minuti al mattino e altri 30 minuti alla sera. Quando avete un’intera ora a disposizione provate comunque a dedicarvi a questa pratica, al silenzio e al rilassamento.

silenzio yoga meditazione

Come concludere il silenzio

Ad un certo punto il vostro momento di silenzio o la vostra meditazione termineranno naturalmente. Sentirete la necessità di aprire gli occhi e di ritornare alle vostre attività Ma per essere sicuri di rimanere in silenzio per il tempo necessario al riposo della mente prima di iniziare non dimenticate – se vi occorre – di puntare una sveglia.

Per evitare distrazioni meglio non usare l’allarme del cellulare ma avere accanto una sveglia vera e propria. In questo modo potrete cronometrare i vostri momenti di silenzio facilmente senza distrarvi troppo.

Quando il vostro momento di silenzio è concluso, aprite dolcemente gli occhi, muovete il corpo con delicatezza, liberate la posizione delle gambe, alzatevi in piedi con lentezza e stiracchiatevi.

Se volete, prendete nota su un quaderno o su un diario dei pensieri o delle immagini che hanno attraversato la vostra mente durante il silenzio e la meditazione e fatene tesoro. Durante il silenzio e la meditazione possono emergere idee e intuizioni che rischiereste di dimenticare se non le annotate subito.

Quando vi sentite pronti, ritornate alla vostra normale vita quotidiana. Vi accorgerete di avere una nuova consapevolezza dei vostri pensieri e delle prossime azioni da compiere.

Marta Albè – GreenMe