Personalità INFJ: la più peculiare secondo Jung

291

La personalità INFJ, caratterizzata da dimensioni psicologiche di introversione, intuizione, sensibilità e giudizio, secondo Carl Jung rappresenta l’1% della popolazione. Definisce un profilo idealista, sereno, fermo nei suoi valori, altamente sensibile, ma sicuro di sé e sempre orientato a migliorare la vita degli altri.

Chi non ha mai sentito parlare di questo tipo di personalità, nel giro di poco potrà senz’altro trovare un libro, un documentario o un articolo che elenca le classiche 10 caratteristiche chiave che definiscono questo profilo tanto particolare. La personalità INFJ è di moda nel mondo anglosassone, e anche se a prima vista può ricordare le persone molto sensibili, bisogna dire che non sono esattamente la stessa cosa.

“Non si raggiunge l’illuminazione fantasticando sulla luce, ma prendendo coscienza delle tenebre…”

-Carl Jung-

Per capire un po’ meglio, facciamo un viaggio fino alle sue origini. La personalità INFJ è in realtà parte dell’indicatore Myers-Briggs, un test di personalità ideato per identificare le preferenze personali. Questo test si basa sui tipi psicologici sviluppati da Carl Jung, che li definì nel corso della sua esperienza clinica.

Oggi questo indicatore è usato soprattutto nelle dinamiche di gruppo e nelle prove di crescita personale. Tuttavia, bisogna notare che all’interno dell’ambito più accademico e nella letteratura psicologica più rigorosa, non gli viene riconosciuta molta validità. In ogni caso, i lavori di Carl Jung sui tipi psicologici sono sempre di interesse, e attualmente stiamo assistendo al riemergere con forza di molti dei suoi approcci, e soprattutto del suo contributo allo studio della personalità.

In tutto questo insieme di profili psicologici offerti dall’indicatore Myers-Briggs, attira sempre l’attenzione quella che è considerata la personalità più particolare e unica di tutte, la INFJ. Vediamo di approfondirne meglio la conoscenza.

Sagoma di testa con all'interno delle parole che rappresentano la personalità INFJ

La personalità INFJ o profilo del “sostenitore”

L’indicatore Myers-Briggs è un test psicologico molto apprezzato dai docenti. Aiuta gli studenti a conoscersi meglio, a prendere decisioni più ragionate sul loro futuro accademico e professionale. Attraverso le sue quattro scale, possiamo sapere, per esempio, il modo in cui vediamo il mondo, come trattiamo quello che ci circonda o come ci relazioniamo con esso.

È anche interessante notare che questo indicatore si basa su 8 tipi di personalità estroverse e 8 tipi di personalità introverse, tra cui proprio la INFJ è la più insolita in quanto è riscontrabile in poco più dell’1% della popolazione. Vediamone le caratteristiche.

Propensione ad aiutare gli altri

La personalità INFJ è anche nota come il profilo del sostenitore per i seguenti motivi:

  • Sono idealisti e hanno un alto senso di ciò che è giusto e ciò che è sbagliato.
  • Sono guidati dai loro valori e si orientano sempre molto in base alle loro credenze.
  • Uno dei loro obiettivi più chiari è quello di fornire aiuto agli altri.
  • Non si limitato a “salvare”, in quanto la personalità INFJ ha la capacità di ispirare, di rendere gli altri migliori, di farli progredire, di farli diventare una persona che non ha bisogno di essere salvata.

Sanno relazionarsi, ma apprezzano la solitudine

La gente con la personalità INFJ ha una particolare capacità di costruire relazioni. Sanno farsi degli amici e mantenerli, sono vicini, accoglienti, gentili, semplici e bravi conversatori. Visti dall’esterno possono dare l’impressione di essere le classiche persone estroverse, tuttavia la personalità INFJ controlla molto bene i momenti di socialità e li delimita nel tempo per un motivo molto semplice.

La sua natura è introversa e ha bisogno di momenti di solitudine per recuperare “energia”.

Uomo con personalità INFJ all'interno di una sfera

Sono sognatori attivi

Le personalità INFJ sono instancabili sognatori. Tuttavia, i loro sogni non rimangono nell’illusione, come per il classico sognatore passivo dove l’idealismo è così fragile e leggero che il vento lo porta con sé. Al contrario. Questa personalità ha un naturale bisogno di dare il suo contributo alla società e, quindi, sogna a occhi aperti e agisce nello stesso modo: con convinzione e determinazione.

In un ambiente lavorativo queste persone mostrano sempre indipendenza, chiara focalizzazione sugli obiettivi, alta creatività e molta intuizione. È comune anche che apprezzino allo stesso modo l’arte e la scienza.

Il loro entusiasmo e idealismo spesso li esaurisce

La personalità INFJ ha un solo problema: la società. In questo mondo pieno di disuguaglianze, di porte chiuse e di muri da oltrepassare, è facile scoraggiarsi con tanti ostacoli. Per questo profilo è comune provare delusione, sofferenza ed essere sempre stanco fisicamente ed emotivamente.

Non è facile per gli individui dalla personalità INFJ dover affrontare quotidianamente le critiche, lo stress e lo scontro tra l’idealismo e la dura realtà. Inoltre, un altro fatto che li caratterizza è che spesso dimenticano di prendersi cura di sé.

“Ogni uomo deve decidere se camminerà nella luce dell’altruismo creativo o nel buio dell’egoismo distruttivo”.

-Martin Luther King-

Donna che cammina in mezzo ai fiori

Viste le caratteristiche principali di questo tipo di personalità definita da Carl Gustav Jung, si può intuire che questi è una delle figure il cui pensiero ed eco hanno provocato una piccola rivoluzione. Questo 1% della popolazione è in realtà la luce della nostra società: persone con ideali chiari, sognatori con uno scopo, desiderosi di dare il meglio agli altri.

Qualora ci si senta pienamente identificato con la personalità INFJ, c’è solo un suggerimento da aggiungere: si deve persistere senza trascurare i propri ideali. Non bisogna mai arrendersi, perché a volte questo 1% della popolazione è sufficiente per ispirare il restante 99%.

via La Mente Meravigliosa