Ti capita mai di pensare di aver assunto un ruolo da attore mentre parli con le persone? Di sentire che non stai trasmettendo il tuo reale essere? Capita a tutti, ognuno di noi lo fa per un motivo diverso: potresti avere paura di mostrare la tua vulnerabilità oppure ti vergogni delle tue emozioni. In ogni caso, fa bene ogni tanto togliersi la maschera e riuscire ad essere sé stessi senza il timore di essere giudicati male. Le emozioni che provi devi anche viverle, se le soffochi non farai altro che generare disturbi psicofisici. Inoltre, soffocando il tuo reale modo di essere, farai anche fatica a creare legami stabili perché ti troverai sempre costretto a mentire anche alle persone a cui vorresti bene.

Nonostante la nostra società ci stimoli ad apparenza e ostentazione, essere sé stessi è ancora la cosa più facile e naturale del mondo. Devi imparare a non preoccuparti di quello che le persone potrebbero pensare di te, non sono importanti, tu sei l’unica persona il cui giudizio conta veramente. E per essere sé stessi non ci vuole niente: ti basta semplicemente esprimerti secondo quello che senti dentro evitando e opponendoti a tutti gli impulsi che ti spingono a indossare una maschera.

In questo modo riuscirai a ricostruire una salute psicofisica tale da permetterti un maggiore benessere emotivo. La tua qualità della vita dipende anche dalla tua capacità di esternare i tuoi sentimenti. Costruire e mantenere una barriera protettiva troppo lungo non farà altro che farti dimenticare chi sei realmente e comporterà anche un notevole dispendio di energie che faresti bene a utilizzare in modo più proficuo. Ecco come fare per togliersi la maschera.

Conosci a fondo te stesso 

Ancora prima di toglierti effettivamente la maschera è una buona cosa imparare a conoscerti: chi sei, cosa desideri e come vuoi ottenerlo. Rispondere a queste domande ti aiuterà a capire anche quali sono i modelli comportamentali ottimali che corrispondono al tuo reale essere. Conoscersi è il primo modo per conoscere: solamente essendo a tuo agio con te stesso riuscirai a stabilire legami profondi e duraturi con le persone che ti circondano.

Domandati anche cosa ti preoccupa e cosa ti spaventa, in questo modo capirai come mai hai indossato una maschera. L’introspezione è la base di una vita serena. Impara ad accettare i tuoi limiti e non vergognarti delle tue pulsioni interiori. Ricordati che devi essere la prima persona ad amare sé stessa, altrimenti nessun altro potrà farlo al posto tuo.

Ricordati che non sei solo 

Molto spesso potresti aver pensato di essere l’unica persona al mondo con questi problemi, eppure non è così. Praticamente tutti noi indossiamo una maschera che serve a proteggerci dalle avversità esterne, ma è importante imparare anche a togliersela ogni tanto. Prova a pensare che il tuo toglierti la maschera potrebbe aiutare qualcun altro a fare la stessa azione: non sarebbe bellissimo mondo dove nessuno deve nascondersi? L’unico modo per arrivare a un’esistenza piena per tutta la collettività è iniziare, uno dopo l’altro, ad avere il coraggio di mostrarci per quello che realmente siamo. Sii parte del cambiamento.

Togliti la maschera 

Ora che conosci te stesso e che non hai paura di sentirti solo nei confronti del mondo è arrivato il momento di sfilarsi quella maschera che inizia ad andarti stretta. Non aver paura di quello che può accadere, in fin dei fatti non sarà mai qualcosa di realmente grave. Ricordati anche che togliersi la maschera non vuol dire non rimetterla mai più: se sei consapevole della tua maschera potrai indossarla e toglierla a piacere, solamente se la situazione la renderà strettamente necessaria. 

Ti piacciono gli articoli di Apri la Mente Staff? Seguilo sui Social!
Commenti su: Tutti noi indossiamo una maschera, ma toglierla ogni tanto ti farà bene

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Attach images - Only PNG, JPG, JPEG and GIF are supported.

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

    ultimi articoli