Tutto sommato sto bene, davvero. Riesco ancora a ridere e tanto. Al mattino quando faccio il caffè e tu non sei al mio fianco ho riscoperto una parte di me. Anche di sera quando il letto mi sembra troppo grande per una persona sola, ho ritrovato qualcosa che ero.

Tutto sommato sto bene, giuro. Devo ammettere che al mattino insieme al caffè per un attimo sento la tua voce, invece di sera, cerco ancora la tua presenza quando mi volto nel letto. Ho capito una cosa: tu sei ancora qui anche se non ci sei più, perché forse, esserci o non esserci fisicamente fa poca differenza.

Tutto bene, sto riscoprendo il mondo e sto facendo nuove esperienze per creare ricordi dove tu non sia nemmeno una comparsa. Eppure sono proprio tanti i ricordi in cui al centro del palco ci sei tu.

Oggi tu vivi senza di me e anch’io avrei bisogno di fare altrettanto. Scrivere è il modo meno coraggioso per dirtelo ma mi manchi e tanto. Eppure vado avanti perché ho capito che essere me stesso è l’unica cosa che mi resta dopo che io e te non siamo riusciti ad essere una cosa sola. Ed è giusto, l’unica persona in cui devo convivere per sempre sono io stesso.

Ci sono luoghi in cui è rimasto conservato il nostro affetto, luoghi in cui abbiamo trascorso attimi felici. Perché siamo riusciti anche ad avere attimi veramente felici, nonostante tutti i problemi che ci sono stati intorno. 

Una volta eravamo separati, c’eri tu e c’ero io. Oggi dobbiamo smettere di vederci e non sarà facile, però una volta non eravamo una cosa sola, nemmeno ci conoscevamo. Dobbiamo tornare a quando abbiamo deciso di cominciare.

Sei Libero

Non c’è dubbio che l’unico modo per smettere di soffrire è liberare il proprio dolore. Già te ne sei andato, quindi non posso darti molta più libertà di così, eppure ti offro tutta quella che posso, senza rabbia né tristezza. Sei libero di essere senza di me. Non ci saranno pianti, nemmeno una lacrima, né sensi di colpa o rimorsi.

Dimenticati tutto: dei momenti trascorsi insieme e di quelli che ancora dovevamo trascorrere. Il pomeriggio insieme, i film la sera e le cene che abbiamo condiviso. 

È ora di andare avanti e lasciarsi alle spalle tutto quello che è rimasto incompiuto e tutti i nostri screzi e le difficoltà, il cattivo umore, la tristezza, allegria, tutto alle spalle.

Rinunciamo anche all’idea delle vacanze insieme, di tutte le nostre prime esperienze e di tutto quello che abbiamo imparato l’uno dall’altro. Torniamo alla conoscenza zero: ovvero non conosciamoci. Ti libero da me come questa città si libererà velocemente dal ricordo di noi due che la giriamo a braccetto insieme.

Dico addio così senza però esserne davvero capace, è semplicemente necessario per recuperare il mio essere una volta per tutte. Anche tu probabilmente la pensi come me: se non siamo riusciti a stare insieme rendendoci felici, la cosa migliore da fare è dividerci ed essere diversi. Ecco perché ti dico addio.

“Oggi ti libero.

Ti libero da me,

dai miei mali,

da quelle sere infinite della domenica,

dall’odio dei miei compleanni,

dal non sapere cosa regalarti

Che tu già non abbia o che non perda.

Ti libero dal mio disinganno,

dal tuo karma,

dalle mie novità,

Seguici su Facebook

da quella contraddizione che mi invadeva

E che rappresento.

Ti libero dalle mie chiamate,

dai miei guai,

dai miei capelli lisci, lunghi e spettinati

Che si attorcigliavano fra le tua dita facendomi male.

Ti libero dalla mia coscienza,

dalle cadute, dalle risalite,

da questa fuga.

Ti libero da quei punti di sospensione,

dai punti e a capo,

dalle domande e dalle esclamazioni,

da tutte quelle regole grammaticali che, in fondo, non servivano a nulla.

Ti libero attraverso la porta che hai appena chiuso,

affinché tu possa andare,

mi possa lasciare,

affinché tu mi veda da lontano e mi desideri ogni giorno di meno,

nonostante ciò mi ferisca nel più profondo del mio cuore.”

Mario Benedetti

© 2020 Apri la Mente – Tutti i diritti riservati

Ti piacciono gli articoli di Apri la Mente Staff? Seguilo sui Social!

Commenti su: Lettera a una persona che non c’è più

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Attach images - Only PNG, JPG, JPEG and GIF are supported.

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

    ultimi articoli

    1. Psicologia
    Ognuno di noi ha dei profili social che cura con più o meno interesse. Facebook, Instagram, YouTube e tanti altri ci permettono di rimanere costantemente in contatto con tutti i nostri amici ed essere anche aggiornati sulle ultime novità. I vantaggi che i social network hanno portato nella nostra epoca sono innumerevoli specialmente se consideriamo […]
    1. Crescita Personale
    2. Scienza
    A tutti noi potrebbe capitare prima o poi di sentire che qualcosa nella nostra esistenza non sta andando come vorremmo: magari desideri un cambiamento nel lavoro oppure nei tuoi rapporti personali, è una cosa perfettamente normale. Il semplice fatto che ogni anno tutti noi facciamo dei propositi per il nostro futuro è abbastanza indicativo del […]
    1. Crescita Personale
    È successo a tutti prima o poi di arrivare a sera dopo un’intensa giornata di lavoro e rendersi conto in realtà di non essere riusciti a terminare tutto quello che ci si era prefissati: probabilmente la sensazione è quella di aver effettivamente messo molto impegno nelle proprie attività ma forse non eri sufficientemente concentrato per […]
    1. Crescita Personale
    Ogni giorno il nostro cervello elabora un quantitativo praticamente infinito di informazioni e dati, allo scopo di prepararci adeguatamente ad affrontare ogni situazione immaginabile. Facciamo calcoli e ipotesi per capire come affrontare al meglio tutte le avversità in cui potremmo incorrere, siano esse esperienze professionali oppure personali. Ovviamente non è possibile prevedere tutto, anzi ci […]