C’è solo un modo per evitare le critiche: non fare nulla, non dire nulla e non essere nulla.
Aristotele

Nessuno conosce il percorso ideale per raggiungere il successo. Bisogna scoprirlo sperimentando varie soluzioni, guardando ai risultati e analizzando i feedback del nostro operato.

Quando insegui qualcosa di nuovo intraprendi le azioni più intelligenti che conosci. Poi chiedi feedback per capire cosa funziona e cosa no.

Se impari a chiedere, ad apprezzare, a valutare e a rispondere efficacemente ai feedback ti avvicinerai più velocemente e facilmente ai tuoi obiettivi.

I Feedback

I feedback sono pareri, giudizi, interpretazioni del tuo operato. Rivelano l’esperienza effettiva che l’altro fa rispetto al tuo lavoro.

Avere feedback è importantissimo per capire se stai procedendo nella direzione giusta. Quando operiamo diamo per scontato che il nostro messaggio arrivi chiaro al destinatario. Non sempre è così!

Quando chiedere i feedback

I feedback sono importanti sempre: prima di iniziare un’attività, nel corso di un’attività, quando le cose vanno male, ma anche quando le cose vanno bene.

Possono infatti aiutarti nell’organizzare un nuovo progetto centrando le esigenze dei tuoi clienti, ma anche nel migliorarlo quando le cose vanno male o perfezionarlo quando vanno bene.

Di certo i feedback sono fondamentali quando le cose non vanno come vorresti. Chiederli in quei momenti ti aiuta a trasformare errori e problemi in opportunità di apprendimento, crescita e cambiamento.

Feedback positivi e feedback negativi

I feedback sono di due tipi: positivi o negativi. Ovviamente preferirai quelli positivi.

Ricorda però che quando diamo un feedback tendiamo a evidenziare ciò che manca, ciò che potrebbe soddisfare meglio le nostre esigenze, piuttosto che i tratti positivi del servizio/prodotto in esame.

I feedback positivi possono lusingarti e ti dimostrano che stai facendo bene. Quelli negativi possono demotivarti, ma ti fanno anche vedere come viene percepito il tuo lavoro stimolandoti a trovare soluzioni nuove.

Feedback correttivo

Tendiamo a non apprezzare i feedback negativi perché possono scoraggiarci, farci arrabbiare, demotivare. Così facendo spesso guardiamo solo una parte della medaglia, ci soffermiamo anche noi sui soli aspetti negativi del feedback, non considerando che il feedback negativo ci fornisce informazioni preziose.

Per avere successo devi cominciare a vedere il feedback negativo come un feedback correttivo, un’opportunità di miglioramento che ti riporta sulla retta via.

Cambia atteggiamento

Quando ti trovi di fronte a feedback negativi non arrenderti, non arrabbiarti, non prendertela con il tuo interlocutore, non ignorarlo.

Cambia le tue risposte: fa’ tesoro delle sue critiche e usale a tuo vantaggio.

Usa il feedback a tuo vantaggio

I feedback sono pareri, giudizi, interpretazioni del tuo operato. Rivelano l’esperienza effettiva che gli altri fanno rispetto al tuo lavoro. Avere feedback ti fa capire se stai procedendo nella direzione giusta.

Ci sono molti modi per rispondere ai feedback: alcuni funzionano, avvicinandoti ai tuoi obiettivi, e altri no. Devi imparare a rispondere nel modo giusto, senza crollare, arrabbiarti o bloccarti.

Il feedback deve essere una guida che ti aiuta ad adeguarti e a raggiungere più rapidamente i tuoi obiettivi.

Marco Mignogna
Canfield Certified Trainer & Founder di Apri la Mente
Segui su Facebook

“Usa il feedback a tuo vantaggio” è l’undicesimo principio del successo. 

Iscriviti alla LISTA D’ATTESA per accedere alla promozione esclusiva pre-lancio.
Gratis per te la Guida completa ai Principi del Successo.

Per iscriverti clicca qui.

https://marcomignogna.it
Ti piacciono gli articoli di Marco Mignogna? Seguilo sui Social!
Commenti su: Principio 11 – Usa il feedback a tuo vantaggio

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Attach images - Only PNG, JPG, JPEG and GIF are supported.

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

    ultimi articoli