Resta Connesso

Psicologia

Fidatevi di quello che sentite più di quello che pensate

Conoscete il sesto senso? È più una sensazione che un qualcosa di reale come l’udito, l’olfatto e gli altri sensi principali. È una percezione che sentite dentro e che vi avverte, come un campanello d’allarme, quando una data situazione, o persona, non vi convince del tutto.

Molte volte si tende a sottovalutare questo intuito, a seguire ciò che dice la testa, la ragione, e non diciamo che questo sia del tutto sbagliato. Ovviamente usare la logica è molto importante ma seguire i sentimenti e le proprie sensazioni, a volte, potrebbe essere la via giusta. Dietro un presentimento c’è sempre un motivo, impariamo quindi a fidarci un po’ di più delle nostre sensazioni.

Cosa si cela dietro il sesto senso?

Dietro ad un sesto senso particolarmente sviluppato spesso c’è una peculiarità non comune a molti: l’empatia. La capacità di capire i sentimenti altrui è una dote innata. Saper leggere le emozioni degli altri e saper individuare bugie ed inganni è un vantaggio che potrebbe tornarci molto utile nella vita. Un empatico è in grado di percepire immediatamente se qualcuno ha uno stato d’animo triste o felice e, allo stesso tempo, ha la capacità di capire se qualcuno è disonesto. Non potrete sfuggire all’occhio attento di una persona empatica, si accorgerà immediatamente se non siete sinceri.

È sempre giusto fidarsi delle proprie sensazioni?

No. È vero, rispetto a ciò che dice il titolo questa risposta è un controsenso, ma permetteteci di spiegarvi meglio. Quando si ha estrema fiducia nelle proprie sensazioni, spesso e volentieri, si tende a partire prevenuti. Magari anche una semplice antipatia a pelle verrà scambiata da voi come sesto senso. Vi autoconvincerete che quella persona abbia qualcosa che non va, soltanto perché volete a tutti i costi che sia così. 

In questo caso dovrete stare molto attenti perché rischierete di andare dall’altra parte della barricata, ovvero essere voi gli antipatici di turno che sarebbe meglio evitare. Sostanzialmente, fidatevi di quello che sentite, è vero, ma fatelo con giudizio. Non lasciatevi annebbiare subito dalle sensazioni, lasciatevi del tempo per valutare comunque l’altra persona prima di emettere un giudizio, non è detto che le vostre percezioni possano cambiare con il tempo.

Cuore e cervello, l’eterna lotta

Questo articolo è rivolto principalmente a chi fa fatica a lasciarsi andare alle proprie sensazioni, a chi pensa che seguire la testa sia in qualche modo più sicuro rispetto a seguire il proprio cuore. Be, la ragione è importante, certo, ma ogni tanto fareste bene a dare ascolto a quella piccola parte di voi che talvolta preme per uscire per dirvi di andare nella direzione opposta rispetto a quella che state prendendo. Imparate a seguire quella vocina che vi urla nella testa che c’è qualcosa che non quadra, che non è tutto oro ciò che luccica. Il sesto senso è uno di quei doni da non prendere sotto gamba. Bisognerebbe esserne grati ed imparare a sfruttarlo con giudizio perché potrebbe tornarci utile in un qualsiasi momento della nostra vita. 

© 2020 Apri la Mente – Tutti i diritti riservati

Commenti

In Evidenza

La qualità del sonno è importante, soprattutto per le donne

Psicologia

La felicità? Tutta questione di testa

Crescita Personale

Amare senza essere amati: la desolazione dell’amore non corrisposto

Psicologia

L’amore è il sentimento più intenso di tutti

Psicologia

Persone introverse: come capirle e come imparare a rispettarle

Psicologia

Sapere di essere importante per qualcuno è importante anche per te

Psicologia

L’amore è prezioso, non rinunciarci per paura

Psicologia

Mamme che tolgono l’aria

Psicologia

Connect