,

Ognuno di noi non è che un esemplare di automa animato…

“Ogni uomo viene al mondo simile a un foglio di carta bianca; ma le circostanze e le persone che gli stanno intorno fanno a gara per imbrattare questo foglio e per ricoprirlo di ogni genere di scritte”.

“Ed ecco intervenire l’educazione, le lezione di morale, il sapere che chiamiamo conoscenza, tutti i sentimenti di dovere, onore, coscienza ecc. A poco a poco il foglio si macchia, e più è macchiato di pretese «conoscenze», più l’uomo è considerato intelligente.

Più sono numerose le scritte nel posto chiamato «dovere», più il possessore è considerato onesto e così via per ogni cosa. Il foglio così sporcato, accorgendosi che le macchie vengono scambiate per meriti, le considera preziose. Ecco un esempio di ciò che chiamiamo «uomo», cui aggiungiamo spesso delle parole come «talento» e «genio». Eppure il nostro «genio» vedrà il suo umore guastarsi per tutto il giorno se al mattino, svegliandosi, non trova le pantofole accanto al letto.

L’uomo non è libero, tanto nelle sue manifestazioni che nella vita. Non può essere ciò che vorrebbe essere, e nemmeno ciò che crede di essere. Non somiglia all’immagine che ha di se stesso. «Uomo»: una parola altisonante, ma dobbiamo chiederci di che tipo di uomo si tratta. Non certo l’uomo che si irrita per delle sciocchezze, che presta attenzione a delle meschinità e si lascia coinvolgere da tutto ciò che gli succede intorno. Per avere il diritto di chiamarsi uomo, bisogna essere un uomo!

Libri e varie…
LA VITA REALE
di George I. Gurdjieff

Opera incompiuta, della «Terza serie» delle opere di G. I. Gurdjieff  che doveva essere composta da cinque libri. Secondo la testimonianza dei suoi allievi più vicini, che hanno lavorato con lui per parecchi anni, solo alcuni capitoli sono stati redatti informa pressappoco definitiva.
 Le cinque Conferenze che compaiono in questo libro erano destinate al primo libro. La quarta Conferenza, come si vede, è incompleta.
 Del quinto libro non vi è traccia, così come del secondo e del terzo nel quale dovevano essere inclusi tre capitoli a cui Gurdjieff fa riferimento in «Incontri con uomini straordinari ».
 Il quarto libro verosimilmente avrebbe dovuto constare di due capitoli: «Il prologo» ed il testo incompleto «Il mondo esteriore ed il mondo interiore dell 'uomo».
 Il piano dell' opera di Gurdjieff era il seguente. Con il titolo «Del tutto e di tutto» dovevano essere pubblicati i suoi scritti in dieci volumi in tre serie.
 La prima serie in tre libri comprende: «Racconti dì Belzebù al suo nipotino» «Critica obiettivamente imparziale della vita degli uomini».
 Le seconda serie in due libri comprende «Incontri con uomini straordinari». La terza serie in cinque libri comprende «La vita non è reale che quando "Io sono"».
  ...
SPECIALE G.I. GURDJEFF - N.1/2011
di George I. Gurdjieff

Box-Raccolta di 11 numeri de "La Quarta Via"
 Molti lo amarono, lo consideravano un uomo che aveva raggiunto una grande Conoscenza e cercarono in lui delle risposte. Altri lo odiarono e lo considerarono un millantatore. Una cosa è certa: ancora oggi, a distanza di oltre mezzo secolo dalla sua dipartita, Gurdjieff non lascia indifferenti.
 Questa raccolta racchiude i numeri da noi pubblicati in cui si è parlato del personaggio Gurdjieff attraverso le testimonianze dirette di alcuni suoi discepoli.
 Ecco alcuni dei temi affrontati in questo Speciale:

 - Viaggio in Armenia: sulle orme di Gurdjieff
 - Gurdjieff e la gnosi
 - Diventare coscienti con Gurdgjieff
 - Perché Ouspensky si distaccò da Gurdjieff
 - Alcuni episodi con Gurdjieff
 - Gurdjieff e il cristinesimo delle origini
 - Il sistema secondo Gurdjieff
 - Gurdjieff in Italia: testimonianze
 - Principi sul metodo di Gurdjieff
  E molto, ma molto altro ancora...
 Le dispense di studio de la Teca - Istituto per lo sviluppo armonico e di Gurdjieff.es ti daranno la possibilità di approfondire l'insegnamento di Gurdjieff in modo completo, inserendolo nel contesto del filone cristiano-gnostico che ha profondamente influenzato il maestro armeno. Studiando le nostre pubblicazioni rimarrai sorpreso nel fare scoperte sull'origine dell'insegnamento della Quarta Via e potrai, finalmente, avere degli strumenti nuovi per lavorare più adeguatamente su te stesso.
 Numeri contenuti nel box:

 - 2 - settembre 2008
 - 8 - settembre 2008
 - 9 - ottobre 2008
 - 10 - ottobre 2008
 - 22 - novembre 2008
 - 30 - novembre 2008
 - 36 - novembre 2008
 - 45 - dicembre 2008
 - 46 - dicembre 2008
 - 65 - marzo 2010
 - 70 - settembre 2010...
HARMONIC DEVELOPMENT - COFANETTO 3 CD
The complete armonium recording 1948-1949
di George I. Gurdjieff

"Harmonic Development", triplo cd più libro, contiene le 113 registrazioni effettuate nell'appartamento parigino di Gurdjieff, divise per data in quattro sessioni. A queste sono state inoltre aggiunte, grazie alla collaborazione della fondazione Gurdjieff, le primissime registrazioni della sua musica per harmonium, effettuate presso l'hotel Wellington di New York tra il 25 dicembre del 1948 e l'inizio del febbraio 1949.

 Il cofanetto è inoltre composto da un libro di 144 pagine in lingua inglese, contenente inedite fotografie di Gurdjieff ed i prezioni ricordi di alcune persone che erano presenti quando queste registrazioni furono effettuate. Infine, come bonus un film di 9 minuti fatto da Evelyn Sutta in occasione dei vari viaggi in macchina che l'hanno vista al fianco di Gurdjieff nell'estate del 1949. Gli altri 2 cd contengono invece una compilation rappresentativa delle registrazioni.
 Nel settembre del 2000, su richesta del produttore Gert-Jan Blom, casa Basta ottenne la licenza dei 44 master originali contenenti le registrazioni dell'intera opera di Gurdjieff effettuate da Sylvie Anastasieff, vedova di Valentin Anastasieff, nipote del maestro armeno. Le registrazioni americane includono anche alcuni discorsi e storie raccontate dal maestro ai suoi discepoli.
 Un'ulteriore sessione contiene alcuni interessanti registrazioni su filo, per un totale di 136 registrazioni per oltre 19 ore di musica, ordinate in sequenza cronologica in un singolo disco formato mp3.
 Il volume contiene infine un capitolo scritto da Gert-Jan Blom sul processo di selezione delle tracce, sul lavoro di restauro dell'audio delle registrazioni, sulla storia della musica per harmonium di Gurdjieff, sulle trascrizioni delle lezioni del maestro ed un'estesa sezione note. Con una prefazione fatta da Robert Fripp, il noto fondatore e chitarrista dei King Crimson, "Harmonic Development" è un quadro completo della genialità del filosofo e maestro spirituale armeno....
OLTRE CONFINE - NUMERO 10
Cronache dai mondi visibili e invisibili
di George I. Gurdjieff

