Meditazione Mindfulness

Meditazione: i benefici, le tecniche, gli effetti

La Meditazione è uno stato di attenzione, di consapevolezza, di chiarezza, di osservazione: è molto di più dello stare seduti e concentrati.

La pratica della Meditazione aiuta a calmare la mente, a ritrovare uno stato di presenza, a conoscere se stessi, a ritrovare il proprio centro di stabilità e la sicurezza in sé. Meditare è essere completamente presenti, con il corpo, la mente, lo spirito e con tutto se stessi qualsiasi cosa stiamo facendo. Da millenni, la pratica della Meditazione aiuta le persone a ritrovare il proprio centro e la serenità interiore.

La Meditazione era in origine lo stato naturale dell’essere umano

Per ritornare a questa condizione naturale, è necessario un lavoro su di sé nel quale si ritrovi l’unità corpo-mente. In meditazione siamo in uno stato di pace, gioia e armonia. Siamo rilassati e presenti senza sforzo. La Meditazione è attenzione: non si tratta di cosa stai facendo, ma di come lo fai; è la tua natura, una condizione reale. Non può essere raggiunta come un risultato, può solo essere riconosciuta. È la tua essenza: non puoi averla e non puoi non averla.

Lo scopo della Meditazione, è aiutare il praticante a raggiungere una comprensione profonda della realtà, per realizzare la Libertà. Se abbiamo nel corpo e nella mente le energie della consapevolezza, concentrazione e visione profonda stiamo meditando. Essa porta beneficio a Corpo e Mente, ridà la Gioia di vivere a te e a chi ti sta intorno.

Le fonti di energia da cui possiamo attingere sono la Presenza Mentale, la Concentrazione e la Visione profonda, secondo gli insegnamenti del maestro Thich Nhat Hanh. Lo stato di Meditazione è qualcosa di naturale che fa parte dell’esperienza di tutti. I casi sono innumerevoli in tutti gli ambiti della vita. Pensa alle situazioni in cui hai avuto la sensazione di un coinvolgimento totale: camminando nella pace della natura, osservando un tramonto, guardando il mare, dando un abbraccio amorevole ad una persona cara, praticando un piacevole hobby, scrivendo, cantando, danzando, ascoltando la musica.

È come quando si era bambini: vuol dire essere totalmente immersi nelle azioni e nelle sensazioni del momento, senza alcuna separazione tra il sé e l’esperienza. Tutte le energie fisiche e mentali ne sono coinvolte. Mente e un corpo sono rilassati.

Agendo in uno stato di meditazione si fanno le cose con maggior piacere e creatività, con minor sforzo e dispendio di energia

La meditazione è un avventura, la più grande avventura che l’essere umano possa intraprendere.
E’ semplice esistere ed è pura gioia, è semplice gioia per il proprio esistere.
Meditazione significa liberarsi dai pensieri, staccarsi dalla mente e rilassarsi nel momento presente.
La Meditazione ti può dare intuizioni straordinarie, perché è la cosa più utile che esista al mondo.
Agisce nel presente, riferendosi al presente. È una risposta al presente, non è una reazione. Agisce in armonia con l’esistente.
È un tuo diritto naturale ed è lì in attesa che ti rilassi un po’ per poter cantare e diventare una danza”. (Osho)

Tecniche di Meditazione

Le tecniche di meditazione, in ogni cultura, in oriente come in occidente, hanno la caratteristica comune di allenare chi le pratica a rilassarsi e a focalizzare l’attenzione nel momento presente. Ce lo insegna, ad esempio, Eckhart Tolle con il “Potere di Adesso”. In tutte le epoche, in ogni parte del pianeta, sono state utilizzate perché efficaci nell’armonizzare mente e corpo.

Esistono moltissime tecniche. Alcune sono più statiche altre più dinamiche. Sono strumenti che utilizziamo per entrare nello stato di coscienza chiamato meditazione. Uno stato di coscienza che è la nostra natura, nel quale siamo connessi alla vita.

La meditazione per molti è diventata uno stile di vita, un modo di vivere fondato sull’introspezione, la riflessione, la contemplazione. Anche di fronte ad un semplice fiore, l’uomo ne contempla la bellezza e si interroga sui grandi misteri. Pensiamo agli antichi greci, come Platone, Pitagora, Eraclito, e molti altri, che osservando il creato cercavano di comprendere i misteri dell’universo e della vita stessa.

Gli effetti della Meditazione

Meditando, produciamo spontaneamente onde alfa, le onde della pace e della gioia che ci fanno trascendere lo stato mentale ordinario, riportando la mente nel suo stato spontaneo di felicità (mente divina o superconscio). Quando meditiamo ci rilassiamo nel corpo e nella mente. Praticando, impariamo il distacco. Anche molti studi scientifici dimostrano i benefici della pratica regolare della Meditazione. Ecco quali effetti positivi produce:

– riduzione dello stress;
– diminuzione dell’ansia;
– miglioramento dell’insonnia;
– regolazione del metabolismo;
– abbassamento e regolarizzazione della pressione sanguigna;
– guarigione di molti sintomi psicosomatici;
– incremento della coerenza delle onde celebrali;
– aumento della creatività;
– miglioramento della capacità di concentrazione;
– potenziamento della memoria;
– potenziamento dell’attenzione, delle capacità di apprendimento;
– diminuzione dell’aggressività (verificato in seguito a test svolti un città americane con 1% di meditanti).

Gli effetti della meditazione, inoltre, non si limitano al momento in cui avviene, ma durano nel tempo e si stabilizzano con la pratica. Meditazione è essere presenti, essere nel “Qui e Ora”, nell’Adesso. Prova a chiederti: “Adesso, ci sono, sono qui con tutto me stesso?”Rivisto da www.fisicaquantistica.it

Fonte: http://lavitaalcentro.com/meditazione/

LIBRI CONSIGLIATI:

Kundalini Yoga e la Meditazione Kundalini Yoga e la Meditazione
L’evoluzione a un mondo centrato sul cuore
Guru Rattana

Compralo su il Giardino dei Libri

La Pratica della Meditazione Camminata La Pratica della Meditazione Camminata
Consapevolezza in movimento: la pace in ogni passo
Thich Nhat Hanh, Nguyen Anh-Huong

Compralo su il Giardino dei Libri

Meditazione Integrale Meditazione Integrale
Mindfulness e crescita personale
Ken Wilber

Compralo su il Giardino dei Libri

Meditazione e Kabbalah Meditazione e Kabbalah
Le tecniche meditative utilizzate dagli antichi kabbalisti
Aryeh Kaplan

Compralo su il Giardino dei Libri

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER