Curiosità Scienza

Questo è ciò che succede al tuo cervello quando la tua relazione d’amore finisce

L’atto di innamorarsi è un processo chimico che può farci sperimentare episodi di felicità eccessiva, ma quando l’amore finisce, può far cambiare la chimica del cervello e causare uno stato simile alla demenza.

Gli studi hanno dimostrato che l’amore può diventare una dipendenza come una droga:

Proprio così, hai capito bene, dal momento che stando con la persona amata, il cervello rilascia dopamina, provoca intenso piacere durante l’inizio del rapporto, in questa fase infatuazione vive, Tuttavia dopo quattro anni, la persona si abitua a ricevere questi livelli di dopamina e l’intensità diminuisce.

Quando l’amore finisce, anche la produzione di questa sostanza diminuisce di grandi quantità, e la persona può passare attraverso un periodo simile all’astinenza di un tossicodipendente.

Questa sensazione prodotta dal cervello del bisogno di dopamina, si traduce nel “bisogno” dell’altra persona, perché diventa la “fonte” della sostanza che provoca piacere e quindi felicità. Ma non tutte sono cattive notizie, poiché col passare del tempo il corpo si abitua ai suoi normali livelli di dopamina e quella sensazione di vuoto che causa la distanza della persona amata finisce.

Sebbene lo stesso processo sia sperimentato in tutte le relazioni, nel caso di coppie che stanno insieme, l’ossitocina e la vasopressina vengono rilasciate nel cervello, che aiutano la coppia a concentrarsi su piani a lungo termine e sviluppare una relazione più razionale ciò non dipende dall’eccessivo attaccamento.

Lascia un mi piace e condividi l’articolo con i tuoi amici!

via EmozioniFeed

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER