La nostra società è fatta di maschere che tendono a uniformarci in un unico pensiero: dire quello che realmente pensi è difficile e richiede coraggio, inoltre correrai sempre il rischio di essere considerata deviante. Il nostro sistema ci porta a considerare un pregio, ovvero esprimere sempre il nostro pensiero, come un difetto da contenere. 

Alla fine, il nostro mondo è fatto di persone che indossano maschere: una per ogni occasione. Si tratta di una società che anche noi abbiamo contribuito a creare, è fatta di apparenza e relazioni superficiali

In questo ambiente dire quello che pensi viene spesso etichettato come inopportuno, specialmente se non è quello che pensa il tuo interlocutore. 

Ecco perché anche tu a volte sei costretta a indossare una maschera: così eviterai di ferire il tuo interlocutore oppure di apparire strana e non conforme. In realtà, si tratta di un’usanza che deriva dalla nostra educazione e da quella di chi ci ha preceduto. È la paura di risultare inadeguati, di essere derisi oppure, peggio ancora, emarginati. Per questi motivi spesso scegliamo di non esprimere il nostro pensiero e indossare una maschera per sentirci inclusi.

Le maschere e le opinioni

Dire quello che pensi ti richiederà sempre molto coraggio e facendolo correrai anche il rischio di rimanere sola o di non essere capita. Eppure, alla lunga continuare a reprimere le proprie opinioni non porta nulla di buono. Non è detto che le tue opinioni debbano essere così tanto in contrasto con quelle altrui: probabilmente sei una persona con grandi doti umane ma, anche per te, esprimerti a piacimento potrebbe essere rischioso, a prescindere da quello che pensa il tuo interlocutore. Si tratta di convenienza e nulla più. 

Non esprimere il tuo pensiero potrebbe essere controproducente nel lungo periodo. Non dire quello che pensi potrebbe portarti lontano da te stessa fino a farti coincidere con una delle personalità che ha interpretato. 

Ovviamente non vuol dire che perderai per sempre il tuo animo o il tuo Sé, tuttalpiù questo scomparirà dalla vista altrui, nascondendosi sotto una personalità di facciata. In questo modo finirai per esprimerti solo con frasi di circostanza o essere sempre gentile e a modo con tutti, anche con chi non se lo merita. 

Inoltre, vivere la vita con addosso una maschera costituisce un incredibile spreco di energia: tutte le occasioni in cui dobbiamo sforzarci di essere diversi da quello che siamo comportano fatica. Ecco perché dovresti preferire la vita senza maschera scegliendo di avere il coraggio di essere quello che sei: troverai tantissimi benefici sia sul piano emotivo che su quello fisico. 

La vita senza maschera

Scegliendo di esprimere le tue opinioni, sicuramente non sarai simpatica a tutti ma almeno non consumerai energie utili alla tua crescita personale e non sarai schiava delle aspettative di chi ti sta intorno

Con il tempo anche le tue paure e il tuo timore di non piacere passeranno: con il tempo il centro del tuo Universo sarai tu e avrai imparato a ignorare quello che gli altri vogliono da te

Avere il coraggio di dire quello che pensi fa parte della tua natura di essere umano. Prova a considerare i bambini: sono politicamente scorretti, spesso fuori luogo e la loro sincerità sfocia spesso nella scortesia, eppure sono l’emblema della natura umana. 

In fin dei fatti, una bella bugia non è mai preferibile ha una scomoda verità. Quindi non ti preoccupare, cerca di smettere d’indossare maschere per fare contente le persone che hai attorno o per non essere emarginata: la capacità di dire quello che pensi verrà apprezzata anche dagli altri. 

© 2020 Apri la Mente – Tutti i diritti riservati

Commenti su: Il coraggio di vivere senza una maschera

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Attach images - Only PNG, JPG, JPEG and GIF are supported.

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

    ultimi articoli