Crescita Personale, Curiosità, Psicologia

Segnali di Bassa Autostima: Come Riconoscerli e Affrontarli

Scopri i comportamenti tipici delle persone con bassa autostima e come migliorare il tuo benessere emotivo.

L’autostima è una componente fondamentale del benessere psicologico e influenza profondamente il modo in cui ci rapportiamo a noi stessi e agli altri. Le persone con bassa autostima spesso manifestano una serie di comportamenti che riflettono la loro percezione negativa di sé. Questi comportamenti possono avere un impatto significativo sulla loro qualità della vita e sulle loro relazioni interpersonali. In questo articolo, esploreremo i comportamenti tipici delle persone con bassa autostima, supportati da studi e ricerche, e discuteremo come riconoscerli e affrontarli.

Comportamenti Tipici delle Persone con Bassa Autostima

1. Autosabotaggio

L’autosabotaggio è un comportamento comune tra le persone con bassa autostima. Questo può manifestarsi in vari modi, come procrastinazione, evitare sfide o situazioni che potrebbero portare al successo, e abbandonare progetti a metà strada.

  • Studio: Uno studio pubblicato su Journal of Personality and Social Psychology ha trovato che le persone con bassa autostima tendono a impegnarsi in comportamenti di autosabotaggio come meccanismo di difesa per evitare il fallimento (Baumeister et al., 1993).

2. Eccessiva Autocritica

Le persone con bassa autostima tendono a essere eccessivamente critiche verso se stesse. Questa autocritica può manifestarsi come pensieri negativi costanti, dubbi su se stessi e difficoltà ad accettare i complimenti.

  • Studio: La ricerca su Journal of Counseling Psychology ha dimostrato che l’eccessiva autocritica è fortemente correlata alla bassa autostima e può portare a sintomi depressivi (Blatt & Zuroff, 1992).

3. Dipendenza dall’Approvazione degli Altri

Le persone con bassa autostima spesso cercano costantemente l’approvazione degli altri per sentirsi valide. Questo comportamento può portare a una dipendenza emotiva e a una mancanza di autonomia.

  • Studio: Uno studio su Journal of Social and Clinical Psychology ha trovato che la dipendenza dall’approvazione degli altri è associata a una minore autostima e a una maggiore ansia sociale (Schroeder-Abé & Schütz, 2011).

4. Evitamento dei Conflitti

Le persone con bassa autostima tendono a evitare i conflitti e le situazioni di confronto. Questo comportamento può derivare dalla paura del rifiuto o dal desiderio di mantenere la pace a tutti i costi.

  • Studio: La ricerca pubblicata su Personality and Individual Differences ha dimostrato che l’evitamento dei conflitti è correlato a una bassa autostima e a una scarsa assertività (Zelenski & Larson, 1999).

5. Difficoltà a Prendere Decisioni

Le persone con bassa autostima spesso hanno difficoltà a prendere decisioni, anche quelle più semplici. Questo può essere dovuto alla mancanza di fiducia nelle proprie capacità e al timore di commettere errori.

  • Studio: Uno studio su Journal of Behavioral Decision Making ha trovato che la bassa autostima è associata a una maggiore indecisione e a un aumento del tempo necessario per prendere decisioni (Ferris et al., 2011).

Effetti della Bassa Autostima sulla Vita Quotidiana

6. Relazioni Interpersonali

La bassa autostima può avere un impatto significativo sulle relazioni interpersonali. Le persone con bassa autostima possono avere difficoltà a stabilire relazioni sane e a mantenere legami significativi.

  • Studio: La ricerca su Journal of Social and Personal Relationships ha dimostrato che la bassa autostima è associata a una minore soddisfazione relazionale e a una maggiore probabilità di esperienze relazionali negative (Murray et al., 2006).

7. Prestazioni Lavorative

La bassa autostima può influenzare negativamente le prestazioni lavorative. Le persone con bassa autostima possono avere difficoltà a credere nelle proprie capacità e a cogliere le opportunità di crescita professionale.

  • Studio: Uno studio pubblicato su Journal of Organizational Behavior ha trovato che la bassa autostima è correlata a una minore produttività e a una riduzione delle opportunità di avanzamento di carriera (Judge & Bono, 2001).

8. Salute Mentale

La bassa autostima è strettamente legata a vari problemi di salute mentale, come ansia, depressione e stress. Le persone con bassa autostima sono più suscettibili a sviluppare questi disturbi psicologici.

