Nel corso della vita sarà capitato spesso anche a te d’avvicinarti e poi allontanarti da persone care. È una cosa piuttosto normale, le relazioni umane sono instabili e spesso altalenanti: ciò che oggi ti è vicino, domani ti potrebbe essere lontano per semplici motivazioni di lavoro. Ma come cambia la tua percezione di queste persone? È molto difficile riuscire a vedere allo stesso modo una persona che è al nostro fianco mentre quella è lontana. Intanto, se la lontananza è prolungata la nostra memoria tende a rimuoverne gli aspetti fisici: dopo qualche mese potresti non ricordarne più l’odore, dopo qualche anno la voce.

Ma a parte le normali dimenticanze dovute alla scarsa memoria, ci sono altri aspetti che sembrano mutare in base alla distanza in cui ti trovi da questa persona. In particolare, pregi e difetti vengono spesso percepiti in modo differente. È una situazione che puoi constatare facilmente considerando le tue relazioni amorose: durante la convivenza i difetti prendevano il sopravvento oscurando tutto il resto. Quando invece vi siete allontanati hai iniziato a ricordarti quali erano le virtù che tanto ti piacevano di quella persona, accantonandone però i difetti.

In fin dei fatti è normale, quando una persona entra a far parte della tua routine inizi anche a darla un po’ per scontata, come se tutte le qualità magnifiche che possiede ti siano dovute e perciò inizi a vedere e a dare peso solamente alle mancanze. Mentre quando questo individuo si trova lontano da te e fuori dalla tua routine, riuscire ad avere un contatto con lui rappresenta quasi un’esperienza straordinaria: proprio per questo motivo probabilmente le mancanze diventeranno solamente piccoli dettagli in mezzo a un mare di qualità positive insostituibili. 

Ovviamente può prodursi anche un effetto paradossale: nella lontananza potresti attribuire qualità positive che questa persona non ha. Anche in questo caso è piuttosto semplice la spiegazione, senti la mancanza per quella persona e perciò tendi a idealizzarla. Non c’è nulla di sbagliato ma sicuramente è un effetto interessante. Più che altro perché fa sorgere la domanda: ma com’è realmente quella persona?

Non è affatto facile rispondere, noi in realtà non sapremo mai come sono le persone che ci stanno intorno, possiamo solo basarci sulla percezione che abbiamo di esse. La dimostrazione è che spesso intratteniamo rapporti tossici e dannosi con persone che, nonostante non siano palesemente adatte a noi, noi valutiamo in modo positivo. Molto spesso anzi sono gli amici i migliori giudici dei nostri rapporti: vedendoli da fuori e non essendone coinvolti, riusciranno ad essere più razionali di quello che siamo noi. 

Vale la pena prendersi una pausa? 

È una domanda che sorge abbastanza scontata dopo aver letto il primo paragrafo, se la vicinanza e la routine hanno distorto la percezione di chi ho davanti vale la pena prendersi una pausa di riflessione? Forse sì, forse una pausa puoi aiutare a riscoprire lati positivi che da troppo tempo passavano inosservati. Quando una relazione prenda una brutta piega è difficile riuscire a ripristinare l’equilibrio iniziale, ma dopo un periodo di distacco, i vecchi conflitti si appianano automaticamente ed è possibile rivalutare tutto.

In realtà non esisterà mai una risposta certa e definitiva, le situazioni sono troppo variabili. L’unica cosa chiara è che se dai per scontato un individuo all’interno della tua routine, finirai per non apprezzarlo fino in fondo. Trovare dei momenti per sé stessi in una relazione è fondamentale proprio ad evitare di stressare la percezione che hai dell’altro. Allo stesso modo, dopo un periodo di lontananza cerca di ricordarti anche quali erano i difetti che vi hanno spinto a questa distanza, altrimenti entrerai in un loop senza fine. 

Ti piacciono gli articoli di Apri la Mente Staff? Seguilo sui Social!
Commenti su: La distanza, a volte, attenua i difetti ed esalta le virtù

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Attach images - Only PNG, JPG, JPEG and GIF are supported.

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

    ultimi articoli