Dove sta scritto che dobbiamo sempre essere buoni e tolleranti con tutti? Che dobbiamo perdonare chi ci fa del male e dimenticare? Non diciamo che portare rancore sia giusto, sia chiaro, ma sappiate che sopportare sempre può non essere una buona idea.

Rispettare se stessi è d’obbligo

Non siamo tutti uguali, molti di noi tendono ad avere un carattere più propenso all’indulgenza e, assolutamente, non bisogna recriminarlo. Non c’è nulla di male ad essere compassionevoli. Purtroppo, però, ci sono persone che tendono a scambiare la bontà e la comprensione con la debolezza. Questo li porta a ferirci, magari ripetutamente, perché consapevoli che, dall’altra parte, troveranno sempre il perdono. A questo punto sarà bene farsi un esame di coscienza e chiedersi se ne vale la pena essere sempre miti. Che cosa si guadagna ad accettare costantemente la cattiveria altrui? A sopportare del dolore che non vi meritate e che potreste tranquillamente evitare? Di cosa avete paura?

Se pensate di comportarvi male, di rendervi a vostra volta delle cattive persone, sappiate che non è così. Allontanare chi vi fa del male non vi rende brutti individui, non fa di voi degli egoisti, anzi, vi rende liberi di essere buoni con chi davvero lo merita.

Un’altra cosa che dovete tenere bene a mente è che dovete, prima di tutto, rispettare voi stessi. Perdonando costantemente chi non lo merita fate un torto a voi stessi. Vi mettete al secondo posto e, implicitamente, fate capire che chiunque può trattarvi come vuole. Mostrate agli altri e soprattutto a voi stessi che non è così. Che nessuno ha il diritto di mettervi i piedi in testa o di farvi del male.

Amatevi! Vogliatevi bene e non pensate mai di meritarvi la cattiveria di qualcuno.

Perché alcuni sono cattivi con le persone buone?

Principalmente provano rabbia nei loro confronti perché li giudicano deboli, non degni di essere loro amici o anche, soltanto, di poter interagire con loro. Credo che, sotto questa rabbia, ci sia una sorta d’invidia. L’impossibilità di avere un buon carattere, di essere buoni e indulgenti per natura, li porta a provare una costante irritazione verso queste persone. Questi sentimenti negativi finiscono per riversarsi direttamente, con gesti cattivi, su coloro che considerano come delle vere e proprie nemesi. 

Prese in giro, maldicenze e, talvolta, veri e propri dispetti saranno all’ordine del giorno. Non si fermeranno fino a quando non verranno messi al loro posto o allontanati bruscamente. Non prenderanno mai coscienza di star facendo del male. Non se ne renderanno conto perché, per loro, non stanno facendo nulla di sbagliato. A detta loro starebbero quasi impartendo una lezione di vita. Ovviamente è solo una scusa per giustificare un pessimo carattere e un brutta anima. 

L’incapacità di accettare persone diverse da loro li porterà ad avere sempre dei rapporti falsi e delle amicizie di comodo e, purtroppo, non si renderanno mai conto che proprio le persone che maltrattano con tanta foga potrebbero essere i loro migliori alleati.

© 2020 Apri la Mente – Tutti i diritti riservati

Iscriviti alla Newsletter

Tutti gli ultimi articoli e le novità di Apri la Mente direttamente nella tua casella di posta.

Commenti su: Respingere chi vi fa del male non fa di voi una persona cattiva

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Attach images - Only PNG, JPG, JPEG and GIF are supported.

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

    ultimi articoli

    1. Psicologia
    Nel corso della tua vita anche tu probabilmente avrai sperimentato numerose tipologie di rapporti di coppia: ci sono quelli belli e travolgenti che ti lasciano senza fiato, quelli malsani e tossici che ti consumano lentamente e quelli incredibilmente tranquilli e appaganti. Ma esattamente qual è il rapporto di coppia migliore? Ovviamente non c’è una risposta […]
    1. Crescita Personale
    Troppo spesso anche tu ti sarai detto Tutto passerà e starò di nuovo bene, ma potrebbe non essere così. Ogni esperienza che vivi e ogni situazione che ti coinvolge possono radicalmente cambiare il tuo modo d’essere, magari di pensare e di affrontare le difficoltà. Forse sarà un cambiamento appena percepibile, magari nemmeno te ne accorgerai, […]
    1. Psicologia
    Non è sempre facile interpretare i sentimenti che attraversano il nostro corpo: molto spesso, siamo capaci di provare sensazioni a cui nemmeno riusciamo a dare un nome, quindi è piuttosto difficile distinguerle. Inoltre, quasi tutte le emozioni non sono separate da un confine netto e preciso, perciò capita spesso di provare più emozioni contemporaneamente che […]