Annunci
Psicologia

Torniamo a sognare, torniamo a creare, torniamo a costruire

di Denise Simona di Trocchio

Siamo in un nuovo momento presente, ogni istante ognuno di noi attraversa una fase trasformativa alquanto profonda, ed è come se varcassimo delle porte poste ai confini del nostro subconscio.

Dietro queste porte ci aspetta la Paura di voler vivere il momento presente. Ma non dobbiamo permettere alla Paura di dominarci, bensì dobbiamo accoglierla e attraversarla affinché con coraggio, forza e determinazione possiamo iniziare la manifestazione del nostro piano divino in Terra.

Questa manifestazione troverà materializzazione attraverso l’emersione del nostro “bambino interiore”, che adulto e maturo saprà muoversi con saggezza ed intelligenza, armonia e Amore lungo le strade di questo mondo. Il nostro maestro interiore sarà la nostra unica e vera guida, egli saprà lasciarci divenire completamente autonomi e indipendenti dagli altri.

In realtà, noi apparteniamo a noi stessi e quando comprendiamo, accettiamo ed accogliamo questo, siamo realmente riusciti a fonderci con il nostro nucleo divino. E’ semplice connetterci con la nostra parte autentica più profonda, le chiavi sono le nostre emozioni, esse, infatti, se ascoltate e liberamente accolte, ci riportano al nostro centro rigenerandoci.

Dentro di noi si fa strada il forte bisogno di doversi radicare. E questo radicamento ci mostrerà cos’altro dovrà essere lasciato andare, affinché possiamo sentire ardere dentro il nostro cuore la forte appartenenza alla nostra umile casa interiore. Ci sentiremo, allora, rinati ancora una volta, accolti in questo grembo materno chiamato “Multiverso”, in questo spazio vuoto ma pieno, freddo ma caldo, spazio che contiene l’immutabile, il possibile, il “Qui e Ora”.

La paura inconscia di non farcela sarà intensa e potente, ma ognuno di noi conosce le paure del proprio “bambino interiore”, quindi, da adulto maturo saprà attraversarle una ad una. Siamo i creatori di questa realtà, creiamo la vita in ogni istante, possiamo tutto anche ciò che la nostra mente ritiene impossibile.

Qualunque trauma della nostra infanzia torni a galla, noi possiamo superarlo, tirando fuori i momenti della nostra infanzia più belli: meravigliosi attimi pieni di gioia, amore e creatività, dove la sfrenata ed infinita fantasia la faceva da padrona.

Torniamo a sognare, torniamo a creare, torniamo a costruire, poiché è il cuore puro e cristallino del “bambino interiore” la chiave che ci permette di ascendere a livelli evolutivi superiori. Permettiamo quindi al Sé di discendere e all’Io di ascendere.

Articolo di Denise Simona di Trocchio

Annunci

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.