In ogni relazione di coppia è importante è che entrambi i partner facciano del loro meglio per far funzionare il rapporto. Secondo John Gottman, uno dei più illustri studiosi di relazioni amorose degli ultimi tempi, esistono quattro precisi comportamenti che mettono a rischio la durata della relazione: la critica, l’atteggiamento difensivo, il disprezzo e l’ostruzionismo.

In una serie di ricerche condotte dallo stesso Gottman presso l’Università di Washington, vennero analizzate centinaia di coppie per dieci anni, registrandone conversazioni e discussioni. Questi studi dimostrarono che uno dei fattori determinanti per un matrimonio felice è l’intelligenza emotiva della coppia, in particolare quella di lui.

L’atteggiamento difensivo del maschio

Ogni relazione dovrà affrontare numerosi episodi di rabbia e critiche, ma alcuni rischiano di sfociare in un punto di non ritorno dove uno dei due partner deve riuscire a sdrammatizzare il conflitto per risolverlo, salvaguardando la relazione. Qualora nessuno dei due ci riuscisse, il conflitto potrebbe degenerare creando sempre più negatività nella coppia.

Gli studi di Gottman hanno dimostrato che circa il 65% degli uomini risponde con un atteggiamento difensivo nel corso di una discussione. Questo comportamento oltre ad aumentare la negatività nella coppia, rivela anche una resistenza all’influenza del partner. Sempre su questa linea, esiste l’81% di probabilità che quando l’uomo non è disposto a condividere il potere, il matrimonio vada in crisi.

Uno dei motivi che spinge il partner maschile a comportarsi in questo modo è il timore di perdere il proprio potere. Questa paura lo spinge a interpretare tutto quello che gli viene detto come un attacco: ciò genera un atteggiamento difensivo che produrrà un attacco di reazione, provocando un’escalation potenzialmente senza fine.

Solo gli uomini emotivamente intelligenti sono capaci di prendere in considerazione le aspirazioni della partner. La capacità di creare una connessione con i sentimenti della compagna permette a questi uomini di sdrammatizzare il conflitto e apportare positività invece che alimentare la rabbia.

Gli uomini con una sviluppata intelligenza emotiva non hanno timore nell’esprimere i loro sentimenti, ecco perché riescono a creare una migliore connessione con il partner. Emozioni come paura e tristezza producono empatia e incoraggiano una risoluzione pacifica del conflitto. 

Ovviamente dallo studio emerge che anche le donne mettono in atto alcuni comportamenti del genere, però si evidenzia anche la loro migliore capacità ricettiva nei confronti dei sentimenti del partner.

Imparare a connettersi è la chiave per una relazione felice

Secondo alcuni studi dell’Università del Punjab, l’intelligenza emotiva è alla base della durata di un matrimonio, oltreché della sua qualità. I partner con una maggiore capacità di connessione manifestano anche caratteristiche positive quali l’empatia, l’assertività emotiva, l’autocontrollo e la coscienza di sé. Tutti questi tratti concorrono nel rendere una relazione di coppia lunga e felice.

Il dipartimento di psicologia della Clark University condusse un’altra ricerca prendendo a campione 92 coppie. Da questo studio si evince che la capacità di esprimere le proprie emozioni è essenziale per rendere un matrimonio duraturo. Inoltre, l’abilità nel riconoscere le proprie emozioni garantisce anche una qualità della relazione maggiore: i partner si sentiranno felici e soddisfatti all’interno del rapporto.

Un’altra scoperta che fece Gottman è che quando le partner femminili avanzano richieste in modo gentile e umoristico, le controparti maschili sono più ricettive e meno bellicose. Tutti questi studi dimostrano che il rapporto di coppia non deve essere interpretato come un gioco di forze tra sessi. È importante che entrambi i partner abbiano la possibilità di esprimere il loro essere senza sentirsi a disagio. La durata e la qualità di un rapporto sono influenzate dall’intelligenza emotiva di entrambi i partner.

© 2020 Apri la Mente – Tutti i diritti riservati

Commenti su: Per la durata di una relazione l’intelligenza emotiva dell’uomo è determinante

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Attach images - Only PNG, JPG, JPEG and GIF are supported.

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

    ultimi articoli