Curiosità

Scopri la magnifica leggenda buddista thailandese sui gatti

In questa dottrina, i gatti sono una grande rappresentazione della spiritualità e trasmettono a noi sentimenti di calma e armonia nella nostra vita. Quindi, sono spesso associati alla saggezza e conoscenza di sé.

Dato che questi animali sono molto associati a sentimenti positivi e ad alta consapevolezza, specialmente in Asia, è molto comune vederli nei santuari, anche su statue dedicate al Buddha.

La profonda e vera connessione che possiamo stabilire con i gatti ha ispirato diversi monaci buddisti a condividere la conoscenza del potere curativo di questo animale.

La leggenda buddista thailandese sui gatti

È importante chiarire, in anticipo, che il Buddhismo è una filosofia molto flessibile nei suoi approcci, sebbene l’autorità religiosa sia basata su testi sacri. La leggenda buddista che presenteremo è basata sul buddismo Theravada, la più antica scuola buddista.

Nel libro “Poesie del gatto” o “Tamra Maew” c’è una storia che quando una persona che ha raggiunto i più alti livelli di spiritualità muore, la sua anima si unisce al corpo di un gatto. In questo modo, le anime delle persone sanno che alla fine entreranno in un piano più illuminato.

Motivati da questa convinzione, i thailandesi di quel tempo avevano un’altra tradizione, seppellivano i loro parenti defunti in una cripta accanto a un gatto vivente. La cripta aveva una sorta di “buco” attraverso il quale il gatto poteva uscire. Alla fine, il gatto credeva che l’anima della persona amata fosse già collegata all’animale e che fosse preparata per l’ascensione.

La relazione tra gatti e spiritualità

L’ordine buddista Fo Guang Shan crede che i gatti siano come persone che hanno già raggiunto l’illuminazione.

Questo perché questi animali sono completamente liberi, fanno quello che vogliono, quando ne hanno voglia e non si preoccupano di piacere a nessuno tranne a se stessi. Né sono dominati dai sentimenti dell’ego; sono molto leali e amichevoli. 

Per quanto non mostrino i loro sentimenti in modo così aperto, come i cani, per esempio, sono incredibilmente profondi. Solo le persone che si permettono di approfondire il proprio io interiore con rispetto e dedizione possono godere del loro amore incondizionato.

Non abbiamo bisogno di molte ragioni per amare i nostri gatti, quella sensazione si costruisce in modo naturale, diventano grandi amici e compagni. Spesso ci rimandano a grandi re, come ci mostrano le leggende buddiste, e ci rallegriamo di poter vivere con animali così avanzati e saggi.

I momenti con i nostri gatti sono indimenticabili e saranno sempre presenti nei nostri cuori, indipendentemente dai percorsi che la vita ci porta.

via AnimalFeed

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Privacy Policy Cookie Policy