  • Studio: La ricerca su Journal of Abnormal Psychology ha dimostrato che la bassa autostima è un fattore di rischio significativo per lo sviluppo di disturbi d’ansia e depressivi (Sowislo & Orth, 2013).

Come Affrontare la Bassa Autostima

9. Terapia Cognitivo-Comportamentale (CBT)

La terapia cognitivo-comportamentale è un trattamento efficace per la bassa autostima. La CBT aiuta le persone a identificare e modificare i pensieri negativi e i comportamenti disfunzionali.

  • Suggerimento: Considera di partecipare a sessioni di CBT con un terapeuta qualificato per affrontare la bassa autostima e sviluppare una visione più positiva di te stesso.
  • Studio: Uno studio su Journal of Cognitive Psychotherapy ha trovato che la CBT è efficace nel migliorare l’autostima e ridurre i sintomi depressivi (Beck, 1995).

10. Pratica della Mindfulness

La mindfulness è una pratica che può aiutare a migliorare l’autostima. La mindfulness aiuta a sviluppare una maggiore consapevolezza dei propri pensieri e sentimenti, promuovendo l’accettazione e la compassione verso se stessi.

  • Suggerimento: Pratica la mindfulness quotidianamente attraverso la meditazione, la respirazione consapevole o semplicemente essendo presente in ogni momento.
  • Studio: La ricerca pubblicata su Mindfulness ha dimostrato che la pratica della mindfulness è associata a un aumento dell’autostima e del benessere psicologico (Brown & Ryan, 2003).

11. Sviluppo delle Competenze Sociali

Sviluppare competenze sociali può aiutare a migliorare l’autostima. Partecipare a attività sociali, fare nuove amicizie e costruire relazioni positive può aumentare la fiducia in se stessi.

  • Suggerimento: Cerca opportunità per partecipare a gruppi sociali, club o attività che ti interessano e che ti permettono di interagire con gli altri.
  • Studio: Uno studio su Journal of Social Psychology ha trovato che lo sviluppo di competenze sociali è correlato a un aumento dell’autostima e della soddisfazione relazionale (Riggio, 1986).

12. Pratica della Gratitudine

La gratitudine è un elemento chiave per migliorare l’autostima. Essere grati per ciò che abbiamo, piuttosto che concentrarsi su ciò che manca, può aumentare la nostra soddisfazione e felicità.

  • Suggerimento: Mantieni un diario della gratitudine in cui scrivi ogni giorno tre cose per cui sei grato.
  • Studio: Uno studio su Journal of Happiness Studies ha dimostrato che praticare la gratitudine è associato a una maggiore felicità e autostima (Emmons & McCullough, 2003).

La bassa autostima può manifestarsi in una serie di comportamenti che influenzano negativamente la qualità della vita e le relazioni interpersonali. Riconoscere e affrontare questi comportamenti è essenziale per migliorare il benessere emotivo e psicologico. La terapia cognitivo-comportamentale, la pratica della mindfulness, lo sviluppo delle competenze sociali e la pratica della gratitudine sono tutte strategie efficaci per affrontare la bassa autostima. Con il giusto supporto e le giuste pratiche, è possibile sviluppare una visione più positiva di sé stessi e migliorare la qualità della vita.

Riferimenti

  • Baumeister, R. F., Heatherton, T. F., & Tice, D. M. (1993). When ego threats lead to self-regulation failure: Negative consequences of high self-esteem. Journal of Personality and Social Psychology, 64(1), 141-156.
  • Beck, A. T. (1995). Cognitive therapy: Basics and beyond. Guilford Press.
  • Blatt, S. J., & Zuroff, D. C. (1992). Interpersonal relatedness and self-definition: Two prototypes for depression. Clinical Psychology Review, 12(5), 527-562.
  • Brown, K. W., & Ryan, R. M. (2003). The benefits of being present: Mindfulness and its role in psychological well-being. Journal of Personality and Social Psychology, 84(4), 822-848.
  • Emmons, R. A., & McCullough, M. E. (2003). Counting blessings versus burdens: An experimental investigation of gratitude and subjective well-being in daily life. Journal of Personality and Social Psychology, 84(2), 377-389.
  • Ferris, D. L., Johnson, R. E., Rosen, C. C., Djurdjevic, E., Chang, C. H., & Tan, J. A. (2011). When is success not satisfying? Integrating regulatory focus and approach/avoidance motivation theories to explain the relation between core self-evaluations and job satisfaction. Journal of Applied Psychology, 96(1), 156-165.
  • Judge, T. A., & Bono, J. E. (2001). Relationship of core self-evaluations traits—self-esteem, generalized self-efficacy, locus of control, and emotional stability—with job satisfaction and job performance: A meta-analysis. Journal of Applied Psychology, 86(1), 80-92.
  • Murray, S. L., Rose, P., Bellavia, G. M., Holmes, J. G., & Kusche, A. G. (2002). When rejection stings: How self-esteem constrains relationship-enhancement processes. Journal of Personality and Social Psychology, 83(3), 556-573.
  • Riggio, R. E. (1986). Assessment of basic social skills. Journal of Personality and Social Psychology, 51(3), 649-660.
  • Schroeder-Abé, M., & Schütz, A. (2011). Walking in each other’s shoes: Perspective taking moderates the effect of self-esteem on the quality of romantic relationships. Journal of Personality and Social Psychology, 101(3), 503-519.
  • Sowislo, J. F., & Orth, U. (2013). Does low self-esteem predict depression and anxiety? A meta-analysis of longitudinal studies. Psychological Bulletin, 139(1), 213-240.
  • Zelenski, J. M., & Larsen, R. J. (1999). Susceptibility to affect: A comparison of three personality taxonomies. Journal of Personality, 67(5), 761-791.

Senti il bisogno di dare più profondità alla tua vita quotidiana?
Scopri come i grandi insegnamenti filosofici possono arricchire ogni giorno le tue esperienze su Vivere con Filosofia. Visita ora vivereconfilosofia.it e inizia un viaggio unico alla scoperta di te stesso attraverso la saggezza dei secoli.

Vai su “Vivere con Filosofia” cliccando qui.

Iscriviti alla Newsletter


Scopri il Potere della Contemplazione Stoica®

Vuoi esplorare un percorso di crescita personale e scoprire come la saggezza stoica può trasformare la tua vita?

Iscriviti ora alla lista d’attesa e inizia il tuo viaggio con la nostra serie esclusiva di email introduttive sulla Contemplazione Stoica®.
Queste email gratuite ti guideranno attraverso i principi fondamentali, le pratiche quotidiane e le storie di trasformazione che possono ispirarti a vivere una vita più equilibrata e serena.

Non perdere questa opportunità unica! La Contemplazione Stoica® è più di una pratica, è un viaggio di scoperta interiore e benessere.

Iscriviti ora e inizia a esplorare i sentieri della saggezza stoica adattati alla vita moderna.


Iscriviti GRATIS allo “Stoic Life Daily“. Ricevi dal lunedì al venerdì un concetto, un principio o una strategia stoica quotidiana per affrontare al meglio la tua giornata. Vai su 👉 go.stoiclife.it/daily

Subito in REGALO per te il corso “Memento Mori” – La contemplazione stoica della morte.
Vai su 👉 go.stoiclife.it/daily


Iscriviti a “Essenzialismo Daily“.
Il primo mentoring quotidiano che ti aiuta a intraprendere la ricerca disciplinata del meno.
Ricevi GRATIS dal lunedì al venerdì un’idea, una strategia o una semplice ispirazione per fare spazio nella tua vita nel tuo lavoro a ciò che è davvero importante.
Inoltre riceverai in REGALO il corso introduttivo all’Essenzialismo per essere più produttivo, più concentrato e più creativo.
Iscriviti cliccando qui.


Iscriviti al “Success Daily“.
Il primo mentoring quotidiano che ti aiuta a partire da dove sei per arrivare dove vuoi.
Ricevi GRATIS dal lunedì al venerdì un concetto, un principio o una strategia quotidiana da poter mettere subito in pratica durante la tua giornata.
Inoltre avrai accesso alla Success Academy con all’interno il corso introduttivo gratuito sui Principi del Successo.
Subito in REGALO per te 4 guide per il successo.
Iscriviti cliccando qui.

Posted by
Il Team di Apri la Mente

Scopri gli articoli del Team di "Apri la Mente", guidato dai fondatori e Life Coach Marco Mignogna e Maria Giovanna Cappiello. Un gruppo selezionato di psicologi, educatori e professionisti del benessere, che insieme ai nostri fondatori, si dedicano a fornire contenuti di qualità per il tuo percorso di crescita e consapevolezza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.