Curiosità

VALE LA PENA LEGGERE QUESTA PICCOLA STORIA, INDIPENDENTEMENTE DA CIO CHE STAI VIVENDO ATTUALMENTE

Per amore della resilienza: la storia della felce e del bambù – (racconto orientale)

È stato un giorno molto normale  quello in cui ho deciso di rinunciare a tutto …

Un giorno, ho confessato ame stesso  di essere stato sconfitto … Ho rinunciato al mio lavoro, alle mie relazioni e alla mia vita. Poi sono andato nella foresta per parlare con un anziano che si diceva fosse molto saggio.

  • Potresti darmi una buona ragione per non  sentirmi  sconfitto? Gli ho chiesto.

“Guardati intorno”, rispose, “vedi felci e bambù?

  • Sì, ho risposto.
  • Quando ho seminato i semi di felce e bambù, mi sono preso cura di loro. La felce cresce rapidamente. Il suo verde brillante copriva il terreno. Ma nulla uscì dai semi di bambù. Tuttavia, non ho rinunciato al bambù.
  • Il secondo anno, la felce crebbe ed era ancora più luminosa e abbondante, e di nuovo, ma nulla usci dai semi di bambù coltivati . Ma non ho rinunciato al bambù.
  • Il terzo anno, ancora niente uscì dai semi di bambù. Ma non ho rinunciato al bambù.
  • Il quarto anno, ancora una volta, nulla è uscito dai semi di bambù. Ma non ho rinunciato al bambù.
  • Nel quinto anno, un piccolo bambù fece capolino dalla terra . In confronto alla felce, sembrava molto piccolo e insignificante.
  • Nel sesto anno, il bambù crebbe  fino a più di 20 metri di altezza. Aveva passato cinque anni a fortificare le sue radici per sostenersi. Queste radici lo hanno reso più forte e gli hanno dato ciò di cui aveva bisogno per sopravvivere.
  • Lo sapevi che per tutto il tempo che hai passato a lottare, in realtà stavi fortificando le tue radici? Disse il vecchio, e continuò …
  • Il bambù ha una diversa funzione della felce, tuttavia, entrambi sono necessari e rendono questa foresta un posto bellissimo.
  • Non rimpiangere mai un giorno della tua vita. I bei giorni ti porteranno felicità. Le brutte giornate ti porteranno esperienza. Entrambi sono essenziali per la vita, disse l’anziano, e contnuò … La felicità ci rende dolci. I tentativi ci mantengono forti. Le frasi ci rendono più umani. Le cadute ci rendono umili. Il successo ci rende brillanti …

Dopo questa conversazione, ho lasciato la foresta e ho scritto questa incredibile storia. Spero che queste parole ti aiutino a mantenere la fede e a non mollare mai.

Non dovresti mai arrenderti, mai, in nessun caso!

Non dirti quanto è grande il problema, di al problema quanto   sei grande tu.

Se non ottieni quello che vuoi, non perdere la speranza, chissà, forse stai solo fortificando le tue radici.

“La resilienza è la capacità di affrontare le avversità della vita, trasformando il dolore in una forza trainante per superare se stessi e uscire da esso fortificato. Una persona resiliente capisce di essere l’artefice della propria gioia e del proprio destino. “

Fonte : https://www.espritsciencemetaphysiques.com/petite-histoire-merite-detre-lue.html

via Cammina nel Sole

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER