Lo scienziato russo Konstantin Korotkov, afferma di essere riuscito a fotografare il momento in cui lo spirito lascia un corpo, il momento della disincarnazione.

Il Dr. Korotkov ha svolto uno strano esperimento. Ha posizionato una fotocamera bioelettrografica davanti ad una persona morente, scattando una sequenza di foto. Il Dr. Korotkov ha creato, con il suo team, un dispositivo che non solo è in grado di fotografare i campi energetici del corpo umano e delle piante, ma è anche in grado di dimostrare l’efficienza dei rimedi medici per specifiche condizioni di salute. Il dispositivo si chiama “GDV”, e secondo Korotkov, fa sembrare i vecchi dispositivi Kirlian, una bicicletta comparata ad una “Mercedes”.

L’anima-spirito, è racchiusa dentro i 7 famosi chakra principali, che partono dalla testa per poi terminare nella zona genitale. L’immagine ripresa tramite questa tecnica avanzata di fotografia, mostra in blu la forza vitale della persona che lascia il corpo a poco a poco. Secondo Korotkov, l’ombelico e la testa sono le zone che per prime perdono la loro forza vitale, mentre l’inguine e il cuore sono le ultime aree, dopo di che, si suppone che lo spirito abbia lasciato definitivamente il corpo per proseguire il suo percorso. Korotkov, tuttavia, dice di aver osservato “l’anima” di persone che avevano avuto una morte violenta e inaspettata, manifestare uno stato di confusione e tornare dentro il corpo nei giorni successivi alla morte.

La tecnica sviluppata da Korotkov, che è direttore dell’Istituto di Ricerca di Cultura Fisica, a San Pietroburgo, è stata approvata come tecnologia medica da parte del Ministero della Salute russo, ed è utilizzata da più di 300 medici in tutto il mondo, per monitorare i progressi di pazienti malati di cancro o altre malattie.

Korotkov dice che la sua tecnica di imaging per l’energia, potrebbe essere utilizzata per osservare tutti i tipi di squilibri biofisici e diagnosticare in tempo reale malattie e disturbi e anche per mostrare se una persona, ad esempio, possiede poteri psichici. Questa tecnica, che misura le radiazioni in tempo reale, viene stimolata e amplificata dal campo elettromagnetico, ed è una versione più avanzata della tecnologia sviluppata per misurare l’aura umana da Semyon Kirlian.

In questa video intervista (link in fondo all’articolo), il Dr. Korotkov parla di come muta la bioenergia di una persona a seconda del cibo e dei liquidi che ingerisce o anche dei cosmetici, creme ecc. che utilizza. Egli fa notare che l’energia del corpo cambia in base a questi fattori e che in alcune persone l’aura subisce effetti negativi visibili dovuti alla cattiva alimentazione e anche alla tecnologia che ci circonda. Ci mette in guardia sull’uso del telefono cellulare e la sua radiazione negativa che spesso può risultare cancerogena… e numerosi studi sembrano ormai confermarlo. Un’altra cosa interessante che Korotkov afferma, è che anche quando qualcuno alle nostre spalle semplicemente ci osserva, nel nostro corpo avvengono dei cambiamenti nei campi bioenergetici.

Korotkov è ottimista sul fatto che questo nuovo campo scientifico, di cui lui è un pioniere, stia prendendo la direzione giusta, soprattutto in Russia, dove alcune scuole ormai insegnano ai bambini a riconoscere e utilizzare l’energia come un fatto metafisico quantificabile.

Konstantin Korotkov: è professore di fisica dell’Università Tecnica Nazionale di San Pietroburgo, in Russia. Autore di quattro libri, incluso “Luce dopo la vita: Esperimenti e idee sui cambiamenti dopo la morte” (1998, NY Backbone Publishing Co.) e di oltre 70 articoli pubblicati nelle principali testate di fisica e biologia; detiene dodici brevetti per invenzioni riguardanti la biofisica.

Il Dott. Korotkov vanta un carriera di 25 anni di ricerche, in cui ha amalgamato una rigorosa metodologia scientifica a un’insaziabile curiosità verso gli aspetti dello spirito e dell’anima, unendo a tutto ciò, un profondo rispetto per tutte le forme viventi. È anche uno studioso di filosofia.

Il Dott. Korotkov ha tenuto seminari, sessioni di letture e formazione in ventiquattro nazioni del mondo, conferenze stampa e laboratori in più di quaranta conferenze nazionali e internazionali. Al quinto congresso dell’Unione Internazionale della Bioelettrografia Medica e Applicata (IUMAB) a Curitiba, in Brasile, è stato eletto dai più accreditati ricercatori, come loro presidente.

Video: