Crescita Personale

Vivere una volta sola (non due) è il segreto per essere felici

Oggi voglio parlarti di una lezione di vita che ho imparato da un film davvero insospettabile e che ho citato anche nel mio blog CrescitaIndividuale.com.

Sto parlando del film Questione di tempo.

All’inizio ero incerto se dare una possibilità a questo film, ma da anni mi sono ripromesso di non giudicare più le opere cinematografiche dal titolo o dalla copertina.

Così ho cominciato a guardarlo e devo dire che mi ha sorpreso sotto svariati punti di vista.

Sarà stato per l’umorismo Inglese, per i paesaggi piovosi e malinconici o forse per le magnifiche musiche al pianoforte, ma l’ho divorato tutto d’un fiato.

L’incipit non è molto originale, all’inizio della storia infatti, scopriremo che Tim, il protagonista della vicenda, è in grado di viaggiare nel tempo a suo piacimento.

Tim capirà presto che questa capacità porta con sé svariate problematiche che sperimenterà più volte sulla propria pelle.

A questo punto attenzione!

Se non hai ancora visto il film e non desideri anticipazioni, interrompi la lettura e torna su questo articolo dopo averlo visto, oppure se sei un cuore temerario continua a leggere.

Pronto? Continuiamo.

La vita vissuta due volte

Dopo numerose avventure, alla fine del film scopriremo che il suggerimento del padre di Tim (anche lui dotato di questo potere) è di vivere la giornata due volte: la prima volta normalmente come farebbe qualsiasi persona e la seconda volta cercando di godere appieno di ogni momento.

Tim seguirà il consiglio del genitore e scoprirà qualcosa di molto interessante.

Vivendo la stessa giornata una seconda volta riuscirà ad apprezzare maggiormente i giorni apparentemente noiosi e banali, le giornate No e tutti i piccoli eventi a cui normalmente non faceva attenzione.

Quando ho visto questa parte del film mi è subito venuto in mente un comportamento che abbiamo ogni giorno.

Ad esempio quando ci rechiamo al lavoro non riusciamo veramente ad apprezzare quello che ci circonda, spessoa causa dello stress e delle fretta.

Non riusciamo ad apprezzare le relazioni con le altre persone o semplicemente un edificio storico che fiancheggiamo tutti i giorni.

Ma improvvisamente tutto sembra cambiare in altri giorni della settimana, ad esempio di domenica, quando ci rechiamo nella nostra città per passeggiare tra le sue vie.

In queste giornate apprezziamo la compagnia delle altre persone e la bellezza delle nostre città.

A questo punto potrai pensare che per Tim sia facile vivere in modo spensierato e autentico ogni sua giornata visto che conosce in anticipo tutto quello che succederà.

Ma non è così.

Se hai visto il film, hai scoperto che alla fine Tim non sceglierà più di vivere due volte le sue giornate come suggerito dal padre, ma preferirà godersele una volta sola, essendo consapevole che ogni giorno è unico e che non si ripeterà mai più.

Vivere la vita una volta sola

Tim diventa una persona molto consapevole e forse supera addirittura suo padre.

Capisce che la bellezza di ogni nostro giorno sta nella sua unicità e nella sua irripetibilità e che vivere due volte non gli consente di apprezzare veramente la sua esistenza.

Noi non abbiamo scelta, possiamo vivere la nostra vita una volta sola, ed è qui che ci tornano utili gli insegnamenti del protagonista.

  1. Essere pienamente consapevoli che ogni giornata è unica e non si ripeterà mai più.
  2. Vivere ogni singolo giorno al massimo senza farci sopraffare dagli impegni e dallo stress.
  3. Apprezzare maggiormente tutto quello che ci circonda, non solo nei giorni stabiliti dalla società.
  4. Dare spazio alla felicità e all’allegria piuttosto che alla rabbia e alle lamentele.
  5. Divertirci anche per cose sciocche e apparentemente banali.

Questa pellicola è davvero un piccolo gioiello che ti invito a vedere o a rivedere per studiarla in modo approfondito.

Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi leggerne altri, fai un salto su CrescitaIndividuale.com.

Ti aspetto,

Valerio

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Privacy Policy Cookie Policy