,

Legge di Guarigione Universale della Natura o Legge di Hering

Ogni guarigione comincia dall’interno e procede verso l’esterno, dalla testa verso il basso, e in ordine inverso da com’erano apparsi i sintomi della malattia”.

La GRANDE ed UNICA caratteristica della Guarigione Naturale avviata dall’eliminazione dello Stress generato dalle incoerenze derivanti dai Conflitti Spirituali attraverso l’acquisizione delle conoscenze sulle Leggi che regolano gli organismi Viventi, deve essere effettuata con le Cure Naturali ed i rimedi naturali correttamente utilizzati, rimedi omeopatici compresi (in certi casi) + alimentazione corretta.
Hering asseriva che quando si incomincia a pensare, mangiare, vivere in modo piu’ sano, si fa l’esperienza inversa di tutte le situazioni e di tutti i sintomi che hanno condotto allo stato patologico, tale percorso inverso continua fino a quando si raggiunge di nuovo lo stato di benessere, questa legge stabilirebbe che la salute incominci a reinstaurarsi dall’interno procedendo verso l’esterno. Con l’aiuto della mappa dell’iride e della legge di Hering si potrebbe dunque comprendere l’idea centrale dell’olismo cioe’ la stretta, secondo questa teoria, interconnessione tra corpo, mente e spirito.
Un altro aspetto della legge di Hering evidenzierebbe che sulla via del raggiungimento dello stato di benessere si constata un miglioramento in ogni organo o sistema danneggiato che procede al contrario, dalle viscere all’esterno dell’organo o della pelle.
Tale legge e’ conosciuta anche come principio di reversibilita’ e interviene in pratica quando una persona che ha intrapreso la via della malattia cronica decide di fermarsi e cambiare direzione, questo sarebbe il primo passo verso la guarigione, il secondo sarebbe quello di cambiare abitudini, cioe’ rifare il cammino per tornare verso la salute, che, si suppone ricostruire la nostra integrita’ di tessuto.
Questa e’ l’unica via verso il vero benessere generale e che, sebbene altri mezzi possano procurare sollievo, senza un cambiamento Etico si abbia una continua perdita di integrita’ di tessuto (infiammazione + intossicazione ecc.), che avvicina ad una situazione cronica o degenerativa.
Questa Legge e’ detta “Centrifuga”, perche’ tutte le Tecniche Naturali mirano a “buttar fuori” la “malattia”, anziche’ tendere a reprimere i sintomi trattenendo all’interno del corpo l’ammalamento stesso, come normalmente fanno i medici allopati con i farmaci di sintesi.
Questo indispensabile ed unico meccanismo (questa Legge naturale) serve per ottenere il ripristino dell’energia vitale e la Perfetta Salute (P.S.).
Nelle VERE guarigioni, dopo l’applicazione delle giuste tecniche e con la somministrazione dei rimedi corretti, il paziente non giunge allo stato di pieno benessere in modo casuale, bensì seguendo un iter scandito da una Legge di Guarigione ben precisa di eliminazione dei sintomi.
Cio’ significa che i sintomi spariranno dall’alto (Ego/IO, mente, cervello, testa – lato Spirituale>fisico) verso il basso (fisico-corpo, il che vuol dire che sparira’ prima uno stato d’ansia che una pirosi gastrica = bruciore di stomaco); spariranno dall’interno verso l’esterno (al miglioramento di un’asma puo’ far seguito un peggioramento di un eczema cutaneo che poi a sua volta migliorera’ e non viceversa) questo per la caratteristica “centrifuga” della cura naturale e/o omeopatica, che mira a “buttar fuori” la malattia anziche’ tendere a sopprimerla.
Spariranno inizialmente i sintomi che sono comparsi piu’ recentemente e in un secondo tempo quelli che hanno un’origine piu’ remota nel tempo, cioe’ inordine inverso alla loro comparsa.
Tale Legge e’ conosciuta anche come principio di reversibilita’ (Il cammino di ritorno dall’Angolo critico – la malattia – e ed una riflessione interiore, Spirituale, ma totale, sui propri Conflitti=incoerenze fra i propri comportamenti e le Leggi della Salute Naturale) ed interviene in pratica quando una persona, che ha intrapreso la via della malattia cronica (*), decide di fermarsi e cambiare; questo e’ il primo passo verso la guarigione = la decisione di FARE qualcosa per se stessi.
Il secondo e’ quello di cambiare abitudini, comportamenti (Etica), cioe’ rifare il cammino inverso per tornare verso la Salute, in modo da ricostruire l’integrita’ e la funzionalita’ di cellule, tessuti, organi e sistemi.
Nel contesto anche nell’iridologia, si conferma che questo processo, in accordo con la legge di Hering, e’ l’unica via verso il vero benessere generale e che, sebbene altri mezzi possano procurare sollievo, senza un cambiamento di Vita, si attua una continua e progressiva perdita di integrita’ delle cellule,tessuti, organi e/o dei sistemi del corpo, il che avvicina progressivamente e velocemente ad una situazione cronica o degenerativa che continua fino alla morte, se non si interviene per bloccare e/o invertire questo processo con apposite cure, le meno invasive possibili, tipo le Cure naturali
Hering fu un grande Medico Omeopata tedesco dell’800, conosciuto come il “padre” dell’Omeopatia negli USA (consiglio di leggere la sua biografia perché molto interessante).
Questa Legge è importantissima per l’Omeopata perché segnala se la cura sta procedendo nella direzione giusta, e quanto tempo ci vorrà per la guarigione.
Questa Legge è espressa da 4 principi:
1) a malattia progredisce dall’esterno all’interno, mentre quando è curata guarisce dall’interno all’esterno;
2) la guarigione dovrà verificarsi dall’alto verso il basso;
3) la guarigione dovrà iniziare dagli organi più importanti e proseguire in quelli meno;
4) la guarigione avviene in ordine inverso alla comparsa dei sintomi.
Il punto 1) ci dice che la malattia ha sempre direzione centripeta (verso l’interno), mentre la guarigione ha sempre direzione centrifuga (verso l’esterno).
Questo spiega perché le cure soppressive del sintomo vanno evitate e perché le manifestazioni esterne (tipo verruche, nei, ed ogni manifestazione cutanea) non vadano assolutamente trattate in modo aggressivo e sintomatico, ma aiutate nella loro liberazione verso l’esterno, quindi alla loro scomparsa in senso centrifugo.
Il punto 2) ci dice che la vera guarigione partirà dal piano psicologico-mentale, per arrivare al piano fisico-corporeo.
L’individuo alle visite di controllo dice sempre: “mi sento meglio“, anche se magari la patologia organica è ancora presente.
Il punto 3) completa il punto 1), perché la guarigione inizia sempre dagli organi “nobili” (cuore, polmoni, cervello), fino a giungere a quelli meno importanti (tipo la cute). La guarigione ha questa direzione proprio per preservare il più possibile gli organi più importanti, localizzando il “problema” in quelli meno importanti e più estesi. Questa è un’ulteriore conferma del fatto che la malattia non va soppressa nelle manifestazioni “esterne” degli organi meno importanti, ma curata proprio in quella fase (ancor meglio sarebbe prevenirla, come abbiamo visto), per evitare che si “radichi” sempre più in profondità (insomma far “morire di fame” il miasma il prima possibile).
Il punto 4) introduce un concetto se vogliamo paradossale (non dimentichiamoci che stiamo facendo “il viaggio attraverso lo specchio”).
Cosa vuol dire che la guarigione avviene in ordine inverso alla comparsa dei sintomi? Vuol dire semplicemente che la cura Omeopatica farà “tornare alla luce” vecchi sintomi soppressi e scomparsi in passato

FONTE: scienzaeconoscenza.it (LINK)

loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…

10 alimenti che aumentano la tua vibrazione energetica

La mente ha bisogno di un reale cambiamento