Ognuno di noi ha dei profili social che cura con più o meno interesse. Facebook, Instagram, YouTube e tanti altri ci permettono di rimanere costantemente in contatto con tutti i nostri amici ed essere anche aggiornati sulle ultime novità.

I vantaggi che i social network hanno portato nella nostra epoca sono innumerevoli specialmente se consideriamo anche le piattaforme più particolari come potrebbero essere Reddit oppure Tik Tok. Però non è tutto oro quello che luccica infatti l’utilizzo compulsivo di questi strumenti può generare diverse problematiche psico emotive.

In questo articolo tralasciamo l’ansia e la gratificazione derivanti dalle notifiche istantanee per concentrarci su un aspetto addirittura più preoccupante: il continuo confronto con le altre persone può generare in noi un senso di insicurezza così profondo da portarci a una depressione cronica. Del resto, non è una novità, sui social network viviamo una specie di competizione indiretta con tutte le altre persone a chi riesce a condividere il contenuto più interessante e bello esteticamente.

Ovviamente la sfida non si riduce ai semplici post mostrati sulle piattaforme, ma continua fino a permeare tutti gli aspetti della nostra vita. Scorrendo le tue bacheche e i tuoi feed probabilmente visualizzerai lo stile di vita dei tuoi amici o addirittura di personaggi famosi e quindi sarai portata a fare un confronto diretto.

Ciò ovviamente è un grave errore perché oltre a non portarti a nulla di buono è anche una forma di distorsione della realtà: sui social network è molto facile dare l’idea di una vita entusiasmante e ricca di emozioni semplicemente filtrando con attenzione i contenuti da condividere. Ecco perché devi ricordarti sempre che l’immagine riflessa nelle piattaforme digitali non è altro che una mistificazione di quella che è la realtà.

In sostanza tutti noi vogliamo far vedere solamente il meglio della nostra vita, è molto raro condividere gli aspetti negativi o noiosi con le altre persone. Ciò nonostante, il problema dell’ansia e della depressione rimane, quindi è importante adottare alcune semplici atteggiamenti per vivere in modo sano i social network. 

Come prevenire l’ansia social 

Spero che non ti sia ancora capitato, o almeno non in forma grave, però devi essere pronto ad affrontare la possibilità che anche a te arrivi improvvisamente un’ansia dovuta al confronto con gli stili di vita delle altre persone. In questi casi la prima cosa che devi fare e prestare attenzione a quello che stai pensando: cerca di capire in tempo reale se ti stanno nascendo pensieri negativi su te stesso o verso le persone che vedi sui social.

Non cedere alla facile tentazione di etichettare le persone apparentemente di successo come individui che hanno avuto una vita facile, perché magari tutto quello che oggi possono condividere sui social lo hanno guadagnato con il duro lavoro. In questi casi devi fare attenzione a te stesso e alla tua vita e concentrati su come migliorarla e su come migliorarti.

Se tutto questo non bastasse devi riuscire ad aprirti con le persone a te più care: parla delle tue emozioni con i tuoi amici e i tuoi familiari, falli partecipi di questa ansia che ti sta nascendo e vedrai che sapranno aiutarti al meglio. Inoltre dal confronto scoprirai che non sei l’unico a provare queste emozioni sgradevoli, sono molto più diffuse di quello che credi.

È importante riuscire a intavolare una discussione costruttiva per trovare insieme soluzioni ai problemi comuni. Come ultima cosa tieni sempre presente che è la tua vita reale quella che conta, non quella virtuale.

Quindi fai attenzione a quello che già possiedi nella tua vita, a quello che è il tuo presente e a quelli che sono i tuoi legami, senza preoccuparti di quantificarli e confrontarli con gli altri. Cerca di vivere appieno ogni giornata senza per forza dover condividere tutto sui social network, anzi evita proprio di farlo per un qualche periodo. 

Ti piacciono gli articoli di Apri la Mente Staff? Seguilo sui Social!
Commenti su: L’utilizzo compulsivo dei social media può causare depressione, fai attenzione

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Attach images - Only PNG, JPG, JPEG and GIF are supported.

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

    ultimi articoli