I sogni premonitori sono sogni che predispongono il futuro o prevedono eventi futuri. Migliaia di persone hanno riferito di avere avuto premonizioni proprio prima di una terribile tragedia o di un enorme disastro.

Nel corso della storia, molti individui hanno affermato di poter prevedere eventi futuri e che i loro sogni si sono dimostrati sorprendentemente reali.

Qui di seguito ti elenchiamo 5 famosi sogni premonitori e visioni che sono divenuti realtà:

1.  Abraham Lincoln sognò il suo assassinio
Due settimane prima della sua morte, Abraham Lincoln fece un inquietante sogno. Sognò un funerale che stava avvenendo alla Casa Bianca. “Cosa sta succedendo?” Chiese nel suo sogno e qualcuno gli rispose: “Il presidente è morto.” Poi Lincoln vide il proprio cadavere.
Fece questo sogno esattamente 10 giorni prima di essere stato assassinato.
Lincoln all’inizio non ne fece parola con nessuno, ma pochi giorni prima, prese coraggio e lo disse a sua moglie. Il giorno dell’assassinio, Lincoln disse alla sua guardia del corpo, William H. Crook, che aveva sognato di essere stato assassinato per 3 notti consecutive.
Il presidente non se ne curò e prese quei sogni come normali proiezioni mentali, naturali ed istintive e non come avvenimenti soprannaturali e straordinarie premonizioni del futuro.
Lincoln non fu in grado di intraprendere azioni basate sui suoi sogni per evitare la tragedia che si verificò esattamente come il presidente aveva visto in sogno.

2. Il sogno di Mark Twain
Mark Twain fece un sogno molto reale in cui lui e suo fratello minore Henry prendevano la decisione di iniziare i lavori sul vaporetto Pennsylvania nel 1858. La sera prima di salire a bordo, Twain sognò suo fratello Henry morto. Giaceva in una sorta di scatola metallica e indossava il vestito del fratello maggiore. Sul suo petto spiccava un enorme mazzo di rose bianche, dove al centro spiccava una rosa rossa.
Mark Twain non sapeva cosa fare e nell’incredulità decise di dimenticarsene. Meno di una settimana dopo, suo fratello fu ucciso da un’esplosione proprio sul Pennsylvania. Quando arrivò nella città dove era accaduto l’incidente, Twain vide suo fratello disposto nella stessa scatola che vide in sogno.
Soltanto un elemento mancava: il bouquet di rose. Mentre piangendo, guardava il fratello defunto, una signora entrò nell’edificio con un mazzo di rose bianche da cui spiccava al centro, una bellissima rosa rossa, che la donna posò sul petto di Henry. Questa esperienza apparentemente paranormale, portò Marc Twain nel mondo dei sogni premonitori.
In realtà, Mark Twain fu una delle prime persone a portare avanti le ricerche del gruppo di ricercatori chiamato “Ricerca Psichica” (un’organizzazione senza scopo di lucro nel Regno Unito), nella speranza di avere alcune risposte e soluzioni al suo profetico sogno.

3. Premonizioni dal Titanic
Dopo che il Titanic affondò nel 1912, alcuni passeggeri dichiararano di aver avuto sogni insoliti e spaventosi, incluse visioni di persone annegate. Una delle persone che morì sulla nave, un giornalista e ufficiale dell’esercito degli Stati Uniti – Archibald Willingham Butt, sognò di non sopravvivere al viaggio, eppure questo non gli fece cambiare idea e salì ugualmente sul Titanic, dove, come nel suo sogno, incontrò la morte.
Inoltre, una delle sopravvissute, Anne Ward, cameriera della famiglia Cardeza, aveva avuto una premonizione su qualcosa che sarebbe dovuta accadere al Titanic durante il suo viaggio inaugurale. La giovane donna, disse a sua madre che non voleva fare un altro viaggio attraverso l’oceano.
Si ritiene che la signorina Ward non riuscì mai a spiegare che cosa avesse causato la paura di intraprendere un altro viaggio, prima di imbarcarsi sul Titanic.

4. La premonizione di Sharon Tate
L’attrice Sharon Tate (attrice e modella americana), moglie di Roman Polanski, fu brutalmente uccisa nella sua abitazione a Los Angeles la notte dell’8 agosto 1969, insieme a tre amici che erano con lei.
Alcune persone dissero che Sharon vide la sua orribile fine in un incubo.
Nel 1966, l’attrice si nascose dentro una camera da letto della casa del suo ex compagno. Non ne uscì per tutto il giorno, dicendo di sentire un pesante senso di preoccupazione. Aveva sognato un uomo entrare nella stanza. Descrisse l’uomo come Paul Bern. L’unico problema era che Paul Bern si era suicidato anni prima.
Scappò dalla stanza e cominciò a scendere le scale, dove vide una figura con la gola aperta.
Sharon si versò da bere e poi si diresse di nuovo al piano di sopra. Ancora una volta allucinò la vittima sulle scale, con la forma spettrale di Paul Bern.
Negli anni che seguirono, si convinse sempre più che il fantasma che quel giorno vide sulle scale fosse lei. Tre anni dopo, due settimane dalla nascita del figlio, fu vittima della follia omicida di Charles Manson (noto anche come Helter Skelter) e della sua setta: “La famiglia Manson”. Sharon fu pugnalata a morte e alcuni rapporti che arrivarono dalla scena del crimine, affermarono che l’attrice fu prima impiccata nel salotto e in seguito pugnalata.

La casa in cui Sharon morì si trovava ad un chilometro di distanza da dove aveva avuto la spettrale premonizione.

5. Calpurnia nel Giulio Cesare di Shakespeare
Secondo una tradizione riportata da alcune antiche fonti, Calpurnia, la terza ed ultima moglie di Giulio Cesare, fece un sogno in cui i senatori romani pugnalavano una statua del consorte e il sangue scorreva dalla statua.
Calpurnia non sapeva che alcuni senatori stavano premeditando di uccidere l’imperatore.
Tuttavia, Calpurnia temeva che suo marito sarebbe stato ucciso in un giorno specifico nel Forum pubblico.
Giulio Cesare era scettico e raccontò suo malgrado, il sogno della consorte al senatore Decius (divenne imperatore romano dal 249 al 251). Decius era uno dei cospiratori.
L’uomo disse a Cesare che il sogno era una premonizione favorevole sulle future vittorie romane. Giulio Cesare, rincuorato, quel giorno si recò al Forum e, come previsto nel sogno di Calpurnia, fu pugnalato a morte dai suoi nemici.

Conclusione

I sogni sono uno dei modi in cui la capacità spirituale si manifesta. Dovresti considerarti fortunato se ti ricordi almeno 10 sogni in un anno.

Probabilmente ti ricorderai i sogni lucidi, se ne fai. Ma molti dei sogni che facciamo sono perduti nel momento in cui ci risvegliamo.

Impara a meditare, a lavorare con il tuo respiro (pranayama). Questa pratica quotidiana ti aiuterà anche a far salire in superficie, le tue intuizioni interne e le premonizioni.

Fonte: http://gostica.com/spiritual-growth/precognitive-dreams-possible-see-future-dreams/

via Anahera