Astrologia Curiosità

QUALE E’ IL DONO DEGLI DEI PER CIASCUNO DEI 12 SEGNI ZODIACALI ?

Si credeva che Zeus, il re di tutti gli dei e le dee, benedisse ogni essere umano con un dono, un potere speciale che potesse aiutarli nelle loro vite. Così, il re dell’Olimpo ha benedetto i segni zodiacali – ognuno di loro – con un dono particolare. Un regalo che distingue  l’uno dall’altro. Si credeva che Zeus   amasse così tanto il genere umano da trovare sempre i modi per aiutarlo

C’è una leggenda che è la trama della  storia di tutti i segni zodiacali. Un mito affascinante (?) Che è stato inventato o assegnato a ciascuna parte dello Zodiaco per rappresentare le qualità reali che arricchiscono le persone nate sotto di essa. In questo modo, gli antichi greci raccontavano come gli dei e le Dee davano ad ogni uomo un dono divino per aiutarli in questa vita. 

In un certo senso questa è  una benedizione ma anche altro . Si deve abbracciare il dono ma anche imparare come evolversi attraverso di esso. Un regalo può anche essere una trappola. Una lezione preziosa per insegnarci che dovremmo sempre cercare di imparare di più e vivere con dignità e rispetto verso gli altri. Quindi iniziamo con ogni segno …

Il dono degli Dei  all’ariete : L’onore

MITO DELL’ARIETE

L’Ariete è associato al vello della Leggenda del Ram (Ariete) dorato, una storia più antica del tempo. Secondo gli storici antichi, Giasone e gli Argonauti hanno fatto un lungo viaggio, affrontando mille difficoltà per recuperare il vello di un Ariete  d’oro che era nascosto e custodito in una terra misteriosa molto lontana. Giasone  non perse mai la fiducia e continuò a cercare  un modo per avere successo con il lavoro di squadra mentre “sacrificava” se stesso per il bene superiore. Zeus onorò Giasone trasformando il vello d’oro in una brillante costellazione  in memoria della sua fede. 

Il Dono degli Dei all’Ariete è l’onore. L’Ariete è guidato dall’entusiasmo e alcune volte dalla fede “cieca”. Una voce continua a dire loro che tutto andrà bene. Non è ottimismo. È fede. Questa è la massima fiducia per gli dei e questo è il motivo per cui sono onorati da loro. Potrebbero non vedere i frutti di ciò che hanno piantato, ma la loro natura creativa non smetterà di trasformare il terreno in un orto verde odoroso.

Il Dono degli Dei al toro: il  potere 

MITO DEL TORO

Il secondo dei segni zodiacali, il Toro, è ispirato alla leggenda dell’eroe Teseo. In realtà  Teseo si offrì volontario per essere quello che sarà sacrificato agli dei. Ogni anno, un giovane di questa città, veniva scelto per essere mangiato da un orribile mostro, chiamato Minotauro. Il ragazzo o la ragazza (immagina un adolescente) venivano trascinati nel Labirinto, dove abitava la bestia. In questo labirinto oscuro, il ragazzo / ragazza si perdeva e il Minotauro banchettava con la sua giovane carne. Teseo invece  riuscì a uccidere la bestia e trovò anche una via d’uscita da quel labirinto. 

Il Dono degli Dei al Toro è il  potere! Non importa quali siano le situazioni o chi siano gli avversari, se vogliono veramente qualcosa, troveranno un modo per raggiungerla. Il loro potere viene da dentro, dai loro cuori e questo è qualcosa che devono abbracciare. L’amore conquista tutti e il loro cuore assetato di amore. Sono benedetti dagli Dei con una forza inimmaginabile.  

