Una delle difficoltà più grandi che incontriamo nella comunicazione con le altre persone è riuscire a trasformare i nostri pensieri in parole che riescano a restituirne la complessità. Fare in modo che chi ci ascolta possa comprendere appieno le nostre idee non è affatto facile. Eppure, devi sforzarti di tradurre quello che ti passa per la mente in frasi precise e definite se non vuoi correre il rischio di malintesi.

Ovviamente, nel maggior parte dei casi non riuscirai mai a farti comprendere al 100%. La motivazione è piuttosto ovvia: specialmente quando parli delle tue sensazioni non è facile interpretarle perché sono piuttosto vaghe, figuriamoci tradurle in parole.

Il modo migliore per essere intesi al 100% è conoscere a fondo il nostro interlocutore. Inoltre, devi tenere presente che oltre alla comunicazione verbale esiste anche quella non verbale: i gesti, l’atteggiamento, le micro-espressioni e la postura del corpo comunicano esattamente quanto le parole. Per questo motivo è essenziale fare attenzione a come comunichi il tuo messaggio, oltre al contenuto dello stesso. Comunicare la tua interiorità è qualcosa di estremamente complesso e, se consideri che nella maggior parte dei casi non è solamente trasmettere un’informazione, ma è ottenerne di nuove, quello che ti interessa, le tue parole devono essere estremamente ponderate.

Come vedi ci sono numerosi problemi dietro all’incapacità di comunicare con precisione quello che hai nella mente. Un buon modo per creare un discorso efficace è quello di porsi alcune domande: ho chiaro quello che voglio comunicare? Conosco la persona con cui sto parlando? Cosa voglio ottenere da questa persona? Cosa voglio invece che capisca? Come voglio che la prenda? 

Stabilire una comunicazione che sia efficace 

Imparare a comunicare è un’arte: esistono work shop, corsi brevi, lauree e addirittura master in comunicazione. Inoltre, tutte queste scuole si suddividono poi in base alla tipologia della situazione. Esistono corsi per la comunicazione d’impresa e quella commerciale, per il marketing, per le situazioni di crisi e tanto altro. Fortunatamente però riuscire a comunicare noi stessi è qualcosa di innato: anche tu fin dalla nascita hai avuto l’abilità di esprimere i tuoi bisogni inizialmente attraverso il pianto. Crescendo, l’educazione e l’esperienza ti hanno insegnato ad articolare meglio i tuoi pensieri fino ad arrivare all’età adulta in cui dovresti essere capace di esprimerti appieno

La caratteristica di una buona comunicazione

Come prima cosa è importante che tu conosca numerosi termini lessicali. Conoscere la parola esatta per definire una particolare sensazione o un particolare stato d’animo è essenziale. Per impararne di nuovi ti basterà leggere riviste e libri di un buon livello. A volte però, purtroppo, chi abbiamo davanti non capisce le parole che utilizziamo. In questi casi dovrai ricorrere a sinonimi e soprattutto a gesti: la comunicazione non verbale in realtà trasmette molto di più di quella a parole.

Quindi fai attenzione alla tua postura, se vuoi ottenere il rispetto ricordati di mantenere spalle e schiena dritte, se vuoi scusarti cerca di mantenere un’espressione più dolce. Anche il tono della voce e la cadenza sono molto importanti per comunicare qualcosa a chi hai davanti. Ricordati sempre che un linguaggio e un atteggiamento affettivi ottengono più risultati rispetto una comunicazione aggressiva: tutti noi preferiamo avere un dialogo piuttosto che uno scontro con le persone. 

Se riuscirai utilizzare le parole giuste, mantenendo un atteggiamento fermo eppure dolce, riuscirai anche a trasmettere meglio le tue sensazioni più profonde e non correrai il rischio di non essere inteso da chi ti ascolta. Il messaggio è importante, ma come viene trasmesso lo è ancora di più. Potresti avere le migliori intenzioni ma se ti esprimi male non otterrai nulla. 

© 2020 Apri la Mente – Tutti i diritti riservati

Iscriviti alla Newsletter

Tutti gli ultimi articoli e le novità di Apri la Mente direttamente nella tua casella di posta.

Commenti su: Fai attenzione alle parole che utilizzi: ogni termine ha un significato preciso

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Attach images - Only PNG, JPG, JPEG and GIF are supported.

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

    ultimi articoli

    1. Psicologia
    Nonostante stiamo vivendo l’epoca d’oro delle connessioni e della comunicazione virtuale, la solitudine è un problema che non è stato debellato. Anche a te probabilmente capita di chattare con individui fisicamente lontanissimi: ciò ovviamente è un fattore positivo, ma delle persone fisicamente vicine cosa mi dici? Forse proprio la possibilità di comunicare con chi ci […]
    1. Psicologia
    Ti capiterà spesso nel corso della vita di sentire la mancanza di una persona che hai precedentemente allontanato: potrebbe capitare anche a distanza di anni, quando meno te lo aspetti, è normale. Probabilmente si tratterà di individui con cui hai condiviso una parte della tua vita: familiari, amici o addirittura partner. Questo rimpianto per come […]