Può sembrare strano dire che l’amore lo si fa parlando, eppure non si tratta solamente di un gesto carnale. Per fare l’amore servono le parole, il linguaggio del corpo, il nostro atteggiamento, lo sguardo, le emozioni e la passione. Non è possibile ridurre un gesto così bello a un semplice atto sessuale.

Per fare l’amore impieghiamo il nostro corpo e la nostra mente, è un gesto in cui mettiamo tutto il nostro essere. È la massima espressione emotiva che l’uomo può esprimere: corpi e menti che si uniscono tra loro.

L’amore lo si fa con la propria essenza, con tutto noi stessi: tramite lo sguardo e i gesti trasmettiamo la tenerezza, il calore del desiderio e il mistero dell’ignoto. Deve essere più di un semplice atto carnale, deve essere qualcosa che ci impegna l’animo.

Se ci pensi non è poi un concetto così anormale, fare l’amore è un’azione che inizia molto prima dell’atto sessuale in sé. L’erotismo trascende la componente fisica e l’atto sessuale, coinvolge una molteplicità azioni. Il partner lo seduci attraverso i tuoi gesti, entrando in una connessione emotiva coinvolgente e, solo infine, grazie all’atto fisico.

Le parole vengono prima di tutto 

Sono le parole i primi mezzi con cui fai l’amore: il sesso appassionato non è altro che l’espressione di una relazione emotiva raggiunta in precedenza con lo sguardo e con interazione. Certamente non è facile da ottenere, non tutte le coppie possono vantare un legame del genere. Questo perché la nostra società è coito centrica: fin da piccoli siamo abituati a unire il sesso e l’amore. Non riusciamo a vedere che il romanticismo è parte integrante del fare l’amore, pensiamo che il semplice atto sessuale corrisponda alla relazione. Invece non è così, fare l’amore è un concetto molto più ampio.

Ti potrebbe sembrare strano, ma normalmente il momento in cui comprendiamo questo concetto è quando c’è qualcosa che non va: può capitare di trovarti con un partner con cui hai saltato qualche passaggio o con cui non hai avuto un dialogo intellettualmente soddisfacente. È proprio in questi casi che ci rendiamo conto come il coinvolgimento emotivo e passionale non siano per forza riconducibili all’atto sessuale. 

Se ripensi alle tue relazioni ti accorgerai che alcuni sguardi ti stimolavano più di altri. Molto spesso in questi casi diamo la colpa al nostro corpo e alle nostre sensazioni fisiche: pensiamo di aver sbagliato qualcosa nell’atto pratico o pensiamo che semplicemente non eravamo fisicamente compatibili con il partner. Ovviamente è un errore. 

Vivere le relazioni

Dobbiamo riuscire a capire che i preliminari non possono durare solo qualche minuto, devono essere lunghi ore e ore. Solo in questo modo riuscirai a stabilire una relazione più intima con il tuo partner

Ovviamente non voglio chiederti di teorizzare l’amore, sarebbe sbagliato. Ogni persona vive le reazioni in modo diverso ed è quindi libera d’identificarsi con ogni punto di vista. Eppure è importante capire che fare l’amore e fare sesso non sono la stessa cosa. Fare sesso può essere una questione esclusivamente fisica, infatti basta amare il grado estetico del partner senza apprezzare la sua essenza. Ma il mondo sarebbe completamente differente se mettessimo a nudo la nostra anima prima del nostro corpo

Questo perché le relazioni più intime tra le persone non si basano solo sulla vita sessuale, bensì su quella emotiva. Per fare ciò devi mostrarti al tuo partner per quello che sei, superando la paura e mostrando anche i tuoi difetti. Entrare in connessione l’un l’altro deve essere il vostro obiettivo per conoscervi a fondo. Anche le insicurezze, le paure e gli insuccessi fanno parte del Fare l’Amore.

© 2020 Apri la Mente – Tutti i diritti riservati

Commenti su: Per “amarsi” servono le parole

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Attach images - Only PNG, JPG, JPEG and GIF are supported.

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

    ultimi articoli