SOMMARIO • Numero 10

  Speciale  G.I. GURDJIEFF Mary Poppins La Quarta Via spiegata ai bambini di Maura Gancitano 
 Cosa bevi? L'acqua o l'onda? L'insegnamento di G.I. Gurdjieff e le sue origini di Alessandro Boella e Antonella Galli
  I laboratori alchemici di Gurdjieff di Salvatore Brizzi
 G.I. Gurdjieff Guida alla lettura
 Schiavi di questa grandezza di G.I. Gurdjieff
  Racconto di Hassin al suo grande nonno di Andrea Colamedici
 Cinque caramelle Incontro a casa Gurdjieff a cura di Andrea Colamedici
 RiflessioniMagic Bus Il ponte tra vecchio e nuovo mondo di Paolo Avanzo
  Gioco dell'Eroe Integrazione di immaginazione magica soluzione topica ideata dal dr. Gianluca Magi
 Ci sono domande? di Joyce Collin-Smith
 Prevenire e curare il cancro con l'alimentazione e le terapie naturali di Paolo Giordo
 ConfrontiCristóbal Jodorowsky Psicomago crudele con essenza amorosa di Giovanni Picozza
 Risate mistiche e psicotrope Conversazione con Flavia Mastrella e Antonio Rezza di Nicola Bonimelli
 Il doppio Io non sono io. Le frontiere delle frontiere Claudio Marucchi <> Carlo Dorofatti
 LetteraturaPhilip Pullman Educare alla libertà di Mariavittoria Spina
 Il cuore dell'artista J.R.R. Tolkien: ispirazione e visiono di Fabio Montelatici
 Gli isolani di Idries Shah
 Cuore nuovo di Federico Garcia Lorca
 Dal notaio di Silvia Tusi
 Nos inducas in tentationem di Nicola Bonimelli
 le porte della percezione libri_esperienze_suggestioni
  Luoghi simbolici Il fiume, la via di Sebastiano B. Brocchi
 Arte L'arte è reale solo quando io sono La saggezza percettiva, creativa e contemplativa dell'arte oggettiva di Satvat Sergio Della Puppa
  Il pensiero creativo Un'ipotesi psicocorporea di Giacomo Belcari
 Luoghi dell'arte E Niki prese il fucile Il Giardino dei Tarocchi di Niki de Saint Phalle di Silvia Tusi
  Vetrina Xenia Miranda
 visioni di fuoco – tra cinema e sogno Oltre l'identificazione di Tristano Vagnoni
   ...
INCONTRI CON GURDJIEFF - LIBRO
Trascrizione integrale degli insegnamenti trasmessi a Parigi in Rue des Colonels-Renard 1941-1943
di George I. Gurdjieff

È il 1941, in una Parigi devastata dalla guerra, Gurdjieff continua a insegnare nonostante i pericoli e le difficoltà del periodo. Col gruppo di lavoro che gli è stato presentato da madame De Salzmann, il maestro armeno tiene regolari incontri nel suo appartamento, durante i quali risponde su questioni pratiche del Lavoro e dà consigli specifici, esercizi e direttive.
 “Le dirò un segreto: lo sforzo personale non è mai possibile tutto in una volta: è necessaria una preparazione. Fare fatica è necessario. Finché non ci riesce, uno dimentica, ricorda, dimentica, ricorda. Ma quando lei è seduta, calma, può pensare e cominciare a fare”....
IL CERVELLO QUANTICO  - LIBRO
Scopri le infinite potenzialità del tuo cervello
di Jeffrey Satinover