Il Dono degli Dei ai gemelli : la comunicazione 

MITO DEI GEMELLI:

Il terzo dei segni zodiacali, il Gemelli , è ispirato alla leggenda dei Dioscuri, due fratelli gemelli che si unirono volontariamente a Giasone  e agli Argonauti per rintracciare il vello d’oro. Si sono molto amati e insieme hanno fatto una grande squadra. Tuttavia, Castore fu  ucciso e Polluce ebbe per questo  il cuore spezzato. Zeus, che ammirava l’amore di questi fratelli, invitò il gemello vivente (Polluce) a vivere con lui e gli altri dei dell’Olimpo. Polluce rifiutò rispettosamente l’invito e allora Zeus trovò il modo di  farli vivere insieme rendendoli due stelle luminose. 

Il dono degli dei ai gemelli è la comunicazione. La loro incredibile abilità nel raccogliere e perfezionare le informazioni è così misteriosa che nemmeno gli inferi possono impedir loro di riuscirci. Hanno anche una straordinaria capacità di diventare parti di gruppi sociali e scambiare informazioni preziose con persone interessanti. Questo è il loro più grande vantaggio. Sono i re dell’Informazione e della Comunicazione. 

Il Dono degli Dei ai cancro : La lealtà

MITO DEL CANCRO:

Il quarto dei segni zodiacali,il  Cancro, è ispirato alla leggenda dell’eroe Ercole. L’eroe fu convocato per aiutare le persone a sbarazzarsi di un orribile mostro un  serpente con molte teste, Idra di Lerna  . Era, l’onnipotente Regina degli Dei era gelosa di Zeus  che la tradì, diventando padre di  Ercole. Per aiutare Idra  a uccidere Ercole, Era convocò il Re dei granchi (il Cancro è il granchio). Ercole riuscì a calpestare il granchio uccidendolo. Tuttavia, Era decise di onorare il re dei granchi e ne fece una gigantesca costellazione luminosa. 

Il Dono degli Dei al Cancro è la lealtà. Sono estremamente leali verso i loro amici, la famiglia e tutto ciò che è sacro per loro. Un tipico cancro farà di tutto  per aiutare mentre dà il meglio di se stesso  a tutto ciò che ama. Questa lealtà è a volte cieca e possono finire male ma sono sempre ricompensati ad un certo punto per la loro tenacia.  

Il dono degli Dei al Leone : L’orgoglio

MITO DEL LEONE:

Il quinto dei segni zodiacali, Leone, è ispirato alla primissima opera della Leggenda di Ercole. La cattura e l’uccisione del leone di Nemea che stava terrorizzando le persone. Ercole riuscì  a sconfiggere questa potente bestia. Scuoiò  il leone e indossò come un  mantello la sua pelle . Questa pelliccia impenetrabile teneva Ercole  al riparo da lame e frecce. 

Il dono degli dei al Leone è l’orgoglio. La pelle della potente bestia del leone è un simbolo del loro orgoglio. Non può essere penetrato dalle frecce di un giudizio non etico o di parole orribili. Il mantello è un simbolo della loro origine reale. Tuttavia questo è solo una copertura . L’orgoglio dovrebbe venire dall’interno e non da qualcosa di esterno. Dovrebbero rendersi conto che sono degli esseri  degni, saggi e buoni.

Il dono degli Dei alla Vergine : L’adattabilità

MITO DELLA VERGINE:

Il sesto dei segni zodiacali, la Vergine, è ispirato alla leggenda di Persefone che era  la figlia della grande dea della Terra, Demetra. Ade, il potente dio  degli Inferi, rapì Persefone e la sposò. Tuttavia, Demetra era così devastata dal dolore per la scomparsa della figlia  da chiedere a Zeus di riportarla indietro. Zeus, Ade e Demetra, decisero che per 6 mesi Persefone sarebbe stata sulla Terra, e per gli altri 6 mesi (dall’equinozio d’autunno all’equinozio di primavera) negli Inferi. 

Il dono degli dei alla Vergine è l’adattabilità. Persefone, la bella moglie del re Ade e la regina degli inferi è per metà anno sulla terra e l’altra metà negli inferi. Questo mostra l’adattabilità della Vergine. Puoi metterli anche negli Inferi  trovano sempre  il  modo di vivere come Regine (e Re ovviamente). Certo che non è facile ma lo gestiranno! Tuttavia, dovrebbero sempre ricordare chi sono e non perdere la via  del loro scopo più alto.  

