Resta Connesso

Mindfulness

Alcuni segni indicano se introno a te c’è dell’energia negativa. Ecco come eliminarla

A quanti di voi è capitato che, almeno una volta nella vita, andasse tutto storto? Sembra quasi che qualcosa di invisibile si sia accanito sulla vostra persona facendo in modo che vi capiti un guaio dopo l’altro. Ovviamente non si parla solo di grosse disgrazie ma anche di giornate in cui sembra che non ne vada dritta una.

Proprio quel giorno la macchina non parte? Avete perso il treno o anche solo le chiavi di casa? Vi cade tutto dalle mani, avete sporcato la vostra maglietta preferita o avete avuto una giornata storta al lavoro? Scommetto che vi siete appena ritrovati in queste parole, giusto? Bene, sappiate che nessuna entità divina ha deciso di giocarvi un brutto scherzo. Semplicemente le giornate no a volte capitano e ci possiamo fare ben poco.

Una cosa che però avrete notato è che, quando una mattinata inizia storta, finirà storta anche la serata. Possiamo spezzare questa catena sfortunata? Per certi versi si, vediamo come.

Negatività: da dove arriva?

Quando iniziamo a vedere le prime cose che non vanno per il verso giusto, ovviamente, tendiamo ad innervosirci e a vivere il resto della giornata tesi e irritati. Questo sta a significare che siamo noi stessi a creare dell’energia negativa. Siamo solo noi ad essere padroni della nostra energia emozionale.

Se siamo appena all’inizio della nostra giornata, fermiamoci un attimo, prendiamo un bel respiro profondo e ripetiamoci che non è una punizione del destino. Quando qualcosa comincia nel modo sbagliato, solitamente, è la nostra negatività a farlo continuare sulla stessa linea se non addirittura peggiorare. Con il nostro nervoso tendiamo ad essere più impacciati e meno attenti così che facilmente facciamo cadere oggetti o non ne troviamo di altri, non perché questi ce l’abbiano con noi, ma solo perché la nostra mente non ci permette di essere lucidi e ricettivi.

Fermati e prenditi cura di te stesso

Cosa dobbiamo fare per interrompere questa “sfortuna”? Come detto prima, ci dobbiamo fermare un momento, calmarci e riprendere la nostra giornata senza agitazione e ansia. È vero, a volte sembra impossibile, soprattutto se si è particolarmente arrabbiati, ma questo non vuol dire che non ci si possa provare. A volte, anche solo fermarsi dieci minuti da soli a prendere un attimo di respiro può sbloccarci. 

Se invece la nostra “giornata no” si è protratta fino a sera, cerchiamo, una volta arrivati a casa, di dedicarci un po’ a noi. Prendiamoci cura della nostra persona insomma. Prepariamoci un bagno o facciamoci una bella doccia prima di tutto, l’acqua è distensiva e aiuta i muscoli a rilassarsi. Ordiniamoci poi una bella pizza o il nostro piatto preferito, cerchiamo di coccolarci. Anche  la musica  può essere un toccasana  dato che funge da calmante per la mente. Oppure guardarsi un bel film o leggere un buon libro può aiutare la nostra testa ad eliminare l’energia negativa. Un piccolo consiglio è di fare uso di diffusori di profumi con olii essenziali. Alcuni odori, come la lavanda o il tea tree hanno infatti una funzione calmante e distensiva.

E se invece, stando solo, continui a rimuginare? Chiama qualche amico o i tuoi famigliari, passa una serata con loro. Puoi proporre un’uscita a cena oppure al cinema, o anche solo restare a casa a chiacchierare davanti ad un buon bicchiere di vino. Qualunque cosa sceglierai di fare scoprirai che tutta quell’energia negativa è andata dissolvendosi con il tuo buonumore. Non lasciare che la negatività ti schiacci, sii la tua energia positiva.

© 2020 Apri la Mente – Tutti i diritti riservati

Commenti

In Evidenza

Il potere della farfalla, simbolo di rinascita

Mindfulness

Ecco 7 modi per avere un buon karma nella tua vita

Mindfulness

16 modi per riempiere la tua casa di energia positiva

Mindfulness

Sai che succederà, sei ad un passo dalla realizzazione del tuo desiderio

Mindfulness

L’Illuminazione e il Risveglio comportano sacrifici, ma ti faranno bene

Mindfulness

7 Consigli buddisti per una vita migliore

Crescita Personale

Come distaccarsi dai beni materiali secondo un racconto Buddista

Mindfulness

3 Consigli per raggiungere la felicità dell’insegnate di yoga più anziana del mondo

Mindfulness

Connect