Computer in grado di replicarsi, ripararsi ed evolversi, molecole organiche che si trasformano in modo misterioso, universi paralleli che s’incrociano, formando i possibili sviluppi del nostro futuro, fenomeni che si manifestano senza causa apparente, particelle atomiche ubiquitarie e fantasmatiche, cellule, o parti di esse, che paiono dotate d’intelligenza, rivelazioni sconcertanti sulla vera natura di malattie come l’Alzheimer, componenti elettronici che sembrano funzionare anche senza i necessari collegamenti.
 Molte altre cose straordinarie ed incredibili in un libro che, esaminando la reale struttura del nostro cervello e le sue funzionalità, finisce con l'affrontare un’infinità di tematiche collegate all’argomento e che chiamano in causa principalmente la fisica moderna, la biologia, la medicina, la matematica e l’informatica, ma anche la chimica, la genetica, la psicologia, la psichiatria, la filosofia, la religione e la spiritualità in genere.
 Inaspettatamente, il cervello e il suo incredibile groviglio di neuroni sono diventati il campo di battaglia per le più ardite teorie scientifiche; per spiegarne compiutamente l’attività è necessario far ricorso alla meccanica quantistica, che sembra aver trovato nei meandri del cervello la definitiva consacrazione delle sue teorie.
 Le scoperte effettuate hanno aperto la strada ad altre ricerche e sperimentazioni, ormai in fase avanzata, che mirano alla realizzazione d’apparecchiature e super computer con capacità logiche, di calcolo ed operative infinitamente superiori a quanto oggi disponibile. Si parla già della creazione di esseri artificiali completamente autosufficienti e dotati di possibilità straordinarie e forse, persino, di una coscienza. Tutte cose impensabili fino a qualche tempo fa, ma che oggi, grazie allo studio del nostro cervello e alle implicazioni che ne sono derivate, stanno divenendo fattibili.
 Il testo pone numerosi interrogativi, ma cerca anche di fornire delle risposte: qual è la natura della coscienza? Esiste il libero arbitrio? Scienza e fede sono inconciliabili? La fisica quantistica ha dimostrato l’esistenza di Dio? Le ultime scoperte e le loro possibili applicazioni presentano rischi per l’umanità?
 Il volume, scritto con rigore scientifico, presenta interessanti esperienze di laboratorio ed è corredato da approfondite appendici tecniche. Le numerose pagine esemplificative e divulgative invece si prenderanno cura dei più inesperti....

Qualcuno vi loda, e voi siete contenti; qualcuno vi rimprovera, e il vostro umore si guasta. Qualche novità vi attira, e immediatamente dimenticate ciò che tanto vi interessava un attimo prima. È questo che ci lega e ci impedisce di essere liberi. E, quel che è peggio, questo fatto assorbe tutte le nostre forze e il nostro tempo, e ci toglie ogni possibilità di essere oggettivi e liberi.

Chiedetevi: «Sono libero?» Ognuno di noi non è che un esemplare di automa animato. Probabilmente pensate che, per fare ciò che fate e per vivere come vivete, siano necessari un’anima e persino uno spirito. Ma forse basta una “chiavetta” per ricaricare la molla del vostro meccanismo, a rinnovare continuamente l’inutile sarabanda delle vostre associazioni. Da questo sfondo emergono dei pensieri slegati, che voi cercate di connettere insieme presentandoli come preziosi e personali. E, altrettanto, coi sentimenti e le sensazioni passeggere, con gli umori e le esperienze vissute, ci creiamo il miraggio di una vita interiore. Ci vantiamo di essere coscienti, capaci di ragionamento, parliamo di Dio, dell’eternità, della vita eterna, e di argomenti elevati; parliamo di tutto ciò che si può immaginare, discutiamo, definiamo e valutiamo, ma omettiamo di parlare di noi stessi e del nostro reale valore oggettivo.

Man mano che un uomo comincia a conoscersi, scopre continuamente dentro di sé nuove zone di meccanicità, che chiameremo automatismo: zone in cui la sua volontà, il suo «io voglio» non ha alcun potere, e dove tutto è così confuso e sfuggente”.

Tratto da: “Vedute sul mondo reale” di Georges Ivanovič Gurdjieff 

Fonte: http://www.animalibera.net/2011/12/ognuno-di-voi-non-e-che-un-banale.html 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…

Vademecum cervello: breve, efficace…utile a sapersi

SCOPRI IL RUMORE DEL MARE CON I SUOI EFFETTI BENEFICI FISICI E PSICOLOGICI