 

 Il dono degli Dei alla Bilancia : La giustizia

MITO DELLA BILANCIA:

Il settimo dei segni zodiacali, la Bilancia, è ispirato alla sapiente dea della giustizia, Themis (o sua figlia, Dike, che era una delle Tre Grazie, la personificazione del buon Giudizio. La Bilancia, è composta da due piatti  d’oro – la sua misurazione è molto accurata , e attraverso di essa si misuravano le grazie e i peccati degli umani (e altro …). I piatti della bilancia  simboleggiano il karma, che è sempre la ripercussione equilibrata di ogni nostra azione. 

Il Dono degli Dei alla Bilancia è la  Giustizia. Tutti coloro che sono nati sotto l’influenza della Bilancia hanno una tendenza istintiva a giudicare in maniera  equanime tutti tranne se stessi. Sono molto severi con se stessi senza indulgenza per loro. Questo è probabilmente il motivo per cui sono così grandi giudici per gli altri. Questa incredibile abilità offre loro tutto ciò di cui hanno bisogno per comprendere i modi in cui la società opera e si evolve il più possibile verso la risoluzione  finale. 

Il dono degli Dei allo Scorpione: La passione

MITO DI SCORPIONE:

L’ottavo dei segni zodiacali, lo Scorpione, è ispirato alla leggenda di Orione il cacciatore più capace . Orione catturò accidentalmente il  sospiro di sette  bellissime ninfe – figlie di Atlas e Pleione, le Pleiadi. Rimase abbagliato dalla loro bellezza e cominciò a inseguirle. Le Pleiadi chiesero a Gaia (la Dea primordiale della Terra) di aiutarle. Gaia, rispose  rapidamente mentre era furiosa che questo grande cacciatore continuasse a cacciare i suoi bellissimi animali. Mandò  un grande scorpione velenoso che immediatamente colpi e uccise Orione. Diventarono tutte stelle luminose, Orione, lo Scorpione e le Pleiadi. 

Il Dono degli Dei allo Scorpione è la Passione. Il segno è benedetto da un sorprendente tocco con il  suo sé istintivo e questo dà loro il potere di “cacciare” e perseguire tutto ciò che vogliono. Lo Scorpione, d’altra parte, ricorda che il nostro istinto può aiutarci ma può anche avvelenarci e ucciderci.  

Il dono degli Dei al Sagittario: la fortuna

MITO DEL SAGITTARIO:

Il nono dei segni zodiacali, il Sagittario, è ispirato alla meravigliosa leggenda del re dei Centauri, creature meravigliose e forti – metà uomo / metà cavallo. Questo particolare centauro era un figlio diretto di Poseidone. Inoltre gli sono state insegnate le arti e la magia da Apollo e Artemide. Aveva anche studenti magnifici come Ercole e Giasone. Ma un giorno, fu accidentalmente colpito da Ercole con una freccia velenosa. Come semi-dio, era immortale, quindi incapace di morire. Zeus stesso, si senti  così dispiaciuto per questo grande centauro che gli permise  di morire. 

Il Dono degli Dei al  Sagittario è la  Fortuna. Si crede che questo segno sia benedetto da Zeus stesso dandogli   tutto ciò di cui hanno bisogno, quando ne ha bisogno. Può sembrare strano, perché questo grande centauro muore alla fine, ma i greci non credevano che la morte fosse qualcosa di brutto, solo l’inevitabile svolta in quel viaggio. Inoltre,  questo grande Centauro,  fu benedetto per avere Poseidone come suo padre, e Apollo con Artemide come suoi maestri. La fortuna accompagna questo segno fino in fondo.  

Il dono degli Dei al Capricorno: Il successo

MITO DEL CAPRICORNO:

Il decimo dei segni zodiacali, il Capricorno è ispirato ad una adorabile e leale dea del mare, la ninfa capretta di nome Amaltea. Fu incaricata dalla dea Rea, madre di Zeus, di nutrire il Re degli Dei. Rea credeva che il suo temibile marito Kronos (Saturno) avrebbe ucciso il piccolo Zeus (Giove), così lei lo nascose alla sua  vista. Amaltea, allevava il piccolo Zeus con il suo latte ricco e gli dava da mangiare miele di lavanda  . Quando Zeus divenne il Re degli Dei, fece di Amalteaa una brillante costellazione per ricordare a tutti che a volte, per evolversi bisogna  fare sacrifici.

Il dono degli dei al Capricorno è il successo e l’abbondanza. Tuttavia, questo non è facile. Dobbiamo lavorare e dare il massimo per riuscire – almeno così è per il Capricorno  Credono che il vero successo derivi dal duro lavoro e dai  sacrifici. “E se non dovessi lavorare così duramente?” Forse puoi unire l’utile al dilettevole. Non perdere te stesso solo per scoprire un giorno che sei diventato una stella luminosa. Ricorda! Il viaggio è più importante della destinazione!

Il dono degli Dei all’Acquario: L’ unicità

MITO DELL’ACQUARIO:

L’undicesimo segno dello Zodiaco l’acquario , è ispirato al bellissimo giovane principe di nome Ganimede. Era così bello che persino Zeus, il potente Re degli Dei non poteva resistere alla sua bellezza e alla sua grazia. Mandò la sua amata Aquila a prenderlo e portarlo sul monte Olimpo, dove dimoravano gli Olimpi . Zeus era molto affezionato a Ganimede e così gli assegnò il divino compito di versare nella coppa di Zeus e degli altri dei, la bevanda dell’eterna giovinezza -il  nettare degli dei

Il Dono degli Dei all’Acquario è questa straordinaria Unicità. Inoltre, la loro peculiarità è così interessante  perche è come se non appartenessero alla Terra. Ganimede, il portabandiera è così unico che diventò un possibile  amante di Zeus senza lamentarsi di Hera (?). Indipendentemente dalla vita sessuale di Ganimede, la storia implica chiaramente che, tra  tutto il mondo umano, Zeus lo aveva  scelto (!) A causa della sua unicità. Tuttavia, questa unicità può talvolta causare loro problemi (come essere rapiti da un’aquila gigante per esempio ??) o isolarli poiché raramente sentono di appartenere a questa Terra

Il dono degli Dei ai Pesci : La fantasia

MITO DI PESCI:

Il dodicesimo segno dello zodiaco , i Pesci  è ispirato alla storia spaventosa di un demone gigante chiamato Tifone. Mentre questo mostro stava inseguendo gli Olimpi (i dodici dei principali dell’Olimpo), gli dei  si trasformarono istintivamente in animali per salvarsi fino a che Zeus, il re degli Dei, lo sconfisse. Quando Tifone stava inseguendo gli Olimpi  Afrodite (Dea dell’Amore, Passione e Bellezza) e suo figlio Eros (Dio dell’Amore e della Passione) si trasformarono in due pesci e nuotarono in direzioni diverse.

Il Dono degli Dei ai Pesci è la Fantasia. Come Afrodite e suo figlio Eros pensarono di diventare pesci – e ci riuscirono – così tutti quelli che nascono sotto l’influenza dei Pesci possono raggiungere i loro sogni. Hanno un’incredibile capacità di creare illusioni – è per questo che sono così incantevoli! Tuttavia, c’è una differenza tra Fantasia illusoria  e Visualizzazione. Mentre il primo può essere autodistruttivo, l’ultimo può essere davvero creativo. Entrambe le forze sono in loro. A volte, la loro visione può aiutarli a raggiungere i loro obiettivi mentre altre volte le loro fantasie li portano in trappole!

Fonte : https://www.magicalrecipesonline.com/2017/07/gods-gifts-zodiac-signs.html

Rivisto e tradotto da : Cammina nel Sole

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER