Curiosità

Non confondere ciò che meriti con ciò che accetti

Accade così, probabilmente accade anche a te di confondere ciò che meriti con ciò che accetti.

Il conformismo forse esagerato, insieme alla paura, sono i più grandi ladri di sogni dell’umanità.

Ci sono molte cose che non possiamo cambiare e con le quali dobbiamo conformarci, ma ci sarà sempre molto da vincere, osare, superare, mettere in discussione, rovesciare, perché è così che tutto si muove verso il domani.

Pertanto, come dice Matheus Rocha, non possiamo confondere ciò che meritiamo con ciò che accettiamo.

 

Non possiamo accettare prepotenze gratuite da chi ci conosce a malapena.
Da coloro che ci vivono accanto. Da chiunque.

Ci sono persone che scaricano le loro frustrazioni e la loro codardia personale, su chi non ha nulla a che fare con le loro tempeste, distribuendo malumori e negatività.

Non possiamo accettarlo.

Non possiamo, in alcun modo, accettare violenza, nemmeno quella psicologica, che è nascosta dietro sguardi, comportamenti, discorsi e silenzi.

Ci sono persone che possono diventare violente con gli atteggiamenti, spesso in modo molto più doloroso dell’aggressione fisica.
Non possiamo essere vittime di tutto questo.

Non possiamo accettare di confondere la nostra sollecitudine con la schiavitù, di asservirci, di rendere la nostra disponibilità un obbligo perenne.

Ci sono individui che non dimostrano la minima gratitudine, che pretendono sempre di più, che prendono tutto ciò che possono.

Che si rivoltano addirittura contro se tutti i loro desideri non vengono soddisfatti.

Non possiamo essere conniventi di tutto questo.

No. Non possiamo accettare che lo sguardo sprezzante dell’altro sia più forte delle nostre verità più profonde.

Ci sono persone che non capiranno mai, che etichetteranno in modo negativo ogni nostro atteggiamento, sviliranno i nostri sogni, le nostre speranze, i nostri risultati.

Non possiamo tenerci accanto chi non ci sostiene.

Non possiamo, nemmeno per un secondo, accettare l’amore a puntate, le briciole dei sentimenti, arrivare persino ad elemosinarli.

E ci sono persone che non si lasciano andare, non si donano, ma restano chiusi dentro le mura del loro mondo dove nutrono il loro egoismo e il loro orgoglio.
Non possiamo restare fuori la porta …

Se ci conformiamo, se accettiamo rassegnati anche ciò che è male, che è negativo, resteremo sempre incompleti.

Accettare ciò che non può essere cambiato è saggezza, ma combattere per ciò che meritiamo, è sopravvivenza.

È amor proprio ed è ciò che ci impedisce di morire mentre siamo ancora in vita. Viviamo!

L’articolo Non confondere ciò che meriti con ciò che accetti proviene da Giorno dopo Giorno.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Privacy Policy Cookie Policy